Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 Pisapia, Bersani, D'Alema schieramenti inediti

I nuovi progetti politici di Bersani, D'Alema, Pisapia, ultime notizie su intenzioni e prospettive e impatto su novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

pensioni novità schieramenti Bersani D'Alema Pisapia



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore XX:XX): I tempi troppo ridotti sono ritenuti inaccettabili dalla opposizione interna del Partito democratico. D'Alema e Bersani sembrano aver maturato l'idea di staccare la spinta e di far nascere un nuovo soggetto politico di sinistra, più attento alle questioni sociali, comprese le novità per le pensioni, che stando alle ultime e ultimissime notizie, includerebbe anche Pisapia.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): Le posizioni sono ormai chiare e sono adesso confermate dalle ultime e ultimissime notizie, secondo cui il segretario non ha alcuna intenzione di andare oltre la fine di aprile per fare le primarie e la minoranza, che sabato si compatterà intorno a Emiliano, Speranza e Rossi, non vuole cedere, né sui nomi né sulle strategie né sulle prospettive programmatiche, in cui le novità per le pensioni sono sempre centrali.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01: Considerando, come abbiamo visto, i tanti schieramenti interni al Partito democratico. Bersani e i suoi invocano come da ultime e ultimissime notizie, la discesa in campo di mediatori, da Dario Franceschini e Andrea Orlando, ai padri del partito Romano Prodi e Walter Veltroni. L'obiettivo è indurre il segretario a un ripensamento e tenere il congresso in autunno, anche per lavorare con tutta calma sui programmi, inclusi quelli sulle novità per le pensioni.

Con il prospetto dell’assemblea nazionale questo week end, sabato o domenica, il congresso e le primarie del centrosinistra, dopo le dimissioni che l’attuale segretario si prepara a presentare proprio in occasione della prossima assemblea, inizia probabilmente il cammino di riorganizzazione del centrosinistra, all’interno del quale in questi ultimi mesi si sono registrati non pochi scontri e tensioni che non si sono ancora arrestate, tra minacce di scissioni, dietrofront, dimissioni e nuove candidature. Stando alle ultime notizie, al momento sembrerebbero delinearsi tre diversi nuovi schieramenti, potenziali, che farebbero capo a:

  1. Pierluigi Bersani;
  2. Massimo D’Alema;
  3. Giuliano Pisapia.

L’idea di cui si parla da qualche giorno è quello della costituzione di un nuovo Ulivo o di un nuovo progetto politico che Bersani e D’Alema potrebbero portare avanti insieme, o di una nuova Sinistra progressista, pensata da Pisapia, che, stando alle ultime notizie, potrebbe convergere con l'attuale maggioranza o far parte di un progetto del tutto.

Nuovo schieramento possibile di Bersani e impatto su novità per le pensioni

Fermo restando che l’obiettivo è quello di evitare una scissione, l’ex segretario del centrosinistra Bersani sembra avere comunque le idee abbastanza chiare su cosa fare prossimamente: le ultime notizie confermano l’intenzione di creare un nuovo Ulivo, 4.0. Bersani ha spesso avvertito che se si vota in primavera, è pronto a lasciare la maggioranza, convinto del fatto che per non creare ulteriori problemi ad una Italia già in difficoltà si dovrebbe andare al voto nel 2018. Secondo Bersani vi sono delle priorità da affrontare prima e che riguardano:

  1. occupazione;
  2. misure sociali;
  3. novità per le pensioni.

L’intenzione di Bersani potrebbe ben concordarsi con la necessità di portare avanti importanti novità per le pensioni, come quota 100 o quota 41 per tutti, capaci di dare nuova spinta all’occupazione, soprattutto giovanile nonché quell’assegno universale che sarebbe un ottimo sostegno per i meno abbienti e che, ricordiamo, è già in vigore in quasi tutti gli altri Paesi comunitari. Il progetto di Bersani potrebbe coinvolgere il governatore della Puglia Michele Emiliano, Roberto Speranza, ma anche Nico Stumpo, Davide Zoggia, Massimo Paolucci.

Lo schieramento di D’Alema e impatto possibile su novità per le pensioni

Il nuovo schieramento nei progetti di Massimo D’Alema sarebbe quello di una sinistra socialista, con un 'listone', che stando alle ultime notizie, potrebbe avere il 10%. D’Alema è tra coloro che auspica un rinvio del voto: secondo l’ex premier, l’Italia non sarebbe pronta ad andare al momento al voto, le condizioni economiche attuali, infatti, non sono le ideali per portare un Paese a nuove elezioni, motivo per il quale sarebbe meglio aspettare la naturale fine dell’attuale legislatura. E, sulla scia di quanto spiegato da Bersani, ha sottolineato che esistono delle priorità cui l’Italia dovrebbe dare più attenzione, le stesse riportate da Bersani, come misure di sostegno sociale e novità per le pensioni in grado di rilanciare l’occupazione e che siano da stimolo alla ripresa dell’economia.

Il nuovo schieramento di Pisapia e impatto sulle novità per le pensioni

Tra lo schieramento potenziale di Bersani e di D’Alema si inserisce anche il nuovo progetto di Giuliano Pisapia, ex sindaco di Milano, pronto a dare vita ad una forza politica alternativa a quella del premier, di stampo progressista, che potrebbe comprendere l’attuale presidente della Camera Bolrdini e parte di Sinistra Italiana, che, stando alle ultime notizie, potrebbe anche convergere con l’attuale maggioranza. Per quanta nuova idea, che ancora, come detto, non si sa se si profilerà come progetto del tutto nuovo o da alleanza alla maggioranza, Pisapia dovrebbe comunque ripartire dai temi principali per rispondere ai bisogni della gente, come:

  1. lotta alla precarietà;
  2. lotta all’indigenza e alle diseguaglianze sociali;
  3. novità per le pensioni, per dare nuova spinta ad occupazione e produttività.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il