BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso Ata 2017 personale scuola: bando Miur, requisiti, iscrizioni, muduli Miur iscrizioni, punteggi calcolo

Le informazioni finora rese note per la partecipazione al prossimo concorso ata per la scuola: attesa ancora la pubblicazione ufficiale del bando


Concorso ata 2017 novità

posizioni regole nuovo concorso ata 2017



AGGIORNAMENTO: Per le assunzioni a tempo determinato, verranno stilate delle graduatorie mentre per le supplenze del personale Ata si procederà alla divisione in tre fasce che determineranno l’ordine in cui i candidati vengono convocati dalle scuole.

AGGIORNAMENTO: Il bando potrebbe essere pubblicato tra la fine di febbraio e i primi giorni di marzo per quanto riguarda le graduatorie di prima fascia; per quanto riguarda le graduatorie di terza fascia il bando dovrebbe arrivare invece tra luglio e settembre prossimi.

Si attende ancora la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo bando di concorso per l’assunzione del personale Ata della Scuola. Stando a quanto comunicato dal Ministero dell’Istruzione, sono oltre 10.000 le assunzioni del personale ATA in programma e la speranza è che la pubblicazione del bando avvenga per la fine di questo mese di febbraio 2017. Se così fosse, il tempo di svolgimento del concorso sarebbe fissato in estate. Il bando di concorso dovrebbe, inoltre, includerà i 507 posti per i profili DSGA, assistente amministrativo, assistente tecnico e collaboratore scolastico per il personale sovrannumerario delle province. In particolare:

  1. per i collaboratori scolastici sono previsti 6.949 posti;
  2. per gli assistenti amministrativi 2.103 posti;
  3. per gli assistenti tecnici 790 posti;
  4. per i DSGA 216 posti;
  5. per cuochi 87 posti;
  6. per addetti azienda agraria 81 posti;
  7. per gli infermieri 19 posti;
  8. per guardarobiere 49 posti.

Tempi possibili di uscita del bando per concorso Ata

Stando alle ultime notizie, il bando di concorso potrebbe essere pubblicato, come detto, tra la fine di questo mese di febbraio e i primi giorni di marzo per quanto riguarda le graduatorie di prima fascia, cioè per chi ha svolto almeno 24 mesi di servizio; per quanto riguarda le graduatorie di terza fascia, per chi non ha raggiunto i requisiti di servizio, chi vuole cambiare provincia, e chi richiede l’inserimento in graduatoria per la prima volta, il bando dovrebbe arrivare invece tra il mese di luglio e settembre prossimo.

Le diverse Fasce di assunzione e graduatorie

Per le assunzioni a tempo determinato, verranno stilate delle graduatorie mentre per le supplenze del personale Ata si procederà alla divisione in 3 fasce che determineranno l’ordine in cui i candidati vengono convocati dalle scuole. Le tre fasce prevedono in particolare:

  1. la prima fascia riguarda i candidati delle graduatorie provinciali permanenti, alle quali si accede solo dopo 24 mesi di servizio;
  2. la seconda, i candidati presenti nelle graduatorie provinciali ad esaurimento;
  3. la terza fascia, i candidati che hanno fatto domanda di inserimento a seguito del decreto ministeriale con validità triennale. Le graduatorie di Terza Fascia sono usate per l’assunzione di supplenti in sostituzione di colleghi assenti e in caso di esaurimento della prima e seconda fascia per incarichi fino al 30 giugno. Le graduatorie di terza fascia vengono pubblicate sui siti online delle singole istituzioni scolastiche.

Modalità di presentazione della domanda per concorso 2017 Ata

Chi soddisfa i requisiti di lavoro richiesti e a presentazione della domanda dovrà essere effettuata presentando due modelli: il primo, modello D1, riguarderà tutti coloro che non sono ancora iscritti alle graduatorie ATA e dovrà essere presentato alla scuola della Provincia scelta dal candidato per svolgere il proprio servizio; il secondo, modello D2, sarà per tutti coloro che sono già iscritti e che vogliono confermare o aggiornare il proprio punteggio o il proprio profilo, rispetto al precedente triennio. Per ulteriori informazioni precise su tempi e regole bisognerà aspettare la pubblicazione ufficiale del bando di concorso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il