Pensioni ultime notizie attese novità nel corso di Febbraio per novità quota 100, mini pensioni, quota 41

I più importanti appuntamenti di questo mese di febbraio, ultime notizie su prospettive e possibili ulteriori novità per le pensioni con diversi provvedimenti in discussione

Pensioni ultime notizie attese novità ne

pensioni novità prospettive cambiamenti febbraio 2017



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:44): E poi vi sono le conclusioni che pareva quasi sicure in pratica per le novità per le pensioni mini pensioni e quota 41 che dovevano diventare finalmente norme almeno nelle ultime notizie e ultimissime date informalmnete dai tecnici entro la prima quindicina di febbraio. Ma ora così non appare con una serie di novità per le pensioni che vengono richieste da più parti che non erano inizialmente previste come la richiesta delle forze sociali di partecipare alla stesura e dello stesso Comitato per le novità per le pensioni che vorrebbe avere un ruolo più attivo andando oltre a già quello importante degli iter di modifica che sta cercando di far avanzare in Aula (e ch dovrebbero portare un ulteriore slittamento)

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): Per quanto riguarda il discorso del tracciamento di una prospettiva per le novità per le pensioni più sostenziali oltre quelle in iter attualmente, molto dipende dalle riunioni, in primis quella del 13, e poi delle successive dei vari schieramenti per decidere se andare alle urne subito, il prima possibile con una modifica del sistema di voto che appare praticamente inevitabile. E le tappe per queste decisioni si terranno in pratica tutte durante Febbraio e sono già stato ufficializzate nelle ultime notizie e ultimissime. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): Numerose e diverse sono le novità per le pensioni attese a Febbraio su prospettive differenti sia nel breve termine che entro il mese di Febbraio si dovrebbero concludere che nel medio-lungo termine meno concrete ma più verso una preparazione, o meglio un tracciare una prospettiva sempre per le novità per pensioni stesse che muterebbe ovviamente se ci fossero elezioni subito o l'esecutivo attuale finisse il suo normale mandato come potrebbe anche sembrarare nelle ultime notizie e ultimissime che, però, appaiono davvero ancora poco chiare.

I prossimi giorni di questo mese di febbraio 2017 sono particolarmente attesi per l’attuazione di quei dpcm per le novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 che riporteranno regole per tassi di interesse che dovranno essere calcolati sulla mini pensione, condizioni delle polizze assicurative ed eventuali criteri per la priorità di accesso a mini pensione e quota 41. Ma non solo: alla luce delle ultime notizie su ulteriori appuntamenti fissati, questo mese di febbraio potrebbe rivelarsi davvero cruciale per la definizione di ulteriori passaggi e per l’andamento dello scenario politico stesso del nostro Paese.

Cosa aspettarsi nei prossimi giorni di febbraio e appuntamenti importanti

Una giornata che potrebbe rivelarsi particolarmente importante è quella del prossimo 13 febbraio, quando:

  1. si terrà la nuova riunione del centro sinistra che dovrà decidere se fare il congresso o andare alle primarie;
  2. saranno rese note le motivazioni della sentenza dell’Alta Corte sul sistema di voto, importanti per capire quando si andrà ad elezioni;
  3. potrebbe arrivare una prima risposta dalla Comunità sulla decisione di aprire una nuova procedura di infrazione nei confronti del nostro Paese.

Si tratta di appuntamenti prettamente politici che avranno certamente importanti impatti sulle principali novità che l’esecutivo sta portando avanti, novità per le pensioni comprese. Dopo le motivazioni da parte dell’Alta Corte, si potrebbe, infatti, decidere se andare a nuove elezioni subito, decidendo però per un sistema di voto omogeneo per Montecitorio e Palazzo Madama, o alla naturale scadenza dell’attuale legislatura, cioè nel 2018. Probabilmente, alla luce delle ultime notizie di scontri e tensioni interne ai diversi schieramenti politici, e delle incertezze su eventuali alleanze e coalizioni, la soluzione migliore sarebbe aspettare ad andare al voto, anche perché se davvero la Comunità dovesse commissariare il nostro Paese, sarebbe anche inutile andare ad elezioni anticipate perché nessun esecutivo costituito potrebbe portare le proprie novità a causa dello stretto controllo di conti ed economica da parte della stessa Comunità.

Tuttavia, la speranza è quella di evitare la procedura di commissariamento per l’Italia, sia per poter portare avanti tutte le misure avviate e non che potrebbero rilanciare crescita e sviluppo di Italia senza sottostare ad alcun vincolo imposto e controllo, sia perché, stando a quanto spiegato dal ministro dell'Economia, una nuova procedura di infrazione nei confronti dell'Italia potrebbe portare anche a pesanti sanzioni che potrebbero essere pari, secondo le ultime notizie, proprio allo 0,2% del pil, cioè a quei 3,4 miliardi di euro di misure correttive già richieste dalla Comunità al nostro Paese. E a questa sanzione potrebbero aggiungersi ulteriori multe che però l’Italia non sarebbe in grado di sopportare.

Novità dei prossimi giorni anche per Milleproroghe e Fondo Indigenza

Insieme agli attesi Dpcm che sono cruciali per l’attuazione concreta delle novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, nei prossimi giorni si continuerà a discutere di Milleprorghe e Fondo Indigenza, che potrebbe contenere un provvedimento che anticipa l'assegno universale, e sono attese ulteriori novità per le pensioni dall’attesa nuova circolare Inps per un ulteriore ampliamento della platea di beneficiari della possibilità di uscita dal lavoro a 64 anni e la risposta alla richiesta di uscita a 64 anni anche per le lavoratici quindicenni. Per quanto riguarda il Milleproroghe, le ultime notizie parlano di possibili ulteriori novità per le pensioni che potrebbero essere discusse e che andrebbero ad aggiungersi alle richieste di miglioramento già presentate dal Comitato ristretto per le pensioni.

In generale, le modifiche alle novità per le pensioni potrebbero riguardare:

  1. estensione del criterio di invalidità per mini pensione e quota 41 anche sul lavoro;
  2. estensione del cumulo per il raggiungimento del requisito contributivo per uscire prima con il contributivo femminile;
  3. abbassamento della percentuale di invalidità dal 75% al 60% per mini pensione senza oneri e quota 41;
  4. abbassamento degli anni contributivi da 36 a 35 per mini pensione senza oneri da parte degli impiegati in occupazioni faticose ed eliminazione del vincolo dei 6 anni continuativi di svolgimento di attività faticosa;
  5. aumento dei tempi di non occupazione e assistenza ai malati per mini pensione senza oneri e quota 41;
  6. abbassamento dell’età pensionabile da 63 a 62 anni per l’accesso alla mini pensione.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il
Puoi Approfondire