Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 41, quota 100 da Leonardi, Furlan, Poletti

Le ultime posizioni di Leonardi, Poletti, Furlan su ultime notizie poco rassicuranti relative a ulteriori novità per le pensioni.

Pensioni ultime notizie su mini pensioni

Pensioni: nuove regole allo studio



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): A chi dare retta: a quella parte delle forze sociali che critica il ritardo con cui gli atti finali sulle novità per le pensioni? O all'esecutivo che invita a non perdere la calma spiegando di non dare retta alle ultime e ultimissime notizie che danno per certo il mancato rispetto dei tempi? I fatti dicono che il banco è saltato e ci sono problemi non ancora superati sulle mini pensioni con oneri e su quota 41.

Non decollano le novità per le pensioni, quelli che trovano negli atti ufficiali il loro compimento. Stanno procedendo a scatti e di fatti si assiste a una spaccatura. Da una parte ci sono il responsabile dei tecnici che sta lavorando sulle novità per le pensioni, Marco Leonardi, e il numero uno del dicastero dell'occupazione, Giuliano Poletti, che continuano a gettare acqua sul fuoco delle polemiche per i ritardi. Dall'altra le forze sociali non fanno nulla per nascondere dubbi e perplessità su metodi oltre che su contenuti.

Le recenti posizioni di Marco Leonardi e conseguenze su novità per le pensioni

Il responsabile dei tecnici che sta lavorando sulle novità per le pensioni, Marco Leonardi, continua a lanciare rassicurazioni sulle novità per le pensioni cioè sugli atti finali delle novità per le pensioni. Anche se il ritardo nel rilascio è sotto gli occhi di tutti e ci sono incertezze nei tempi dell'avvio della presentazione delle richieste, a suo dire il senso delle novità non viene perso. In ogni caso è lecito nutrire dubbi e perplessità rispetto a quella che si sta per profilare una vera e propria corsa sia per la chiusura di questa partita che si sta stancamente trascinando da tempo e sia per finestra di tempo concessa ai pensionandi per formulare la richiesta (e ricevere il responso). Insomma, se il responsabile dei tecnici che sta lavorando sulle novità per le pensioni invita ad avere fiducia, la gestione delle operazioni non è stata delle migliori in termini di efficacia e di efficienza.

Le ultime posizioni di Giuliano Poletti e impatto su novità per le pensioni

Il responsabile del dicastero dell'occupazione lo sa bene: per far partire le novità per le pensioni non è sufficiente varare gli atti finali (ne mancano due su tre) perché vanno poi messi a punto i regolamenti e sviluppata una piattaforma per l'accettazione delle richieste così come, dal punto di vista burocratico, attendere il semaforo verde delle magistratura amministrativa e il sospirato inserimento nella Gazzetta ufficiale. E poi, a proposito di atti finali, lo stesso Giuliano Poletti si rende conto come l'atto finale sulle mini pensioni con oneri è fermo in un cassetto e quello su quota 41 è sostanzialmente avvolto nel mistero.

Le ultime affermazioni di Annamaria Furlan e impatto su novità per le pensioni

Tra tutte le forze sociali, quella più vicina alle posizioni dell'esecutivo è sicuramente la Confederazione italiana delle forze sociali dei lavoratori. Tuttavia, come fa notare Annamaria Furlan, da certi ritardi non si scappa e il riferimento va agli atti finali delle novità per le pensioni. A oggi è pronto solo quello sulle mini pensioni senza oneri, quello più semplice, ma è ancora tutto fermo a tempo indeterminato sia quello sulle mini pensioni con oneri e sia quello su quota 41. E non si tratta solo di vararli, ma anche di farli approvare dalla magistratura amministrativa e dunque di pubblicarli sulla Gazzetta ufficiale. Insomma, anche queste novità per le pensioni non sono proprio dietro l'angolo e la tabella di marcia iniziale è stata ampiamente rivista con prospettive tutte da scoprire.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il