BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie su quota 100, quota 41, mini pensioni da Maroni, Boldrini, Franceschini

Le ultime posizioni di Franceschini, Boldrini, Maroni su ultime notizie politiche e scenari in vista di nuove elezioni e conseguenze per novità per le pensioni


pensioni ultime notizie Franceschini Boldrini Maroni

pensioni novità ultime affermazioni Laura Boldrini



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:24): E nell'attuale maggioranza le voci di divisioni sembrano nelle ultime notizie e ultimissime, lasciare posto a quelle di Congresso e Primarie che si potranno decidere già da settimana prossima come calendario e sembra tramontata l'idea di elezioni subito anche tra i fedelissimi del segretario. Decisioni, comunque, che sarà fondamentale ufficializzare quanto prima con la condivisione anche degli altri schieramenti per capire cosa si potrà fare per le novità per le pensioni con questo esecutivo Gentiloni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:03): E' molto meglio comunque, cercare di non tornare alla prima repubblica come minacciano alcune ultime notizie e ultimissime con coalizioni create dopo ad arte solo per avere la maggioranza. Ma è giusto formarle prima e decidere al loro interno con un voto anche il leader e un programma condiviso. Programmi su cui già qualcosa si sa e che tutti contengono novità per le pensioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): E da entrambi le parti, si inizia a parlare sempre più chiaramente nelle ultime notizie e ultimissime di formare non solo alleanze prima dell'eventuale voto, ma anche di fare le primarie per decidere chi dovrà guidarle. Questo può significare anche elezioni non subito, ma con tempi più lunghi e, forse, a fine legislatura, ma questo significherebbe anche con l'avvento di qualsiasi vincitori piani e programmi più chiari per tutti i temi chiave tra cui le novità per le pensioni

Andare al voto anticipato risolvendo prima gli scontri interni ai diversi schieramenti politici, con primarie e successive definizioni di eventuali alleanze e coalizioni: le ultime notizie confermano queste ipotesi di lavoro in vista di elezioni prima della naturale scadenza della legislatura del prossimo 2018 ma con la necessità di primarie prima, sia di centrosinistra che di centrodestra. Sono, infatti, una tappa fondamentale per la definizione dei singoli programmi di schieramenti politici e relativi leader e di successive alleanze e coalizioni.

Le ultime affermazioni di Dario Franceschini e conseguenze per novità per le pensioni

Tra coloro che puntano alle primarie in vista di una seria riorganizzazione del centrosinistra da ricompattare prima di nuove elezioni, il ministro della Cultura, Dario Franceschini, che avrebbe chiaramente affermato come le primarie nel centrosinistra siano inevitabili per evitare una eventuale scissione e assegnare un premio di maggioranza alla coalizione e non più alla lista, come punto di mediazione con Forza Italia e Ncd sul sistema di voto. Secondo Franceschini, è necessario evitare la scissione e piuttosto pensare a ricompattare la maggioranza, evitando di distruggere quanto in questi anni costruito per continuare a lavorare insieme per il bene comune del Paese, ripartendo da quelle misure fondamentali per garantire crescita, sviluppo e ritorno al benessere in Italia, dall’attuazione di misure sociali che sappiano rispondere ai reali bisogni della gente a novità per le pensioni in grado di rilanciare l’occupazione, soprattutto giovanile.

Le ultime posizioni di Laura Boldrini e ripercussioni su novità per le pensioni

Tra i possibili candidati alle primarie del centrosinistra, le ultime notizie riporterebbero anche il nome dell’attuale presidente della Camera, Lauda Boldrini. E sempre stando a quanto riportano le ultime notizie, la stessa Boldrini avrebbe già detto sì ad una eventuale candidatura. Poco note le sue posizioni sulle principali questioni che l’esecutivo sta portando avanti, ma molto nota la sua proposta di introduzione di un assegno universale che sia, magari, basato su un modello comunitario. La sua idea ricalcherebbe quella già espressa qualche tempo dal ministro dell’Economia italiano, un assegno universale per tutti basato su un modello comunitario valido per tutti e possibile grazie a fondi comuni.
 

Le ultima affermazioni di Maroni e conseguenze per novità per le pensioni

Dal canto suo, il governatore della regione Lombardia, Roberto Maroni, si dice anch'egli favorevole alle primarie del centrodestra fortemente volute dal leader della Lega. E' possibile che fra i candidati ci sia proprio Salvini, o anche Giovanni Toti, meno probabile la candidatura del leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Nell'ottica di una prospettiva di lavoro fortemente incentrata sulle misure sociali necessarie in Italia, la Lega, soprattutto con Salvini, punterebbe innanzitutto su un rilancio di una completa revisione delle attuali norme pensionistiche, andando oltre le attuali novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, per dare nuova spinta a novità per le pensioni come quota 100 o quota 41 per tutti e senza oneri, senza dimenticare poi la necessità di introduzione di quell'assegno universale già in vigore in quasi tutti gli altri Paesi comunitari ma ancora mancante in Italia.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il