Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni Petriccioli, Camusso, Barbagallo

Severo giudizio di tutte le forze sociali sul documento economico, soprattutto su quanto fatto e non fatto sulle novità per le pensioni.

Pensioni ultime notizie quota 100, quota

Pensioni: nuove regole allo studio



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:15): Almeno sulla valutazione del documento economico varato dall'esecutivo le forze sociali hanno trovato l'unito. La critica è comune e prende di mira la mancanza di coraggio nell'intervenire con provvedimenti di spessore in grado di dare una scossa a un sistema che le ultime e ultimissime notizie definiscono stagnante. E le novità per le pensioni rientrano in pieno nelle loro analisi.

Le valutazioni delle forze sociali del documento economico varato dall'esecutivo, con particolare attenzione sulle novità per le pensioni per smettere anzitempo, sono tutte di segno negativo. E c'è un punto in comune nelle posizioni di Susanna Camusso, Maurizio Petriccioli e Carmelo Barbagallo, che si sono espressi tutti pubblicamente, l'assenza di spinta e una certa piattezza nelle scelte.

Le recenti posizioni di Susanna Camusso e conseguenze su novità per le pensioni

Così non ci siamo, deve aver pensato Susanna Camusso, numero uno dalla Confederazione generale italiana del lavoro, alla lettura delle quasi mille pagine del documento economico. E anzi, lo ha affermato pubblicato analizzando quanto è stato previsto sulle novità per le pensioni per smettere anzitempo. Le accuse sono di mancanza di coraggio, dell'assenza di collegamento tra le stesse novità per le pensioni e provvedimenti in favore del rilancio dell'occupazione e di entusiasmo non giustificato rispetto alle probabilità di crescita. In buona sostanza, l'attacco è chiaro: l'esecutivo va nella falsariga di quanto proposto negli scorsi anni ovvero una serie di provvedimenti infarciti di errori e non utili al Paese.

Le ultime posizioni di Maurizio Petriccioli e impatto su novità per le pensioni

Ci sono almeno due aspetti che non convincono la Confederazione italiana delle forze sociali dei lavoratori che si è espressa sul documento economico e sulle novità per le pensioni per smettere anzitempo attraverso il segretario confederale Maurizio Petriccioli. Il primo è l'insistenza con cui l'esecutivo non dà seguito a tutte le intese raggiunte, almeno verbalmente, con le forze sociali sulle novità per le pensioni. Il secondo è l'eccessiva cautela rispetto ai rigidi parametri imposti dalla Comunità. A suo dire l'atteggiamento è passivo e non da protagonista si riflette nella stesura del documento economico. Tuttavia, l'invito è di non spegnere i riflettori e mantenere un profilo basso in questi ultimi mesi alla guida del Paese, ma di tenere vivo il confronto su tutte le grandi questioni, soprattutto le novità per le pensioni.

Le ultime affermazioni di Carmelo Barbagallo e impatto su novità per le pensioni

Secco no di Carmelo Barbagallo, numero uno dell'Unione italiana del lavoro, al documento economico. Le novità per le pensioni per smettere anzitempo non sono ritenute sufficienti o comunque rispondenti ai bisogni concreti. Il principale punto critico viene individuato nell'assenza di una terapia shock in grado di provocare un cambio di passo. Se le novità per le pensioni sono finite in secondo piano, dubbi e perplessità sono sollevati dal taglio delle imposte sull'occupazione che, così come immaginato e alla luce delle precedenti esperienze, non viene ritenuto utile. Proprio l'assenza di un collegamento diretto tra novità per le pensioni e riscrittura delle norme sull'occupazione, anche in ottica di rilancio sul terreno della competitività, è considerata da Barbagallo un passo falso che si ripete anche questa volta.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il