Concorso Ata 2017: domanda, quando e come fare concorso pubblico personale scuola. Scadenze, prove, inizio, bando, requisiti, date

Quando e come presentare domanda per partecipazione al bando del terzo ciclo Tfa: come fare e cosa sapere

Concorso Ata 2017: domanda, quando e com

bando concorso 2017 personale ata requisiti



AGGIORNAMENTO: La domanda per il terzo ciclo del Tfa dovrà essere effettuata presentando due modelli: il modello D1, che riguarda quelli ancora non iscritti alle graduatorie ATA e dovrà essere presentato alla scuola della Provincia scelta dal candidato per svolgere il proprio servizio. Il modello D2 dovrà essere utilizzato da quelli che vogliono confermare o aggiornare il proprio profilo rispetto al precedente triennio. 

Il Ministero dell’Istruzione ha bandito concorsi pubblici per oltre 10.000 assunzioni del personale ATA: a febbraio si attende la pubblicazione del bando di concorso, che si dovrebbe tenere poi in estate, per

  1. cuochi;
  2. bidelli;
  3. guardarobieri;
  4. collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e assistenti tecnici;
  5. addetti alle aziende agrari;
  6. infermieri.

Il bando di concorso includerà i 507 posti per i profili DSGA, assistente amministrativo, assistente tecnico e collaboratore scolastico per il personale sovrannumerario delle province. In particolare, per i collaboratori scolastici sono previsti 6.949 posti, seguiti dagli assistenti amministrativi (2.103), dagli assistenti tecnici (790) e dai DSGA (216), da 19 posti come infermiere, 49 come guardarobiere, 81 come addetti azienda agraria e 87 come cuochi.

Requisiti richiesti per terzo ciclo del Tfa

Per presentare domanda di acceso al terzo ciclo del Tfa, oltre ai titoli di studio (licenza media), sono richieste:

  1. iscrizione nelle graduatorie provinciali permanenti (24 mesi- art 554 del D.lgs 297/1994);
  2. iscrizione nelle graduatorie provinciali ad esaurimento di collaboratore scolastico, negli elenchi provinciali ad esaurimento di Assistente Amministrativo,  Assistente Tecnico, Cuoco  Infermiere, Guardarobiere (DM 75/2001), negli elenchi  provinciali ad esaurimento di addetto alle aziende agrarie (DM 35/2004);
  3. iscrizione nelle graduatorie d’istituto del precedente triennio;
  4. aver prestato servizio per almeno 30 giorni,  anche non continuativi, in posti corrispondenti al profilo professionale richiesto.

Modalità di presentazione della domanda per concorso 2017 Ata

La presentazione della domanda per il terzo ciclo del Tfa dovrà essere effettuata presentando due modelli: il primo, modello D1, riguarderà tutti coloro che non sono ancora iscritti alle graduatorie ATA e dovrà essere presentato alla scuola della Provincia scelta dal candidato per svolgere il proprio servizio; il secondo, modello D2, sarà per tutti coloro che sono già iscritti e che vogliono confermare o aggiornare il proprio punteggio o il proprio profilo, rispetto al precedente triennio. Il bando ha cadenza triennale si può presentare domanda se si è in possesso dei titoli di studio richiesti per i singoli profili. Chi, per esempio, è in possesso della nuova ECDL avrà un punteggio superiore, mentre ai fini della valutazione non valgono percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore. Per i primi il bando dovrebbe uscire entro settembre; per i secondi, il prossimo febbraio.

Graduatorie e suddivisione di Fasce per assunzioni

Per ogni profilo saranno definite graduatorie per gli incarichi a tempo determinato e le supplenze del personale ATA e graduatorie di istituto divise in 3 fasce che determineranno l’ordine in cui i candidati vengono convocati dalle scuole. I candidati saranno suddivisi in tre fasce:

  1. la prima fascia include i candidati delle graduatorie provinciali permanenti, alle quali si accede solo dopo svolto almeno 24 mesi di servizio. Il bando di concorso per il personale ATA di prima fascia sarà rivolto ai lavoratori che hanno già prestato servizio all’interno delle scuole per almeno 24 mesi;
  2. la seconda, i candidati presenti nelle graduatorie provinciali ad esaurimento;
  3. la terza fascia, per i candidati che hanno fatto domanda di inserimento a seguito del decreto ministeriale con validità triennale. Le graduatorie di Terza Fascia sono usate per l’assunzione di supplenti in sostituzione dei collegamenti assenti e in caso di esaurimento della prima e seconda fascia per incarichi fino al 30 giugno. Quando si raggiungono i complessivi 24 mesi di servizio statale si può partecipare al bando della graduatoria di prima fascia. Le graduatorie di terza fascia vengono pubblicate sui siti online delle singole istituzioni scolastiche.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il