Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 iter economico da Forze Sociali fortemente attaccato

Non solo le novità per le pensioni, è il disegno complessivo a non convincere le forze sociali, come sta emergendo dalle ultime notizie.

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

Pensioni: nuove regole allo studio



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:01): Oltre al primo punto di questo attacco ve ne è anche un secondo e un terzo. Il secondo riguarda, invece, le novità per le pensioni del cosidetto momento successivo di analisi e fattibilità per le pensioni che è pur vero che è iniziato ma come si è visto nelle ultime notizie e ultimissime, con grande confusione, senza un percorso specifico e senza affrontare i punti che erano stati messi nero su bianco in accordo con l'esecutivo. E, sempre collegandosi all'iter economico, appare difficile, come, invece era stato affermato, che almeno uno dei punti possa essere preso in considarazione e isnerito da subito

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): Vi è un duplice attacco dalla forze sociali sull'iter economico in essere ovvero il primo è sulle iniziative per le novità per le pensioni o ad esse collegate presenti inizialmente nell'iter e che sono sparite o mutate di direzione nelle ultime notizie e ultimissime come il caso dell'assegno universale che, invece, di andare a chi senza pensione o attività, senza condizioni, sembra ritornato ad un proseguimento di quello già in essere contro l'indigenze e all'assenza o ad una forte riduzione delle revisione delle detrazioni e agevolazioni ancora una volta portata ad una cifra ridicola di 20 milioni che sarebbe la a tanto attesa partenza per la divisione fra pensioni e assistenza, lasciando liberi dei budget e collocandoli nello stesso tempo meglio.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:26): Non sono mancate nei confronti dell'iter economico voci dissenzienti da parte delle Forze Sociali che lo hanno attaccato in maniera pesante e concreta, ricordando anche le novità per le pensioni su un duplice fronte come nelle ultime notizie e ultimissime da obiettivi prefissati che sembrano già quasi un ricordo.

Che l'iter economico varato dall'esecutivo non fosse così entusiasmante come proposto era stato subito chiaro senza andare a fondo nella lettura delle quasi mille pagine complessive. E non solo per la timidezza con cui è intervenuto sulle novità per le pensioni sia in riferimento al budget messo a disposizione e sia ai contenuti stessi dei provvedimenti su assegno universale e revisione delle detrazioni. Ma per la mancanza di un disegno complessivo che contempli novità per le pensioni e occupazione in un orizzonte temporale che vada al di là delle urgenze. O almeno è quanto ritengono le forze sociali che non hanno risparmiato durissimi attacchi a quanto approntato dall'esecutivo, andando anche al di là delle valutazioni su quanto è stato fatto e non fatto su mini pensioni, quota 41, quota 100.

Duro attacco delle forze sociali su novità per le pensioni e produttività

Se c'è allora chi ha letto tutti i testi dell'iter economico sono state le forze sociali che hanno trovato unità dell'attaccare l'esecutivo su quanto indicato in questa prima bozza. In particolare l'indice è stato puntato

  1. contro l'assenza di provvedimenti in grado di rilanciare la produttività attraverso la leva delle novità per le pensioni;
  2. contro la mancanza di coraggio nel cambiare lo status quo sulle pensioni;
  3. contro la non presenza di investimenti su occupazione e novità per le pensioni;
  4. contro la decisione di non favorire il rilancio dei consumi anche da parte dei pensionati.

Non c'è una richiesta ben precisa di fondare il nuovo progetto delle novità per le pensioni su un calibrato ricambio tra pensionandi e nuove forze per favorire produttività e competitività, ma viene invocato a gran voce un cambio di passo con la previsioni di provvedimenti shock.

Preoccupazione per le novità per le pensioni nel momento successivo

In qualche modo si assiste a uno scollamento tra quanto promesso con il momento successivo delle novità per le pensioni, quello che segue alle varie mini pensioni e quota 41, e quanto effettivamente introdotto nell'iter economico. Da qui le preoccupazioni delle forze sociali che in alcuni casi hanno anche raggiunto toni di ira. Tra le prime a essere audite, hanno invitato l'esecutivo a correggere l'iter economico e a pensare già alla prossima manovra per dare una sterzata a un quadro piatto e poco impattante sulle novità per le pensioni. Quanto finora introdotto è ritenuto insufficiente. Si tratta

  1. dell'assegno universale in favore di chi si trova in condizioni di indigenza ovvero senza occupazione e senza pensione;
  2. della riscrittura del programma delle detrazioni a completamento delle novità per le pensioni in vigore.

Tra l'altro proprio questo sembra un periodo congeniale per intervenire sulle pensioni cavalcando le condizioni favorevoli, come i primi segnali di ripresa, gli aiuti arrivati dalle istituzioni sovranazionali e una congiuntura globale che permette maggiori margini di manovra. Ma stando a quanto si legge nell'iter economico questa chance non sono state adeguatamente sfruttate.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il