Pensioni ultime notizie attese ulteriori novità in settimana per novità quota 100, quota 41, mini pensioni

Gli appuntamenti della settimana che potrebbero rivelarsi importanti per novità per le pensioni e ultime notizie su impegni e problemi da affrontare

Pensioni ultime notizie attese ulteriori

pensioni novità settimana appuntamenti problemi ostacoli



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:32): Nella riunione tra 48 ore inizierà un primo passaggio molto atteso ovvero quelle delle novità per le pensioni più rilevanti che come spiegato porterebbero cambiamenti per tutti. I punti fondamentali che con sono confermati nelle ultime notizie e ultimissime dovrebbero essere la revisione delle probabiltià di vita, i coefficienti di trasformazione, sistemi rivisti per permettere anzitempo in base a tipologie differenti di attività svolte e da quando si è incominciato l'attività, inediti sistemi per il mondo femminile, assegno universale legato alle pensioni e, forse, dopo alcune aperture anche quota 100.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 7:47):  Dopo il confronto di ieri, il prossimo incontro che è davvero importante per tutti è quello che si terrà giovedì dove si affronteranno novità per le pensioni per tutti dei mutamenti del sistema attuale che sarebbero rilevanti per tutti e cambierebbero i meccanismi attuali di un sistema troppo rigido. In primis si affronterebbero i coefficienti di trasformazione e le probabilità di vita su cui si basa il conteggio attuale, ma anche sistemi di pensioni alternativi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:16): Possiamo confemare che alla fine il confronto odierno è iniziato ed è tuttora in corso. E vi sarà anche il secondo confronto giovedì, nelle ultime notizie e ultimissime,e forse ancora, più importante per le novità per le pensioni più rilevanti e che interessano tutti. Non è ben chiaro, invece, chi sta partecipando a questo di rappresentati  e autorità e rimane valide quello scritto sotto, che vi sono delle divergenze ancora spiegate anche da affermazioni ufficiali nelle ultime notizie e ultimissime e i problemi per gli atti finali e le tempistiche.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:15): Al momento vi sono spiegazioni ufficiali date per il rinvio e altre che sono indiscrezioni, ma ulteriori problemi si creano per il confronto successivo previsto per le novità per le pensioni per metà settimana e che rischia di saltare visto che non riesce a concludere neppure l'iter in essere. Per quanto rguarda le spiegazioni ufficiali sono quelle viste sotto, mentre secondo altre indiscrezioni vi sarebbero dei disaccordi soprattutto con il ministero del Tesoro sulla gestione di alcune richieste di mutamenti delle novità per le pensioni in essere e relativi budget e il problema che persiste (e si ricollega al Tesoro) per gli oneri e il calcolo degli interessi da pagare e le polizze nelle trattative con gli istituti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:54): Ci è appena giunta, ma sembra essere confermata ufficialmente tra le ultime notizie e ultimissime il fatto che ancora una volta slitta il confronto che ci doveva essere tra forze sociali ed esecutivo a data da confermarsi. Lo si apprende da fonti proprio delle forze sociali che spiegano come le distanze sono ancora molto ampie per un accordo e a questo punto si rischia anche che salti anche l'iter di inizio per le richieste con i decreti attuativi in ritardo. E potrebbe salatare anche l'importante confronto di giovedì che abbiamo spiegato sotto..

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:55): E sarà una settimana importante anche per quota 100 e differenti inedite tipologie di novità per le pensioni che dovrebbero essere trattate nelle ultime notizie e ultimissime nel cosidetto momento successivo delle novità per le pensioni più radicali e profonde che inizierà a metà di questa settimana con il secondo confronto tra forze sociali ed esecutivo che potrebbe essere davvero rilevante per mutamenti rilevanti per tutti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 7:30): E vi sono state delle aperture e dei segnali che fanno sperare che nel documento economico strategico vi sia spazio per le novità per le pensioni. Vi sono state sia delle affermazioni di differenti esponenti di dicasteri e autorità ma anche la conferma ufficiale nelle ultime notizie e ultimissime dell'inizio del confronto come era già stato deciso dal precedente esecutivo per l'analisi di fattibilità per le novità per le pensioni più profonde e rilevanti che muterebbero realmente almeno in parte l'attuale sistema e che questo confronto inierà proprio questa settimana

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18,01): Si procederà e si definiranno questa settimana e la prossima ancora i punti principali che saranno presenti nel documento strategico e che poi a stretto giro convoglierenno nella prima stesura del documento economico-finanziario il fondamenta di tutte le scelte economiche che dovrà essere presentato nelle ultime notizie e ultimissime in una sua prima forma entro la prima decina del prossimo mese. Occorrerà capire quale spazio ci sarà per le novità tra le pensioni tra smentite e confeme che si susseguono e questa stessa settimana si potrà comprendere di più visto soprattutto il confronto di metà settimana.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30):  Diverse attese rilevanti si attendono per questa settimana che sta per iniziare per le novità per le pensioni sia per delle scelte e decisioni a breve, brevissimo nelle ultime notizie e ultimissime che più nel medio termine o che paiono al momento non collegate, ma in realtà lo sono anche significativamente.

Sono giorni piuttosto impegnativi per l’esecutivo, continuamente alle prese con scandali e vicende poco chiare che ne coinvolgono i suoi membri, e impegni politici interni e comunitari decisamente importanti. E sono iniziati i lavori di definizione del nuovo documento di programmazione economica con tutti i problemi che esso comporta, primo fra tutti quello della mancanza di un budget adeguato per fare tutto ciò che si vorrebbe.

Lavori su documento di programmazione economica e problemi

Come ormai sappiamo il documento di programmazione economica comprende le misure che poi potrebbero rientrare nella nuova manovra, misure, però, decisamente suscettibili di cambiamenti o anche cancellazioni, considerando che il 10 aprile è prevista la presentazione della prima bozza del documento economico che poi, chiaramente, verrò rivisto e corretto diverse volte anche. La cosa fondamentale nella definizione di questo documento sarà pensarvi misure da inserire sull’effettiva disponibilità di soldi. E seguendo questa logica, non sembrano prospettarsi scenari positivi per le novità per le pensioni, nonostante forze sociali ed esecutivo proprio questa settimana inizieranno a discutere di un nuovo momento di analisi di fattibilità di ulteriori novità per le pensioni più profonde delle attuali mini pensioni e quota 41 limitate e positive per tutti.

Le ultime notizie che preoccupano e limitano nella disponibilità di risorse economiche sono quelle che arrivano dalla Comunità che ha chiesto misure correttive per 3,4 miliardi di euro, e necessariamente bisognerà metterle a punto, pena, il rischio di una nuova apertura di infrazione nei confronti del nostro Paese, che porterebbe ad un commissariamento dell’Italia e a bloccare qualsiasi importante provvedimento, novità per le pensioni comprese, che finirebbero sotto lo stretto controllo comunitario stesso. Ma non solo: dalle ultime e ultimissime notizie, infatti, la Comunità sembra aver ancora una volta puntato il dito nei confronti del nostro Paese, richiedendo i 3,4 miliardi di euro che l’anno scorso sarebbero stati concessi per misure di spinta agli investimenti che, però, non sono aumentati. Nei prossimi giorni si cercherà di dare, dunque, risposte concrete alla Comunità sulle questioni appena citate e si procederà, di pari passo, con il documento di programmazione economica.

Prossimi impegni di premier ed esecutivo e rilancio di novità per le pensioni

Nei prossimi giorni cercheremo di capire anche come si evolveranno gli annunci e le posizioni annunciate da premier e alcuni responsabili dei Dicasteri sulla volontà di procedere con le discussioni su ulteriori novità per le pensioni da studiare in un successivo momento di analisi. Mentre il responsabile dei tecnici ha annunciato la disponibilità ad una nuova analisi di fattibilità della quota 100, il responsabile del Dicastero dell’Occupazione dalle ultime notizie pare aver aperto ad un nuovo impegno per la quota 41 per tutti, e l’attuale premier anche alla possibilità di attuazione di misure impopolari, come tagli di bonus e agevolazioni fiscali, o cambiamenti peggiorativi per alcune tipologie di pensioni, da cui ricavare soldi necessari per l’attuazione di successivi provvedimenti importanti e novità per le pensioni profonde e positive per tutti.

Buone intenzioni per novità per le pensioni ma scenari ancora negativi

Sembrano, dunque, buone le intenzioni di esecutivo e schieramenti politici stessi nel voler portare avanti le discussioni sulla definizione di ulteriori novità per le pensioni che, come testimoniano le ultime notizie su andamento di occupazione, produttività ed economia in generale, stanno diventando sempre più necessarie. Per riuscire nell’intento della loro concreta realizzazione, però, bisogna far di tutto per ridurre quel debito pubblico che, come confermato dalle ultime notizie di Bankitalia e Ocse, continua ad aumentare e a gennaio è arrivato a 2.250,4 miliardi, in aumento di 32,7 miliardi. Il continuo aumento del debito impedisce al nostro Paese di fare ogni cosa importante, novità per le pensioni comprese, e sembra che l’unica via di uscita sia quella di puntare ad una concreta revisione della spesa pubblica, e non solo. Secondo le stime, infatti, estendendo la fatturazione elettronica a tutti, non solo alla pubblica amministrazione, si risparmierebbero 41 miliardi di euro l’anno, dalla lotta alla corruzione e all’evasione fiscale, circa 150 miliardi di euro.

E’ chiaro come queste cifre permetterebbero al nostro Paese di risolvere ogni problema, dalle misure richieste dalla Comunità, al debito, all’approvazione di quelle importanti novità per le pensioni che sono sempre state rimandate perché troppo costose. Le ultime notizie confermano:

  1. circa 7 miliardi di euro per la quota 100;
  2. circa 5 miliardi di euro per la quota 41 per tutti;
  3. circa 10 miliardi di euro per l’assegno universale per tutti.

Ma, stando alle ultime notizie, sembra che per recuperare soldi, ma come ormai abituati in Italia nell’immediato e in maniera più facile, si preferisca ricorrere alle vie più semplice, che prevederebbero, come riportano le ultime notizie, aumento dell’Iva e piano di privatizzazioni, che permetterebbero di recuperare subito risorse ma comporterebbero, allo stesso tempo, risultati negativi nel lungo periodo, perché l’aumento dell’Iva peserebbe molto sui cittadini con il rischio di una successiva ulteriore diminuzione dei consumi a causa dei costi più elevati e della indisponibilità dei cittadini, mentre con il piano privatizzazioni ora si rischierebbe una svendita del patrimonio stimato che, invece, potrebbe eventualmente essere venduto per un recupero di soldi in un momento eventuale di maggiore difficoltà, visto che attualmente con tagli e revisione della spesa pubblica si possono già recuperare soldi.

Le attese riunioni della settimana tra esecutivo e forze sociali e attese ulteriori novità per le pensioni

Gli appuntamenti forse più importanti dei prossimi giorni saranno le nuove riunioni in programma tra forze sociali ed esecutivo, una in programma a inizio settimana e una a metà settimana. La prima servirà, si auspica, per definire ufficialmente gli ultimi dettagli mancanti relativi al funzionamento delle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 e che dovranno essere inseriti negli atti finali, attesi per la fine del mese; la seconda, più importante, occasione in cui dovrebbero prendere il via nuove analisi di ulteriori novità per le  pensioni più profonde e importanti per tutti e che potrebbero essere anche inserite nel nuovo documento di programmazione economica, magari non nella prima stesura. Ma tutto è ancora incerto: tra conferme e smentite, aperture e ostacoli ancora importanti da superare, tutto potrebbe ancora una volta saltare.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il