Pensioni ultime notizie nuove riunione ufficiale e quota 100 Leonardi-Boeri analisi affianco pensioni mini, quota 41

Cosa aspettarsi con elezioni anticipate per le novità per le pensioni, ultime notizie su situazione attuale e conseguenze

Pensioni ultime notizie nuove riunione u

pensioni novità elezioni subito difficili pro contro



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:12): Nella riunione si dovrebbe fare il punto anche sull'iter del percorso iniziato questa estate, anche per capire se ci potrà essere e come dovrà essere il cosidetto momento due, che in parte potrebbe essere composto anche dallo studio e analisi di fattibilità di quota 100 indicato da Leonardi a Boeri nelle ultime notizie e ultimissime. Ma anche in questo occorre andare molto cauti con le attese e non farsi illusioni perchè in questo cosidetto "momento due" lo stesso Nannicini che lo aveva annunciato parlava di novità per le pensioni molto importanti che cambiavano in parte i maccanisimi attuali (vedasi prospettiva di vita) ma rimane il dilemma se questo esecutivo può avere la forza di prendere tali decisioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:18): E' utile, comunque, ricordare che tali atti per le novità per le pensioni dovranno diventare esecutivi almeno come approvazione finale dell'esecutivo entro gli inizi del prossimo mese, dunque, è una riunione dove c'è il rischio che le forze sociali si trovino di fronte a cose compiute o ancora da definire ma dal Milleprogoghe (quindi in Aula dove loro possono fa ben poco se non cerca un condzionamento esterno ufficioso). Il rischio di una mancata influenza nonostante la convocazione ufficiale nelle ultime notizie e ultimissime è molto alta. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:15);: Oltre a questo iter e analisi di fattibilità per quota 100 tra Boeri e Leonardi sancita come detto anche per iscritto e dunque ufficiale, vi è anche una seconda riunione decisa e ufficiale confermata nelle ultime notizie e ultimissime dopo varie richieste tra le forze sociali e i tecnici che si occupano delle novità per le pensioni mini e quota 41 martedì fra due settimane dove si farà il punto sulle modifiche e la richiesta di semplificazioni con l'aggiunta di categorie e requisiti più semplici proprio per queste novità per le pensioni 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:01): E' da sottolineare che questa fase ufficiale di studio per quota 100 e assegno universale ovvero per le novità per le pensioni insieme alla varie considerazioni è stato fatto in un botta e risposta sul sito de Lavoce.info di economisti aperto originariamente anche da Boeri. Dunque, queste considerazioni e affermazioni non sono dette a parole e generiche, ma sono scritte così come l'impegno di uno analisi di quest noviutà per le pensioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:48): Il problema dei soldi da avere prima per il rilancio delle novità per le pensioni con quota 100 era stata risolta da Boeri con una revisione di alcuni problemi ed errori sulle pensioni da sistemare con alcune revisione che in parte erano già concordate con Gutgled. Ora, dunque, questi soldi potrebbero essere recuperati nella stessa maniera e vedremo se ci saranno anche queste idee nello studio con Leonardi nelle ultime notizie e ultimissime. Una delle ipotesi era la tassazione delle pensioni maggiori e la revisione di alcune pensioni per vedove e figli. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:48): Il ritorno di quota 100 potrebbe essere davvero molto interessante in questo contesto dove le ulteriori novità per le pensioni hanno portato davvero a poco e si teme il rischio di un ulteriore mancato successo anche delle mini pensioni e quota 41 così concepiti nelle ultime notizie e ultimissime. E' da ricordare che quota 100 come concepita da Boeri non è uguale alla norma depositata in Aula, ma è basata su maggiori oneri per uscire anzitempo che perà sono calmierati in base ad un quoziente familiare calcolato non sul reddito e il patrimonio in generale, ma anche età, numero dei figli, persone a carico, etc. Il vero problema sono i soldi che devono essere messi subito per poi avere un risparmio come si diceva, ma le soluzioni come vedremo sono diverse.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:25): Leonardi e Boeri hanno dialogato per iscritto, da studiosi oltre che tecnici e responsabili attuali in diversi ambiti per le novità per le pensioni sul sito Lavoce.Info, e dopo le perplessità di Boeri sulle mini pensioni e  quota 41 che Leonardi ha compito di trasformare in norme definite, si è passati ad un confronto nelle ultime notizie e ultimissime sul piano che Boeri aveva lanciatao per le novità per le pensioni poco meno di un anno fa con du capisaldi quota 100 e assegno universale basati sul quoziente familiare e differenti dalla quota 100 depositata da 3 anni (almeno differente in parte ) in Aula. E lo stesso Leonardi oltre a lanciara una iniziativa ufficialie di analisi come visto sotto da non sottovalutare, ha spiegato che tale meccanismo non è assolutamente da sottovalutate per permettere di smettere anzitempo e che sicuramente permette di avere ulteriori risparmi nel medio termine che si aggiungerebbero a quelli dell'attuale sistema. Il problema che si pone è se nelle condizioni attuali si può procedere comunque e come si potrebbe fare con una presunta carenza di soldi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:02):  Oltre ai pro e contro delle elezioni suito, vi sono delle analisi ulteriori sulla fattibillità e convenienza delle nvoità per le pensioni attuali, ma anche quelle che erano state prospettate nello stesso piano di Boeri ovvero quota 100 e assegno universale per chi non avesse pensione e occupazione (almeno all'inizio per poi allargare). E Leonardi ha affermato di iniziare una analisi con i tecnici del Consiglio proprio su quota 100, in quanto sicuramente anche secondo lui è uno dei sistemi migliori, ma occorre capire meglio quanto sia realizzabile ora

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:44): Oltre agli ostacoli interni che hanno tutti gli schieramenti vi sono anche dei problemi oggettivi per chiunque dovesse decidere di fare la prossima manovra. Il primo sono i 19,2 miliardi di clausole di salvaguardia che occorre sistemare e che dovrebbero aumentare di ulteriori 3,4 miliardi richiesti dalla Comunità. Una manovra che con le spese correnti arriverebbe tranquillamente a 25-27 miliardi senza aver fatto nulla nè per le novità per le pensioni nè per tutto il resto. Ma solo per preservare la situazione così come è. A chi conviene prendere le redini dell'esecutivo?

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:44): Rimane il dubbio che se da una parte è meglio aspettare ad andare ad elezioni per sistemare sia il metodo che dia governabilità, sia leader, programmi e coalizioni in questa confusione totale nelle ultime notizie e ultimissime, è anche chiaro che non si riesce a capire ancora bene cosa potrebbe fare questo esecutivo se abbia il potere di fare delle novità per le pensioni. E le iniziative ci sono anche come vedremo con la ripresa di una serie di Dl e ancora di un confronto ufficiale su quota 100. Ma quanto realistiche in questo contesto? Certo si è anche visto che talvolta gli esecutivi che sembravano avere poca forza si sono dimostrati, poi quelli capaci di prendere decisioni più importanti....ma qui gli ostacoli paioano tanti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:42): I pro per elezioni subito sono chiari, in quanto le novità per le pensioni diventerebbero subito centrali nelle elezioni, anche se poi il problema sarebbe la fattibilità che è subito un elemento contro. Andare ad elezioni all'interno di schieramenti divisi, dove non sono chiari nè i leader, nè gli accordi delle coalizioni non può garantire il raggiungimento dei risultati e quindi che le promesse, e ce ne saranno tante sulle novità per le pensioni, poi vengano mantenute davvero. E con shcieramenti poco chiari, anche il mancato raggiungimento degli obiettivi può essere addossato come colpa all'uno o all'altro tradendo ancora una volta l'elettorato.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:36): Non è ancora chiaro se ci saranno elezioni subito o no, ma nelle ultime notizie e ultissime si inizia a propendere per la seconda ipotesi anche se tutto più ancora serbare delle sorprese. E in entrambi i casi ci sono pro e contro per le novità per le pensioni alcuni molto evidenti, altri meno

Con il passare giorni sembra sempre più difficile che si riesca ad andare ad elezioni anticipate: mancano ancora le motivazioni dall'Alta Corte sul sistema di voto, manca ancora una organizzazione precisa e puntuale all'interno di ogni schieramento politico dove, stando a quanto riportano le ultime notizie, si susseguono solo scontri e dominano tensioni, e manca un preciso sistema di voto, considerando che quanto sentenziato dall'Alta corte vale solo per Montecitorio. E cosa si farà con Palazzo Madama? Alcuni schieramenti pensano di poter andare ad elezioni con lo stesso sistema di voto per Montecitorio e Palazzo Madama. Per altri non si potrà fare. E nell'attesa che i dubbi vengano sciolti, il tempo passa. Per andare al voto, sarà necessario aver raggiunto un accordo politico. La difficoltà di anticipare le elezioni potrebbe avere pro e contro sull'andamento di diverse discussioni cruciali, a partire dalle novità per le pensioni.

I contro di elezioni anticipate subito

Allontanare le elezioni, come riportano le ultime notizie, rappresenterebbe un chiaro ostacolo all’introduzione di ulteriori novità per le pensioni reali e strutturate che si potrebbero ottenere solo andando ad un voto anticipato, che sarebbe occasione ideale, come spesso ripetuto, per rilanciare quelle novità per le pensioni da mesi richieste come

  1. novità per le pensioni di quota 100;
  2. novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza oneri;
  3. assegno universale per tutti;
  4. taglio delle ricche pensioni degli alti esponenti istituzionali.

Le idee sulle novità per le pensioni da rilanciare, anche per dare nuova spinta all’occupazione, soprattutto giovanile, e cercare di innescare un nuovo ciclo economico reale, che passerebbe anche da rilancio di produttività e consumi, sembrerebbero piuttosto chiare ma, in realtà, senza una organizzazione interna chiara e all’interno dei diversi schieramenti politici, le elezioni anticipate si rivelerebbero inutili, perché non si concluderebbero con la definizione di un sistema in grado di assicurare governabilità e, di conseguenze, la possibilità di andare avanti con le questioni più importanti.
 
La confusione è dovuta anche al fatto che si parla di primarie, sia di centrosinistra che di centrodestra, si parla di possibili alleanze e coalizioni, ancora molto incerte come riportano le ultime notizie, ma anche del fatto che molto probabilmente tutto venga rimandato, anche in riferimento a misure sociali e novità per le pensioni, per cui ci si chiede cosa potrebbe fare l’attuale esecutivo? Quali altre misure sociali o novità per le pensioni potrebbe portare avanti? Al momento le ultime notizie sembrano confermare la possibilità di introduzione del nuovo reddito sociale di inclusione, che sembrerebbe anticipare l’assegno universale, annunciato dal ministro delle Politiche agricole, che sarebbe già pronto a firmarne un decreto. Per il resto, è difficile che si riesca a fare altro, soprattutto perchè il prossimo iter economico, come confermano le ultime notizie, dovrebbe già coprire ben 19,2 miliardi di clausole di salvaguardia, cui sommare i 3,4 miliardi di euro di correzioni richiesti dalla Comunità.

I pro di elezioni anticipate

Nonostante i diversi limiti, abbastanza chiari, andare ad elezioni anticipate rappresenterebbe comunque una nuova possibilità di rilancio di ulteriori novità per le pensioni, che servirebbero ai diversi schieramenti politici per conquistare consensi, voti ed elettori. Ma se anche le elezioni fossero rimandate al 2018, qualcosa per le novità per le pensioni potrebbe arrivare anche prima, soprattutto da parte dell’attuale maggioranza, magari puntando alla revisione del sistema delle aspettative di vita, come hanno riportato le ultime notizie, o su qualche sistema di uscita prima, che sarebbe però ancora una volta sperimentale, e con costi piuttosto ridotti. Nessuna conferma o certezza si avrà, però, fino a quando non si deciderà quando andare alle elezioni. In generale, potremmo dire che con il voto anticipato subito ci si potrebbero aspettare alcune novità per le pensioni importanti, mentre senza voto potrebbero arrivare novità per le pensioni ma solo minori.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il