Bonus bebè 2017: domande e risposte

Requisiti, importi e durata del bonus bebè 2017: chi, quando e come può richiederlo. Informazioni e cosa c’è da sapere

Bonus bebè 2017: domande e risposte

regole requisiti richiesta bonus bebè 2017



Sono diversi i bonus previsti dalla nuova Legge di stabilità 2016 a favore di famiglie e figli. E’ stato introdotto quest’anno il nuovo bonus mamma domani 2017 che andrà ad affiancarsi ai bonus bebè 2017, bonus asilo nido 2017, bonus baby sitter. Di seguito cerchiamo di fornire ulteriori chiarimenti e spiegazioni relativi al bonus bebè 2017 e relativo funzionamento.

Chi può richiedere il bonus bebè 2017?

Il bonus bebè può essere richiesto da tutte le famiglie che hanno un figlio o che adottano uno entro il 31 dicembre 2017 e sarà valido fino al terzo anno di vita del bambino.

Quali sono i requisiti necessari per richiedere il bonus bebè?

Il bonus bebè 2017 viene erogato a famiglie che soddisfino i seguenti requisiti:

  1. essere cittadini italiani o di uno Stato dell’Unione Europea o di uno Stato extraeuropeo con permesso di soggiorno regolare;
  2. essere cittadini residenti in Italia; essere conviventi col bambino per il quale si chiede il bonus;
  3. avere un Isee inferiore a 25000 euro annui, per tutta la durata dell’assegno.

Qual è l’importo previsto dal bonus bebè 2017?

L’importo del bonus bebè è strettamente collegato al valore Isee del nucleo familiare: per le famiglie che hanno un reddito Isee entro i 25.000 euro annui, l’assegno mensile sarà di 80 euro; mentre per chi ha un reddito Isee pari o inferiore a 7.000 euro, l’importo sarà raddoppiato, cioè di 160 euro al mese. Il bonus bebè 2017 Inps prevede l’erogazione di 80 euro al mese per ogni figlio nato o adottato dal primo gennaio 2015 al 31 dicembre 2017. Se il bambino nasce prima di questo periodo o dal primo gennaio 2018 in poi, la neo mamma non può richiedere il bonus bebè 2017 ma può accedere agli altri bonus per i figli previsti quest’anno, come voucher baby sitter e asilo nido.

Quando dura il bonus bebè?

La durata del bonus bebè 2017 è di 3 anni a partire dalla data di nascita del bambino o dalla data di entrata del minore in famiglia, qualora sia stato adottato o preso in affidamento.

Il bonus bebè può richiesto insieme al bonus mamma domani 2017?

Sì. Per coloro che hanno un valore Isee indicato per il bonus bebè c'è la possibilità di richiedere anche il nuovo bonus mamma domani 2017, che invece non dipende da alcun valore Isee o reddito, e prevede l'erogazione, in un'unica soluzione, di 800 euro a favore di donne in gravidanza, a partire dal settimo mese e fino ai primi mesi di vita del nascituro. La mamma che ha presenta domanda per questo bonus, potrà poi richiedere anche il bonus bebè 2017. Inoltre, le neo mamme possono anche richiedere l'assegno di maternità Stato e Comune, sempre se possiedono i requisiti per beneficiare del contributo. Si tratta, nel primo caso, di un assegno a carico dello Stato per madri naturali e adottive, per padri anche adottivi lavoratori anche precari, e nel secondo caso, erogato dal Comune e pagato dall'Inps per le neo mamme disoccupate.

Quali sono le modalità di presentazione della domanda per avere il bonus bebè 2017?

La richiesta per avere il bonus bebè deve essere presentata tramite invio della domanda, accompagnata dal modello Isee 2017 per la verifica dei redditi, all’Inps. La domanda può essere inoltrata scegliendo:

  1. l’apposita procedura online dell’Istituto e accedendo direttamente al sito Inps tramite inserimento del proprio Pin Inps e ai servizi predisposti, seguendo l’iter Servizi per il cittadino- Autenticazione con PIN- Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito- Assegno di natalità 2017- Bonus bebè;
  2. contattando il numero verde Inps;
  3. rivolgendosi a caf e patronati.

Quando fare domanda bonus bebè 2017?

La domanda per ricevere il bonus bebè deve essere inviata entro 90 giorni dalla nascita del bambino o dall'entrate del minore in famiglia, qualora sia stato adottato o preso in affido.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il
Puoi Approfondire