Pensioni ultime notizie Ape Social, Quota 41, Ape Volontaria richieste nel Milleproroghe e DCPM più attive da Comitato

Richieste di miglioramenti delle novità per le pensioni, ultime notizie sul ruolo del Comitato ristretto e prossimi confronti possibili

Pensioni ultime notizie Ape Social, Quot

pensioni novità richieste dpcm Milleproroghe comitato ristretto



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): Ci sono alcune richieste di miglioramento delle novità per le pensioni che sembrano realmente interessanti, come la riduzione degli anni contributivi da 36 a 35 per accedere alle mini pensioni senza oneri da parte di chi esercita occupazioni faticose o almeno l'eliminazione del vincolo dei 6 anni continuativi attività. Gli spazi di manovra sembrano però rigidi e piuttosto ferrei, a meno che il Comitato ristretto per le pensioni, come sembra dalle ultime e ultimissime notizie, decida di andare più a fondo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22.27): Aspettando che i decreti di attuazione delle novità per le pensioni prendano quota, entro i primi giorni di marzo secondo le ultime e ultimissime notizie, torna al centro dell'attualità il Comitato ristretto per le pensioni e il dicastero dell'Occupazione. Su Ape social, Ape volontaria e quota 41 si registra infatti il riavvicinamento con le forze sociali e le rivendicazioni sulle novità per le pensioni.

Torna ad essere particolarmente attivo il Comitato ristretto per le pensioni nell’ampio dibattito sulla questione previdenziale e per la definizione di ulteriori novità per le pensioni che riescano nell’obiettivo di portare effettivi benefici, come un rilancio dell’occupazione, soprattutto giovanile, che potrebbe tradursi in un contestuale rilancio dell’intera economia, in generale. Stando alle ultime notizie, all’indomani delle nuove aperture del Ministero dell’Occupazione nel voler riprendere i confronti sulla questione pensionistica, andando oltre ape social, ape volontaria e quota 41, il Comitato ristretto si è mostrato dichiaratamente d’accordo con le richieste delle forze sociali di voler riavviare le discussioni sulle novità per le pensioni.

Ruolo del Comitato ristretto e necessità di ripresa dei confronti

Il Comitato ristretto per le pensioni, del resto,ha sempre avuto un ruolo particolarmente attivo nel dibattito pensionistico e questa annunciata nuova posizione ne è solo la conferma. Il suo stesso presidente ha spiegato chiaramente spiegato la richiesta delle forze sociali di voler continuare il confronto sulla questione pensionistica anche dopo l'attuazione di quei Dpcm che dovranno definire le norme ufficiali relative all'attuazione di ape volontaria, social e quota 41, è molto condivisibile e si prospetta piuttosto importante in vista di una ripresa di lavori ben più importanti sulle stesse pensioni, che dovrebbero ripartire, come annunciato qualche tempo fa già, da una revisione del meccanismo delle speranze di vita, per arrivare a nuove misure a sostegno dei giovani, e al pieno riconoscimento di lavori di cura in cui sono particolarmente impegnate le donne. Si tratta di misure sempre sottilmente rilanciate ma sempre rimandate e che, si spera, possano diventare realtà, per garantire ulteriori sicurezze e tutele a tutti.

Richieste di miglioramenti di novità per le pensioni in Dpcm e Milleproroghe

I Dpcm attuativi riguardanti le novità per le pensioni di ape social e quota 41 che si attendono sono quelli relativi alle regole di funzionamento delle stesse novità per le pensioni, di definizione dei tassi di interesse che dovranno essere calcolati sull’ape, di definizione delle condizioni delle polizze assicurative e di decisione di eventuali criteri che definiscano la priorità di accesso ad ape e quota 41.

Ulteriori richieste di cambiamento delle attuali novità per le pensioni di ape e quota 41 che potrebbero essere discusse con Dpcm e Milleproroghe, stando alle ultime e ultimissime notizie, riguarderebbero non solo le richieste di modifiche presentate dal Comitato ristretto delle pensioni e che sono:

  1. riduzione degli anni contributivi da 36 a 35 per mini pensione senza costi da parte degli impiegati in occupazioni faticose;
  2. eliminazione del vincolo dei 6 anni continuativi di svolgimento di attività faticosa;
  3. aumento dei tempi di non occupazione e assistenza ai malati per ape social e quota 41.

Ma anche le ultime richieste che interessano:

  1. estensione del criterio di invalidità per mini pensione e quota 41 anche sul lavoro;
  2. riduzione dal 75% al 60% della percentuale di invalidità per la richiesta di ape social e quota 41;
  3. possibilità di estensione cumulo per il requisito contributivo richiesto dal contributivo femminile;
  4. ulteriore ampliamento della platea di beneficiari della possibilità di uscita dal lavoro a 64 anni e pensione a 64 anni anche per le lavoratici cosiddette quindicenni.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il