Statali, docenti, dipendenti pubblici, ATA 2017: rinvio rinnovo contratti 2017, stipendi aumento di alcuni mesi

Restano ancora tutti da definire i tempi per l'attuazione delle disposizioni sull'aumento dello stipendio degli statali.

Statali, docenti, dipendenti pubblici, A

Rinnovo contratto dei dipendenti pubblici



AGGIORNAMENTO: C'è ancora molta foschia intorno al rinnovo degli stipendi dei dipendenti pubblici previsto per il 2017. Il rischio di un rinvio rappresenta ormai quasi una certezza. Un fulmine a ciel sereno caduto proprio quando il dicastero per la Funzione Pubblica sta cercando di fissare tempi certi e per definire le troppe questioni rimaste sul tappeto nel pubblico impiego.

Anche la questione del rinnovo del contratto dei dipendenti pubblici si inserisce in un puzzle molto complesso che comprende il decreto Milleproroghe, adesso nella mani del parlamento per la proposizione di emendamenti. E tra le novità allo studio c'è l'ipotesi di slittamento dei tempi per l'attuazione di alcune tra le più rilevanti leggi delega, tra cui esempio della riforma della pubblica amministrazione. Insomma, siamo davanti a un bel rompicapo proprio nel momento in cui lo stesso dicastero per la Funzione Pubblica sta cercando di fissare tempi certi per l'aumento degli stipendi degli statali e per definire le troppe questioni rimaste aperte nel pubblico impiego.

Tra le tante al centro dell'attenzione c'è quella della stabilizzazione dei precari, considerando che, come vederemo, sono circa 42.000 le collaborazione prorogate per tutti il 2017.

Pubblica amministrazione e Milleproroghe

Cosa c'è allora di sicuro nel Milleproroghe sul fronte riforma della pubblica amministrazione? Quali sono le misure approvate dalla maggioranza e su cui si attende solo il via libera delle Camere? Limitandosi appunto alle nuove scadenze fissate dal decreto Milleproroghe

  1. Efficacia delle graduatorie dei concorsi pubblici per assunzioni a tempo indeterminato approvate da settembre 2013 fino al 31 dicembre 2017
  2. Le province possono prorogare al 31 dicembre 2017 i contratti di lavoro a tempo determinato e anche i contratti di collaborazione coordinata e continuativa
  3. Sospese le modalità di reclutamento dei dirigenti di prima fascia fino alla conclusione dei processi di riorganizzazione delle amministrazioni e comunque non oltre il 31 dicembre 2017
  4. Il termine per procedere alle assunzioni di personale a tempo indeterminato relative alle cessazioni verificatesi negli anni 2009, 2010, 2011 e 2012 è prorogato al 31 dicembre 2017 e le relative autorizzazioni ad assumere, ove previste, possono essere concesse entro il 31 dicembre 2017
  5. Per le esigenze funzionali la possibilità di utilizzo temporaneo del contingente di personale in servizio presso il Dipartimento della funzione pubblica è consentita fino al 31 dicembre 2017
  6. Prorogato di un anno e quindi fino al 31 dicembre 2017 l'incremento delle percentuali del turn over fino al 50% per ciascuno degli anni 2013 e 2014 e fino al 70% per l'anno 2015
  7. Le autorizzazioni alle assunzioni per l'anno 2014 sono prorogate al 31 dicembre 2017
  8. Via libera ai contratti di collaborazione anche in deroga al divieto imposto dal Jobs Act. Dal primo gennaio 2018 è comunque fatto divieto alle pubbliche amministrazioni di stipulare i contratti di collaborazione
  9. Proroga dei precari dei centri per l'impiego di province e città metropolitane

Si aggiunge poi che per consentire la continuità dei servizi erogati dai centri per l'impiego, le province e le città metropolitane possono stipulare contratti di lavoro a tempo determinato, alle stesse finalità e condizioni e con scadenza non successiva al 31 dicembre 2017, anche nel caso di mancato rispetto degli obiettivi di finanza pubblica per l'anno 2016.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il