Pensioni ultime notizie quota 100, pensioni mini, quota 41 domani venerdý CDM e sabato due attese

Prossimi appuntamenti con Milleproroghe e dpcm per definizione di eventuali modifiche per le novitÓ per le pensioni e ultime notizie su andamenti iter

Pensioni ultime notizie quota 100, pensi

pensioni novitÓ aspettative Milleproroghe riunione DPCM



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:18): E, comunque, vada la riunione dell'attuale maggioranza sabato o domenica sia che ci sia una scissione o una nuova stretta di accordi le novità per le pensioni dovrbbe essere favorite. Con una divisione come appare sempre di più probabile nelle ultime notizie e ultimissime (ma nulla è ancora deciso) si andrebbe a formare un nuovo schiaramento di centro sinistra che ne potrebbe riunire altri che come esponenti di spicco e futuri possibili segretari avrebbe tutte persone come Emiliano, Rossi interessate e aperte alle novità per le pensioni. Ma si mantenesse l'unione la loro figura all'interno dello schieramento ovrebbe per forze dicose finalmente diventare più importante e nello stesso schiaramento, comunque, anche all0'internod ella maggioranza prende piede al figura di Orlando che potrebbe come segretario essere sostenuto anche dall'attuale dimissionario e che ha più volte dimostrato anch'egli aperture importanti sempre verso le novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:37): Vi sono anche due attese per sabato differenti per le novità per le pensioni. La prima è una manifestazione del nuovo Gruppo Quota 41 creatosi su Facebook a Torino per richiedere qnacora una volta quota 41 senza condizioni, la seconda invece è la riunione dell'Assemblea che si terrà tra sabato e domenica per formalizzare il Congresso dell'attuale maggioranza in cui ci potrebbe essere anche la scissione ufficiale che avrebbe naturalmente impatti sulle novità per le pensioni e non per forza negativi, anzi...Domani è previsto il CDM, venerdì, ma non ci dovrebbero essere novità per quanto riguarda le pensioni. Si attendevano in un primo momento i DPCM, ma così non sarà visto che si è ancora in pieno iter di definizione.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:08): Per quanto riguarda i DPCM è emerso nelle ultime notizie e ultimissime del momento che le trattative vanno avanti con gli istituti e le polizze e che il costo sarà tra il 4,5-4,7% totale tra polizze (inciderà al 29%) e i tassi di interesse che, però, potranno aumentare in quanto legati al Tan e, quindi facendo, una mini pensione ventennale bisogna tenere conto anche di questo prima di scegliere se aderire alle novità per le pensioni. Per il resto, come sul Milleprogoghe, non arrivano ulteriori segnali, ma i DPCM sembra vadano avanti senza problemi

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:25): E alcune indicazioni per quanto riguarda i contenuti sicuri del Milleproghe stanno già venendo fuori come quelli per la semplificazione fiscale che vengono dati come certi, mentre su altri si continua il confronto in Aula nonostante il via libera iniziale da parte dei Gruppi che se ne sono occupati compresi quelle sulle novità per le pensioni, ma che al momento non presentano ultime notizie e ultimissime. E' un segnale che non deve mettere eccessiva preoccupazione, ma certo non ottimale.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:05): Ecco che sul fronte del contrasto alla indigenza la strada principale è quella di accelerare l'approvazione della legge delega che prevede il reddito di inclusione e quindi sui decreti legislativi di attuazione. Ma per vere novità per le pensioni occorre invece aspettare i decreti della presidenza del Consiglio, che come da da ultime e ultimissime notizie, potrebbero riservare qualche inedito sviluppo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:45): Si entra in una settimana da seguire con attenzione per capire gli sviluppi delle novità per le pensioni. Prima il Milleproroghe e poi l'avvio del confronto sui Dpcm. Il tutto mentre le ultime e ultimissime notizie ricordano che i 3,4 miliardi di correzione richiesti dalla Comunità e di cui occorre tenere conto, saranno composti per un terzo da tagli di spesa. Ma è difficile trovarne altri in corso d'anno che non siano tagli lineari. Pericoli per le novità per le pensioni?

Pensioni ultime notizie e ultime, pensioni novità, ultimissime notizie (AGGIORNAMENTO 22:15): Due attese importanti per le novità per le pensioni diventano ufficiali nelle ultime notizie e ultimissime. Stiamo parlando del Milleproghe che avrà il via da domani e la riunione per i DPCM tra meno di 10 giorni.

L'esecutivo sarebbe a lavoro per la definizione di novità per le pensioni, ancora in itinere, con possibilità di allargamento delle condizioni previste per le richieste di mini pensioni e quota 41, a partire da una revisione del calcolo dei contributi per gli invalidi, con allargamento della condizione di invalidità anche agli invalidi da lavoro e non solo civili e un abbassamento delle percentuale di invalidità richiesta, dal 75 al 60%. Ma andiamo con ordine.

Cambiamenti e ulteriori novità per le pensioni con Milleproroghe

La discussione del Milleproroghe potrebbe portare al’approvazione di ulteriori modifiche per le attuali novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, che stando alle ultime notizie, dovrebbero prendere avvio del prossimo mese di maggio, più precisamente tra gli ultimi giorni e i primi giorni di maggio si potrà iniziare ad inviare le domande per le richieste di mini pensione e quota 41. I cambiamenti per le novità per le pensioni potrebbero riguardare:

  1. estensione del criterio di invalidità per mini pensione e quota 41 anche sul lavoro;
  2. riduzione  della percentuale di invalidità dal 75% al 60% per la richiesta di mini pensione senza oneri e quota 41, con nuove tabelle Inail sui cui i tecnici starebbero già lavorando;
  3. possibilità di cumulo per il raggiungimento del requisito contributivo necessario per il contributivo femminile;
  4. diminuzione degli anni contributivi da 36 a 35 per mini pensione senza oneri da parte di chi svolge occupazioni faticose;
  5. richiesta di calcolo dei contributi figurativi per il raggiungimento del requisito contributivo richiesto per mini pensione e quota 41;
  6. cancellazione del vincolo di 6 anni continuativi di svolgimento di attività faticosa;
  7. aumento dei tempi di non occupazione e assistenza ai malati per mini pensione senza oneri e quota 41.

Ultime notizie sui Dpcm e cosa aspettarsi

Insieme alle ulteriori modifiche per le novità per le pensioni che si vogliono fare e possibili ulteriori novità in arrivo per la pensione a 64 anni, si continua a lavorare sui Dpcm che dovrebbero arrivare alla fine del mese, stando a quanto riportano le ultime notizie. Non più, dunque, metà febbraio. Con i Dpcm, sono attese le regole ufficiali di funzionamento di mini pensione e quota 41 che dovrebbero riguardare:

  1. tassi di interesse che dovranno essere calcolati sulla mini pensione da restituire agli istituti di credito, che erogheranno l’anticipo pensionistico ai lavorator, tramite Istituto di Previdenza, per lasciare anzitempo la propria occupazione;
  2. condizioni delle polizze assicurative di copertura in caso di premorienza del lavoratore in prepensionamento;
  3. criteri per l’eventuale priorità di accesso a mini pensione e quota 41.

Oltre Milleproroghe e dpcm , tra gli latri appuntamenti in programma che potrebbero avere importante impatto sulla discussione sulle novità per le pensioni la nuova riunione tra esecutivo e forze sociali. Stando alle ultime notizie, la nuova riunione dovrebbe essere in programma il prossimo 21 febbraio e si ritornerà a parlare di novità per le pensioni, sia di quelle che si preparano a diventare ufficiali, tra mini pensione e quota 41, ancora troppo limitate, sia di ulteriori novità per le pensioni da portare avanti in un secondo momento, partendo dalla revisione del sistema delle aspettative di vita per arrivare alla differenziazione dei requisiti contributivi necessari per il pensionamento in base alla tipologia di occupazione che si svolge.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il