Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 100, quota 41 da Marattin, Pedretti, Bobba

Le posizioni di Pedretti, Bobba, Marattin su ultime notizie relative a novità per le pensioni in itinere e ulteriori novità da definire successivamente

Pensioni ultime notizie su mini pensioni

pensioni novità ultime affermazioni Iva Pedretti Cgil



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:24): La riunione che vi è stata ha dimostrato un rischio di flop per le novità per le novità per le pensioni che vi potrebbe essere per le mini pensioni con oneri e sena oneri. Troppe restrizioni, troppi vincoli, poco budget e ancora ulteriori ridigità e nessuna apertura nelle ultime notizie e ultimissime per quanto riguarda le novità per le pensioni affrontate richieste. C'era stata una certa apertura dei tecnici, ma che al momento sembra essere bloccata dalla rigidità del dicastero, soprattutto della finanza. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:30): Tra conferme e smentite la riunione che doveva avvenire nella giornata odierna sta avvenendo e lo possiamo confermare ufficialmente. Così come avverrà la riunione attesa tra tre giorni nelle ultime notizie e ultimissime. Non si capisce bene chi al momento è presente in questa riunione per le novità peer le pensioni, ma lo sono tutte le parti e vi dovrebbero esere Pedretti e Marattin, non si sa ancora se c'è Bobba, ma sicuramente un rappresentate del suo dicastero con le idee motivazioni scritte

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): Saranno loro e le parti che rappresentano, ma non solo, a trovarsi nelle due riunioni che a stretto giro vi saranno per le novità per le pensioni con la prima che si soffermerà sulle mini pensioni con oneri e senza oneri, mentre la seconda per l'analisi delle novità per le pensioni successive e che nelle ultime notizie e ultimissime dovrebbero essere profonde e che interesseranno tutti. 
 

Forze sociali e rappresentanti dell’esecutivo si preparano alle riunioni della prossima settimana che potrebbero sancire importanti passi in avanti per le novità per le pensioni, sia per quelle in itinere di mini pensione e quota 41, sia per le ulteriori novità per le pensioni che verrebbero definite in un successivo momento di impegno di revisione dell’attuale sistema previdenziale. L’attenzione è puntata soprattutto sugli ultimi attesi dettagli relativi al funzionamento di mini pensione e quota 41 necessari per l’ufficialità degli atti finali.

Le recenti affermazioni di Pederetti e conseguenze su novità per le pensioni
 

Sono, tuttavia, diversi gli esponenti delle forze sociali, tra cui segretario generale dei pensionati della Cgil, Ivan Pedretti, che hanno espresso preoccupazioni per un eventuale ulteriore ritardo di presentazione degli atti finali, che implicherebbe il rischio di un rinvio dell’entrata in vigore delle stesse novità per le pensioni di mini pensione e quota 41. Pedretti ha affermato che l’esecutivo deve necessariamente dare una spinta alla chiusura della questione relativa alle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, dopo aver più volte assicurato che sarebbero stati rispettati i tempi annunciati. In realtà, così non è stato e c’è ancora il rischio che tutto venga ulteriormente rimandato. E rinviare atti finali e ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 potrebbe significare rinviare anche l’avvio delle analisi di un momento successivo di ulteriori novità per le pensioni che dovrebbero essere più importanti e profonde per tutti, e particolarmente attese.

Le ultime posizioni di Bobba e impatto su novità per le pensioni

Anche Luigi Bobba, sottosegretario al Dicastero dell’Occupazione, sostiene la necessità di portare avanti novità per pensioni, con particolare attenzione alla novità per le pensioni di quota 41 per tutti, ma è anche tra quei rappresentanti del Dicastero dell’Occupazione che preferirebbero mettere in atto misure a costo zero, come modifiche per le singole casse di categoria, piuttosto che la novità per le pensioni di quota 100, che risulterebbe decisamente più costosa. E, come si sa, le ultime notizie riportano chiaramente la mancanza dei soldi necessari.

Le ultime affermazioni di Marattin e impatto su novità per le pensioni

Diversa, invece, la posizione del viceministro dell’Economia, Luigi Marattin. E', infatti, favorevole all’apertura di una nuova analisi di fattibilità della novità per le pensioni di quota 100 il tecnico che continua ad occuparsi della definizione degli atti finali sulle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, d’accordo sulla possibilità di lasciare ai lavoratori la scelta di lasciare anzitempo la propria occupazione a fronte di penalità sulla pensione finale. Tra le modifiche possibili per Marattin anche quella di revisione del sistema delle speranze di vita.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il