Pensioni ultime notizie Ape Social: a chi spetta tra requisiti, disoccupazione, invalidi, chi assiste disabili

Chi può chiedere l’Ape social, come e quando: ultime notizie su regole da seguire e tempi ancora in attesa di ufficialità

Pensioni ultime notizie Ape Social: a ch

pensioni novità ape social requisiti 2017



Disoccupati, invalidi, persone che assistono i disabili sono alcune delle categorie di persone, considerate svantaggiate, che potranno richiedere l’ape social, presentando apposita domanda all’Istituto di Previdenza probabilmente dal prossimo primo maggio così come riportato dalle ultime notizie, anche se si resta in attesa dei Dpcm che ne daranno ufficialità, insieme alla definizione di tutte le regole di funzionamento anche di ape volontaria e quota 41. Stando alle ultime notizie, i Dpcm attesi per il primo marzo potrebbero arrivare anche prima, per la metà del mese di febbraio.

A chi spetta l’Ape social e requisiti

L’ape social, così come la quota 41 ad essa collegata, vale solo per determinate categorie di persone, per ognuna delle quali sono previsti diversi requisiti e si tratta di:

  1. chi è rimasto senza occupazione, che abbiano raggiunto 63 anni di età, maturato 30 anni di contributi, e abbiano esaurito tutti i sussidi di disoccupazione da almeno tre mesi;
  2. malati gravi e che abbiano maturato 30 anni di contributi;
  3. disabili con una percentuale superiore al 74 % e abbiano maturato 30 anni di contributi, e parenti che li assistano da almeno sei mesi;
  4. impiegati in occupazioni faticose con 63 anni di età, che abbiano maturato almeno 36 anni di contributi, di cui almeno 6 continuativi e che siano impiegati in particolari occupazioni considerati faticose.

Tali occupazioni faticose sono:

  1. maestre ed educatori di asilo;
  2. infermiere ed ostetriche;
  3. facchini;
  4. addetti all'assistenza personale di persone non autosufficienti;
  5. lavoratori impiegati nel settore delle costruzioni;
  6. addetti alla lavorazione dell’amianto;
  7. macchinisti e personale viaggiante ferroviario;
  8. conduttori di gru, di macchinari mobili per la perforazione nelle costruzioni;
  9. autisti di mezzi pesanti e camion;
  10. lavoratori addetti all’estrazione e alla lavorazione dell’amianto;
  11. conciatori di pelli e di pellicce.

Ape social: requisiti per i disabili

Come sopra anticipato, possono richiedere l’ape social i disabili che abbiano, però, una percentuale di invalidità superiore al 74%, cioè dal 75% in poi, mentre quelli che hanno una percentuale di invalidità inferiore non potranno farne domanda. L’ape social, però, vale anche per coloro che assistono parenti disabili di primo grado, come figli o genitori, o coniuge convivente, da almeno da sei prima della richiesta, anch’essi, ovviamente, a patto di aver raggiunto i requisiti richiesti di 63 anni di età e 30 anni di contributi.

Ape social: requisiti per i disoccupati

Un’età di 63 anni e 30 anni di contributi sono i requisiti richiesti a coloro rimasti senza occupazione che volessero lasciare anzitempo la propria occupazione chiedendo l’ape social. Prima di presentare la domanda di richiesta dell’ape social, sarà necessario non solo essere senza impiego da lungo tempo ma anche aver terminato tutti i sussidi di disoccupazione, come Naspo o Asdi, da almeno tre mesi.


 

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il