BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni differenti schieramenti, alleanze, coalizioni e programmi

Le ultime notizie di prospettive politiche in vista di nuove elezioni da parte dei diversi schieramenti e conseguenze per novità per le pensioni


 Pensioni ultime notizie alleanze

Pensioni novità programmi schieramenti alleanza



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:42): E sempre attraverso le ultime notizie e ultimissime, bisogna probabilmnete fare un passo indietro non solo sui programmi e le coalizioni, ma anche sui singoli schieramenti visto che sia nel centro-sinistra ch nel centro-destra continuano a nascere o c'è la minaccia di alcuni nuovi schieramenti come quello "socialista" ora di D'Alema che potrebbero essere anche di punti a favore per le novità per le pensioni, ma è chiaro che questo frazionamento non porta viceversa a nulla di concreto.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): Rispetto ai programmi, comunque, c'è un passo indietro da fare e che non è di poco conto ovvero che risulta chiaro come i singoli schieramenti nelle ultime notizie e ultimissime sia sempre più divisi e addirittura ci sono malcontenti nelle stesse correnti che fino ad ora avevano all'interno del frazionamento una unica direzione. E vale davvero per tutti. Ora occorre capire, dunque, le singole strategie dei singoli schieramenti, vedere quali alleanze si potrebbero fare anche in base ai programmi. Dunque, le novità per le pensioni appaiono fondamentali nei programmi, ma i programmi anche se preannunciati a grandi linee sono loro a rimanere ancora ben lontani dall'essere attuali.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): Ogni schieramento sta preparando i programmi per le elezioni subito e c'è grande attesa per capire cosa vorranno fare per le novità per le pensioni che nelle ultime notizie e ultimissime tutti ritengono da tempo fondamentali. Ci sono punti che almeno finora sono apparsi imprescinbili per le novità per le pensioni stesse e anche interessanti e importanti e c'è curiosità di vedere come concretamente saranno declinati oltre che esserci o meno come la logica vorrebbe

La sentenza dell'Alta Corte apre di fatto la corsa al voto ma con un ostacolo da affrontare: definire un sistema di voto che vada bene sia per Montecitorio che per Palazzo Madama. Ma i tempi possono essere molto stretti, grazie al fatto che si tratta di una sentenza autoapplicativa. Queste ultime notizie stanno spingendo M5S, Lega e Fratelli di Italia a rilanciare sul voto subito tanto che il leader della Lega ha ipotizzato anche una possibile data per nuove elezioni per metà aprile. Le ultime notizie riportano anche una certa soddisfazione da parte dell’ex premier sul voto della Consulta nonostante la bocciatura del ballottaggio e il via libera al premio di maggioranza al 40%. Ma le discussioni saranno certamente ancora tante. E’ scontro, dunque, sul voto anticipata tra i diversi schieramenti politici.

Sentenza dell’Alta Corte e conseguenze per novità per le pensioni

Tante potrebbero essere le conseguenze di elezioni subito per gli importanti temi ancora in ballo, a partire da  quello delle novità per le pensioni. Dalle ultime notizie di appena qualche giorno fa, era emersa la volontà politica di anticipare quei Dpcm, la cui attuazione è al momento fissata per il primo marzo, con le regole ufficiali di funzionamento delle novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 e definizione dei tassi di interesse da applicare in base agli accordi con gli istituti di credito che, stando sempre alle ultime e ultimissime notizie, starebbero andando avanti bene. Il tempo previsto di anticipo sarebbe stato annunciato per metà febbraio ma se davvero si dovesse andare al voto prima, magari ad aprile come proposto da qualcuno, probabilmente l’andamento delle trattative per la definizione dei Dpcm ufficiali per l’attuazione di mini pensione e quota 41 potrebbero bloccarsi. Ma è anche possibile che, avendo inserite le novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 nel testo unico 2017, e avendone annunciato i Dpcm, si possa spingere sull’acceleratore. E’, però, più plausibile che si vada al voto il prossimo giugno.

Posizioni degli schieramenti politici e prospettive

Se, come anticipato, per M5S, Lega e Fratelli di Italia si potrebbe andare al voto subito, ‘anche domani’, considerando che una normativa per il sistema di voto ormai c’è, per l’opposizione interna del centrosinistra, centristi e Forza Italia, non è urgente andare subito al voto: per l’opposizione interna, vi sono questioni prioritarie da risolvere per il bene del Paese; per Forza Italia bisogna innanzitutto uniformare il sistema di voto per Montecitorio e Palazzo Madama. In vista di nuove elezioni, le prospettive potrebbero essere anche quelle di alleanze e grandi coalizioni, decisioni che, in teoria, potrebbero anche rivelarsi importanti per le novità per le pensioni. Considerando il via libera al premio di maggioranza, le possibili coalizioni che potrebbero rivelarsi importanti per le novità per le pensioni, e ipotizzate, sono:

  1. Pd-Forza italia, per un Nazareno 2 anche se si è scettici sulla leader renziana, grande coalizione importante che in altri Paesi rappresenta la svolta ma che in Italia non ha gli stessi risultati e che non prospetterebbe pertanto alcuna novità per le pensioni;
  2. Pd-Centrosinistra allargato con Pisapia, Boldrini, e probabilmente nuovo centronistra di Scotto sotto l’ombra di Prodi, schieramento che punterebbe soprattutto su misure sociali e novità per le pensoni importanti;
  3. Lega-M5S, tra le ultime notizie di conferme e smentite, anche se in vista di novità per le pensioni sarebbe la migliore coalizione, considerando che entrambi gli schieramenti rilanciano da sempre importanti novità per le pensioni rivedendo del tutto le attuali regole previdenziali;
  4. Lega-Forza Italia, che potrebbe vincere nei sondaggi ma che stando alle ultime notizie sembra difficile che si concluda, a causa delle diverse idee su rapporti con la Comunità e anche novità per le pensioni che la Lega vorrebbe fortemente, tra quota 100, quota 41 per tutti e assegno universale, e Forza Italia, meno agguerrita sui cambiamenti pensionistici.

 
Ogni schieramento, in vista delle prossime elezioni, si prepara a rilanciare novità per le pensioni, e sono diverse le proposte in ballo da novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza penalità, ad un abbassamento dell’età pensionabile per tutti a 60 anni, come proposto dal M5S, ad una cancellazione delle ricche pensioni d’oro degli alti esponenti istituzionali, all’introduzione dell’assegno universale, per cui sembra, come riportano le ultime notizie, che si stiano già facendo dei passi in avanti con il nuovo reddito di inclusione annunciato dal ministro delle politiche agricole, pensato per chi si ritrova in condizioni di grande indigenza.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il