Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 41, quota 100 da Romani, Calenda, Zanda

Le recenti posizioni di Calenda, Zanda, Romani su ultime notizie politiche, alleanze e possibili conseguenze per novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie su mini pensioni

pensioni novità ultime affermazioni carlo calenda



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:01): Se si pensa di fare questa coalizione unica per riuscire a portare finalmente al successo alcune iniziative, tra cui le novità pensioni, dove occorrono anche iniziative almeno inizialmente impopolari può essere certamente una via anche giusta e interessante e di cui nelle ultime notizie e ultimissime si avrebb fortemente bisogno, ma se è per fare un uno contro tutti, in questo caso contro i pentastallati non ci sarebbe nulla di più sbagliato.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): Differenti ed autorevoli esponenti stanno portando avanti nelle proprie affermazioni l'esigenze un grande accordo addirittura prima delle elezioni ovvero di una grande e unica coalizione tecnica di fatto per rilanciare tutta una serie di punti che nelle ultime notizie e ultimissime li vedi convergenti e tra cui ci sarebbero le novità per le pensioni. 

Centrosinistra e centrodestra si stanno riorganizzando in vista di prossime elezioni, con un centrodestra che, stando alle ultime notizie, sarebbe decisamente in ascesa tra gli italiani mentre i pentastellati che comunque continuano a rimanere in testa stanno perdendo altrettanti consensi e il centrosinistra si è scisso, con il risultato di nuovi schieramenti politici nati. E’, dunque, un quadro piuttosto complesso, quello politico che emerge dalle ultime notizie e che va evolvendosi sempre più verso coalizioni e alleanze.

Le ultime affermazioni di Calenda e impatto su novità per le pensioni

Il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, in aperto contrasto con l’ex premier ed ex segretario del centrosinistra, nuovamente in corsa per la segreteria, è tra coloro che ritiene necessaria una grande alleanza per contrastare il dilagante populismo dei pentastellati, per rilanciare un insieme di punti fondamentali per raggiungere gli obiettivi di crescita  pronto a rilanciare su investimenti. Calenda afferma la necessità di un'alleanza culturale che contrasti l'avanzata dei pentastellati, cercando di convergere con il centrodestra su un piano di provvedimenti ambizioso. Un piano che, però, per Calenda dovrebbe essenzialmente puntare su soluzione della questione migranti e sugli investimenti per rilanciare l’economia piuttosto che su altre misure, come ulteriori novità per le pensioni importanti, come la quota 100 o la quota 41, che permetterebbero di rilanciare mercato del lavoro giovanile e allo stesso tempo produttività e consumi, per l’avvio di un ciclo economico generale positivo.

Le ultime posizioni di Zanda e impatto su novità per le pensioni

Il presidente dei senatori del centroseinistra, Luigi Zanda, sostiene l’idea di Calenda di una grande alleanza con il centrodestra per contrastare l’avanzata dei pentastellati, considerati una forza antisistema. Per Zanda, pur mantenendo centrosinistra e centrodestra mantengano il proprio pensiero, è importante che si uniscano per avere maggiori opportunità di superare una crisi che persiste ormai a troppo tempo. E’ necessario una coerenza e convergenza di intenti e obiettivi, è necessario un buon rapporto tra i diversi schieramenti politici per arrivare in Aula pronti ad andare avanti piuttosto che discutere sempre. E ha invitato i diversi schieramenti politici di centrodestra e centrosinistra a trovare punti di cooperazione e collaborazione contro i pentastellati.

Per un concreto rilancio di sé e allontanamento dei pentastellati, probabilmente il primo punto su cui convergere dovrebbe essere quello delle novità per le pensioni da rilanciare: sappiamo, infatti, che i pentastellati da sempre fanno delle novità per le pensioni di quota 100, quota 41 per tutti, assegno universale per tutti, cancellazione delle ricche pensioni delle alte cariche pubbliche un cavallo di battaglia del loro programma, per cui è da questo che bisognerebbe ripartire.

Le ultime affermazioni di Romani e conseguenze per novità per le pensioni

Sulla scia di Zanda, anche Paolo Romani del centrodestra rilancia su un fronte comune per contrastare il sistema antidemocratico dei pentastellati. E rilancia su alcuni punti su cui centrosinistra e centrodestra sarebbero d'accordo, importanti per portare avanti una forte alleanza. I punti di contatto prevedono, tra le altre misure, assegno universale, strettamente collegato alla ricerca attiva di un nuovo impiego o alla frequentazione di corsi di formazione professionale o di specializzazione per un inserimento nel mondo lavorativo, e novità per le pensioni di revisione dell’attuale sistema con novità per le pensioni di quota 100, per esempio.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il
Puoi Approfondire