Pensioni ultime notizie pensione anticipata 2017 requisiti e regole per disabili, invalidi e per parenti che li assistono

Ecco come cambiano le pensioni per i disabili e per i familiari che li assistono. Le novità in vigore da maggio 2017.

Pensioni ultime notizie pensione anticip

Pensione anticipata 2017 a carico dello Stato



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): In ogni caso è sempre aperto il confronto sulle novità per le pensioni relativi ai lavoratori disabili e ai parenti che li assistono. A fare discutere è in particolare la percentuale del 74% attualmente prevista. Si punta ad abbassarla al 60%, come da ultime e ultimissime notizie arrivate di recente dal Comitato ristretto per le pensioni, al lavoro sulla questione.

Scattano a maggio 2017 le novità per le pensioni indirizzate a invalidi, disabili e parenti che li assistono. L'obiettivo è permettere l'accesso alla pensione anticipata fino a 3 anni e 7 mesi. Il nuovo metodo è in generale pensato per i lavoratori in situazioni di difficoltà o che svolgono attività particolarmente faticose, hanno almeno 63 anni di età e 30 o 36 di contributi. E tra quelli meritevoli di tutela ci sono anche i disabili (dal 74% in su) e i parenti che li assistono (sempre dal 74% in su). Occorre fare presente che durante l'anticipo si riceve un assegno pari alla futura pensione, fino a un massimo di 1.500 euro, il costo è interamente a carico dello Stato essendo classificata come prestazione sociale e rimarrà in vigore in via sperimentale da maggio 2017 a dicembre 2018.

Pensione anticipata 2017 invalidi, disabili e per parenti che li assistono

L'anticipo pensionistico per invalidi, disabili e parenti che li assistono, la cosiddetta Ape social, è allora una indennità di natura assistenziale a carico dello Stato erogata dall'Inps a coloro che hanno compiuto almeno 63 anni di età e che non percepiscono una pensione diretta. Viene corrisposta fino al raggiungimento dell'età prevista per la pensione di vecchiaia o dei requisiti per la pensione anticipata. Si tratta di una misura sperimentale pensata per facilitare il passaggio verso il pensionamento per soggetti svantaggiati o in condizioni di disagio ed è soggetta a limiti di spesa. E in ogni caso, l'accesso al beneficio è inoltre subordinato alla cessazione di qualunque attività lavorativa anche autonoma.

Ci sono dei requisiti che anche gli invalidi civili con un grado di invalidità pari o superiore al 74% e i parenti che assistono, al momento della richiesta e da almeno sei mesi, il coniuge o un parente di primo grado convivente con handicap grave devono maturare:

  1. 63 anni di età minimo;
  2. 30 anni di anzianità contributiva minima che diventano 36 nel caso dei lavoratori che svolgono attività difficoltose o rischiose;
  3. il diritto alla pensione di vecchiaia entro 3 anni e 7 mesi;
  4. non essere titolari di alcuna pensione diretta.

Altri destinatari della pensione anticipata 2017 a carico dello Stato

Oltre invalidi, disabili e parenti che li assistono, possono fruire di questa novità per le pensioni anche i disoccupati che hanno terminato di percepire, da almeno tre mesi, tutta l'indennità di disoccupazione e i lavoratori dipendenti che svolgono da almeno sei anni in via continuativa un lavoro difficoltoso o rischioso ovvero

  1. Addetti all'assistenza personale di persone in condizioni di non autosufficienza;
  2. Conduttori di convogli ferroviari e personale viaggiante;
  3. Conduttori di gru o di macchinari mobili per la perforazione nelle costruzioni;
  4. Conduttori di mezzi pesanti e camion;
  5. Conciatori di pelli e di pellicce;
  6. Facchini, addetti allo spostamento merci e assimilati;
  7. Insegnanti della scuola dell'infanzia e educatori degli asili nido;
  8. Operai dell'industria estrattiva, dell'edilizia e della manutenzione degli edifici;
  9. Operatori ecologici e altri raccoglitori e separatori di rifiuti;
  10. Personale delle professioni sanitarie infermieristiche e ostetriche ospedaliere con lavoro organizzato in turni;
  11. Personale non qualificato addetto ai servizi di pulizia.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il