Pensioni ultime notizie su quota 100, mini pensioni, quota 41 da Martina, Dombrovskis, Padoan

Le recenti affermazioni di Martina, Padoan, Dombrovskis su misure del nuovo iter economico e conseguenze per novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie su quota 100, mi

pensioni novità ultime affermazioni ministro martina



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:30): E dall'altra parte l'insistenza di Padoan su ricette "tecniche" spiegando che non si può accettare il fuoco nemico fa comprendere come si stia virando ad uno scontro molto forte, forse decisivo per la stesso esecutivo che nelle ultime notizie e ultimissime potrebbe cadere dopo il Congresso. E lo stesso Premier attuale dopo aver provato a rilanciare diverse iniziative tra cui le novità per le pensioni proseguendo il momento successivo, la revisione e la revisione degli sprechi, rimane in silenzio.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:30): E la posizione di Padoan sempre più forte nelle sue affermazioni contrario alle "ricette" della maggioranza, ma nello stesso tempo pronto ad adottare iniziative più semplici e impopolari (ma che non fanno neppure bene nel lungo termine), senza nulla o quasi per le novità per le pensioni, ma non solo, non fanno altro che inasprire nelle ultime notizie e ultimissime lo scontro con la maggioranza che sostiene l'esecutivo e potrebbero essere la classica "goccia che fa traboccare il vaso".

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): Il ruolo e la figura di Padoan sono sempre più complesse e nonostante le rassicurazioni comunitarie, la sua posizione insieme a quella dell'esecutivo sembra sempre più in bilico. Le sue convinzioni paiono rimanere immutabili per le novità per le pensioni e le priorità e nelle ultime notizie e ultimissime si fanno addirittura più forti nonostante gli sbagli oggettivamente fatti.

Tra prima presentazione del nuovo iter economico, prospettiva di andare a nuove elezioni politiche subito e risposte da parte della Comunità, le ultime notizie sugli impegni dell’esecutivo italiano sono decisamente ricche e interessanti, a tratti anche piuttosto confuse. Tutto nasce dalla delusione delle misure contenute nel nuovo documento di programmazione economica che prevederebbe al momento solo misure e conti piuttosto generici, senza alcun dettaglio preciso. E lo stesso responsabile del Dicastero dell’Economia ha precisato, stando a quanto riportano le ultime notizie, che ulteriori informazioni su quanto messo a punto saranno comunicate man mano.

Le ultime posizioni di Martina e conseguenze per novità per le pensioni

La questione documento economico rappresenta una sorta di pomo della discordia tra esecutivo, maggioranza e altri schieramenti politici, tra chi si dice pronto comunque a sostenere l’esecutivo per evitare elezioni politiche anticipate e chi, invece, al contrario, potrebbe anche puntare proprio su nuove elezioni subito. Come l’ex premier. Molto si potrà capire dopo l’esito delle primarie del centrosinistra che si terranno alla fine di questo mese. E stando alle ultime notizie, il ministro Martina, molto vicino all’ex premier, si starebbe muovendo proprio per andare alle urne.

E ben sappiamo quanto importanti  potrebbero rivelarsi per un concreto rilancio delle profonde novità per le pensioni che, anche come riportano le ultime notizie sul nuovo documento economico, sembrerebbero ancora essere state rimandate. Nessun accenno, infatti, è stato fatto a revisione dell’attuale sistema, novità per le pensioni di quota 100 o revisione delle probabilità di vita, che potrebbero essere fondamentali tanto per riconquistare voti ed elettori, quanto per rilanciare finalmente in maniera concreta l’economia, attraverso nuova spinta a occupazione e produttività.

Le ultime affermazioni del ministro Padoan e impatto su novità per le pensioni

Dopo la presentazione del nuovo documento di programmazione economiche e delle misure correttive alla Comunità, il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, sarebbe in attesa di risposte ma le prospettive per il suo operato sono decisamente incerte, considerando che starebbe perdendo credibilità, sia a livello comunitario, stando a quanto riportano le ultime e ultimissime notizie, sia a livello interno, soprattutto per il nuovo documento da tanti considerato nullo, privo di provvedimenti reali e concreti e pensati per rilanciare un nuovo sviluppo, e di conti specifici, senza alcun riferimento a novità per le pensioni importanti che, però, per il ministro dell’Economia non sono mai state prioritarie per il rilancio dell’economia, nonostante siano effettivamente l’esatti opposto, cioè fondamentali per rilanciare occupazione giovanile e crescita economica.

Deludente il nuovo documento economico sia perchè non prevede misure di riduzione del deficit ma solo numeri generici e nessun particolare intervento volto effettivamente al rilancio della crescita economica di Italia, senza considerare che il piano di privatizzazioni da lui fortemente voluto è stato decisamente ridimensionato. Si era detto che avrebbe portato 8 miliardi di euro che, stando alle ultime notizie, sarebbero scesi a 5. Nulla per quanto riguarda revisione della spesa pubblica e novità per le pensioni importanti, come revisione del sistema delle probabilità di vita o quota 100.

Le ultime affermazioni di Valdis Dombrovski e impatto su novità per le pensioni

Tutto è ancora molto incerto e ristretto a causa di un budget molto limitato e si spera che il vicepresidente della Commissione, Valdis Dombrovskis, conceda ulteriore più budget anche se, senza un esecutivo forte, è difficile che venga concesso perché nonostante piccoli spiragli di nuove aperture, l’esecutivo a rischio potrebbe compromettere tutto. Secondo il vicepresidente della Commissione, le misure presentate sarebbero in linea con quanto richiesto e si tratta di affermazioni che potrebbero far ben sperare nella concessione di ulteriore budget. A quel punto, se davvero si avessero più soldi, si potrebbero avere ulteriori margini di intervento, che potrebbero comprendere anche possibili ulteriori novità per le pensioni che servirebbero proprio per rilanciare quelle importanti novità per le pensioni, come la quota 100, che risponderebbe proprio alle richieste della Comunità di rilancio dell’occupazione nel nostro Paese. Ma la strada sembra ancora lunga e tortuosa per arrivare a questo traguardo.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il
Puoi Approfondire