Pensioni ultime notizie su quota 100, mini pensioni, quota 41 da Balzanelli, Grossi, Musumeci

Le recenti posizioni di Musumeci, Balzanelli, Grossi e i casi dei tribunali interpellati per novità per le pensioni: le iniziative

Pensioni ultime notizie su quota 100, mi

pensioni novità ultime affermazioni Paolo Grossi



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:30): Non vi sono solo sentenze dei giudici che continuano a dare ragione ai cittadini e a sostenere le novità per le pensioni, ma anche nelle ultime notizie e ultimissime proseguono iniziative popolari basate proprio sui ricorsi ai giudici e tribunali, come quella di Balzanelli spiegata sotto.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:44): L'ultimo in ordine di tempo a riconoscere i diritti delle pensioni negati dal sistema è stato il Giudice Musumeci, ma come lui in crescente numero sono le sentenze in favore delle novità per le pensioni, che vanno a sotituirsi ad una attività legislativa davvero carente, in particolare nelle ultime notizie e ultissime, che nonostante le tante affermazioni pare, completa bloccata e non in grado neppure di portare a termine quello intrapreso.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:15):  Non sono nomi, molto conosciuti, ma rappresentano una serie di storie molto interessanti per le novità per le pensioni quando i tribunali hanno riconosciuto nelle ultime notizie e ultimissime importanti diritti per le pensioni andando ben oltre il potere legislativo e quello concretamente fatto dai vari schieramenti.

Sono tanti e diversi i casi di cui finora abbiamo dato notizia che hanno visto il coinvolgimento dei tribunali di competenza nella risoluzione di diverse questioni relative anche alle richieste di urgenti novità per le pensioni. Considerando, infatti, che l’esecutivo continua a temporeggiare nell’approvazione di quelle importanti novità per le pensioni che risolverebbero ogni problema creato dall’entrata in vigore delle attuali norme pensionistiche, c’è chi, facendo parte di categorie di lavoratori fortemente penalizzati dalle stesse attuali regole pensionistiche, ha deciso di rivolgersi ai diversi tribunali di competenza. E sono stati anche diversi i ricorsi presentati. Le ultime notizie riguardano un caso sui cui si è espressa la magistratura della Corte dei Conti.

Le ultime posizioni di Musumeci e impatto su novità per le pensioni

Il giudice Eugenio Musumeci ha imposto all'ente di gestione delle pensioni di riconoscere l’erogazione della pensiona di invalidità ad un lavoratore cui lo stesso ente, giuntane richiesta, non aveva mai dato risposta. Il caso riguarda un lavoratore che, a causa di una grave patologia invalidante, nel 2013 ha chiesto la pensione di invalidità all’ente di gestione delle pensioni ma da cui non ha mai avuto risposta. Proprio per mancanza di risposta, lo stesso lavoratore si è rivolto ai magistrati della Corte di Conti che, una volta analizzata la richiesta e relativa documentazione, hanno imposto all’ente di gestione delle pensioni il riconoscimento della prestazione pensionistica richiesta, indicando anche le cifre da corrispondere dalla data di risoluzione del rapporto di lavoro, con relativa maggiorazione di interessi legali e rivalutazione su quanto maturato. Si tratta dell’ennesimo caso che dimostra quanto il temporeggiare dell’esecutivo nell’attuazione di cambiamenti dell’attuale sistema venga talvolta ovviato seguendo altre strade.
 


Le ultime affermazioni di Balzanelli e impatto su novità per pensioni

Anche Claudio Balzanelli, coordinatore del gruppo Internet Lavoratori precoci lavoro giovani, che da sempre ribadisce la necessità di cambiamento dell’attuale sistema pensionistico, con introduzione di novità per le pensioni di quota 100 e di quota 41 per tutti senza alcuna penalità, ha avviato un nuovo percorso di rilancio di ulteriori novità per le pensioni con il coinvolgimento della magistratura. L’iniziativa da lui avviata, come riconfermano le ultime notizie, con la collaborazione di avvocati, si pone come obiettivo quello di raccogliere quante più denunce possibili da parte dei cittadini, da presentare poi in tutti i tribunali d'Italia per dimostrare come le attuali novità per le pensioni, dalla staffetta alle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, siano in realtà illegittime perché approvate da un esecutivo che non essendo stato eletto dai cittadini risulta illegittimo anch’esso. Cercando di dimostrare questo principio, Balzanelli mira ad una rapida revisione delle attuali norme pensionistiche.

Le ultime affermazioni di Grossi e impatto su novità per le pensioni

Coinvolta nelle modifiche delle pensioni anche l’Alta Corte, che è quella cui ci si sta rivolgendo per la revisione iniziale di alcune questioni relative alle pensioni che potrebbero estendersi a molte altre. Lo stesso presidente dell’Alta Corte, Paolo Grossi, si è espresso su questioni pensionistiche e in particolar modo sull’introduzione del contributo di solidarietà sulle alte pensioni che è stato da lui dichiarato legittimo in condizioni di particolare crisi, come quella che il nostro Paese sta del resto affrontando. Secondo le ultime notizie, infatti, l’Alta Corte avrebbe respinto ogni questione di costituzionale sul contributo da applicare alle pensioni più elevate (a partire da partire da 14 volte il minimo), considerandolo legittimo, in via del tutto eccezionale per le contingenze di crisi dell’Italia. Ma si tratta di una sentenza non strutturale nell’attesa che l’esecutivo chiuda in maniera ufficiale e definitiva la questione del prelievo sulle pensioni più elevate e di taglio delle ricche pensioni degli alti esponenti istituzionali.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il