BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie su pensioni mini, quota 100, quota 41 da Cuperlo, Raggi, Bossi

Le ultime posizioni della Raggi e Cuperlo e Bossi su ultime notizie di difficoltà politiche e conseguenze per novità per le pensioni


pensioni ultime notizie Raggi Cuperlo Bossi

pensioni novità ultime affermazioi Virginia Raggi



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:33): Ma anche il centro-destra che paradossalmente tutte i sondaggi nelle ultime notizie e ultissime danno in potenziale recupero e anche in crescita sempre potenziale se si riuscire a trovare un leader chiaro e una coaliazione hanno chiari problemi ad andare al voto subito. Non solo per le alleanze, ma anche all'intero dei singoli schieramenti con una posizione di Berlusconi non chiara, così come quella degli attuali leader delle Lega. E anche loro tra i primi opunti avrebbero le novità per le pensioni, quota 100, assgno universale pe arrivare poi a rivedere completamente tutto il sistema attuale.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:01): E i problemi all'interno delle macro-aree degli schieramenti si possono chiamare, almeno simbolicamente, e anche solo parzialmente, Raggi, Cuperlo e Bossi. La prima è chiaramente un problema dei pentastallati che rischia di far perdere voti e consensi e fa in parte bloccare l'idea di elezioni subito nel suo schieramento (come detto è una parte del problema). Pentastellati che tra l'altro sempre nelle ultime notizie e ultimissime si sono mossi con decisioni sulle novità per le pensioni rilanciando alcune propri cavalli di battaglia e criticando sia le novità per le pensioni delle mini pensioni e quota 41 che tutto l'attuale sistema

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): Tutti vogliono andare alle urne subito, ma nelle ultime notizie e ultimissime non c'è schieramento che non abbia gravi problemi interni da risolvere e che potrebbero condizionare la già difficile tornata elettorale. E se pure nei programmi ci sono novità per le pensioni, se si andasse con tali problemi, la reale fattibilità per chiunque vincesse sarebbe giustamente messa in dubbio.

Sembra piuttosto incerto e confuso il panorama politico italiano, costellato da schieramenti politici che chiedono di andare subito al voto, forze politiche che invece chiedono le elezioni nel 2018, cioè alla naturale scadenza dell’attuale legislatura, e scontri e tensioni interne ad ogni schieramento politico che certamente rappresentano problemi nel caso di elezioni subito, senza considerare che si tratta di difficoltà interne che riguardano proprio quegli schieramenti che chiedono di andare a votare subito, dal Movimento 5 Stelle alla Lega. Si tratta di problemi che, come detto, creano difficoltà si in vista di elezioni sia per le conseguenti novità per le pensioni su cui ogni schieramento politico si prepara a puntare per conquistare fiducia, consensi ed elettori. D’altra parte, però, stando a quanto riportano le ultime notizie, sarebbe anche inutile andare al voto subito, nonostante l’importanza che le elezioni potrebbero avere come occasione di rilancio di temi fondamentali tra cui, appunto, le stesse novità per le pensioni, senza alleanze, coalizioni e schieramenti forti.

Le ultime affermazioni della sindaca Raggi e conseguenze per le novità per le pensioni

Chiaro specchio di questa situazione politica di forte difficoltà è il caso romano che sta coinvolgendo la sindaca Virginia Raggi del M5S che, per la seconda volta in un mese, sarebbe stata coinvolta in inchieste e indagini, prima per la nomina di Renato Marra, fratello di Raffaele braccio destro della sindaca ma attualmente in carcere, poi per la nomina di Salvatore Romeo a capo della segreteria con stipendio decisamente aumentato. La Raggi si dice estranea ad una serie di vicende che la coinvolgono in prima persona e divide il M5S tra coloro che mostrano un forte malcontento per tutte le conseguenze che gli accadimenti romani stanno avendo sull’interno Movimento, con il timore di perdere del tutto quella fiducia che era riuscito a conquistare tra gli italiani ponendosi come prima alternativa allo schieramento di maggioranza, Casaleggio stanco di queste situazioni, e il leader Grillo che, invece, sembra voler andare avanti dimostrando una maggiore presenza proprio a Roma. Nel frattempo, i grillini si preparano a chiedere un incontro con il leader del Movimento per la definizione del programma in vista delle prossime elezioni, programma che certamente ripartirà dalle novità per le pensioni, come quota 41 per tutti e senza penalità, taglio delle elevate pensioni degli altri esponenti istituzionali, per tornare a rilanciare con forza quell'assegno universale da sempre cavallo di battaglia del M5S.

Le ultime posizioni di Gianni Cuperlo e conseguenze per novità per le pensioni

Un forte sentimento di malcontento è quello che regna anche all’interno della maggioranza, con una opposizione interna decisa ad andare avanti da sola. E le ultime notizie, del resto, confermano volontà di scissioni interne, soprattutto se il segretario del centrosinistra non dovesse decidere per il congresso. Il malumore nei confronti del segretario è tanto forte che Gianni Cuperlo ha anche chiesto di rimandare la nuova riunione del centrosinistra al momento fissata per lunedì prossimo. Le sue parole nei confronti dell'ex premier sono state ancor più chiare quando, in questi ultimi giorni, stando alle ultime e ultimissime notizie, ne ha chiesto le dimissioni immediate dalla segreteria e congresso subito. Secondo Cuperlo, proprio il segretario del centrosinistra avrebbe la responsabilità dei venti di scissione che spirano all'interno della maggioranza e che potrebbero creare disagi e problemi sull'andamento di quelle discussioni sui temi più importanti per il bene del Paese che si cerca di portare avanti, a partire dalle novità per le pensioni, per arrivare alle necessarie misure sociali. Sarebbe, dunque, auspicabile un ricompattamento delle forze politiche che siano in grado di portare avanti quei provvedimenti necessari per dare spinta concreta, e importante, allo sviluppo dell'Italia.

Le ultime posizioni di bossi e conseguenze per le novità per le pensioni

Non vanno meglio le cose all’interno della Lega: mentre Umberto Bossi non vuole come leader Matteo Salvini e ha dichiarato tutta l’intenzione di ricandidarsi, sembra che proprio Salvini, come riportano le ultime notizie, abbia chiesto di andare a primarie del centrodestra e diversi esponenti del Carroccio chiedono anche un’ assemblea nazionale delle Lega. Anche la Lega, però, esattamente come il M5S e l’opposizione interna del centrosinistra, in vista di nuove elezioni punterebbe su una totale revisione delle attuali norme pensionistiche, cui da sempre si oppone, e delle stesse attuali novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, considerate una ennesima truffa ai danni dei cittadini e che favoriscono solo gli istituti di credito, rilanciando

  1. novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza oneri;
  2. novità per le pensioni di quota 100;
  3. revisione dei trattamenti pensionistici degli alti esponenti istituzionali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il