Liquidazione Iva Trimestrale Maggio 2017:problemi esistenti,risposte Agenzia Entrate, Ministero Economia e attesa proroga ufficial

Il programma per la generazione dei file in riferimento alla liquidazione Iva è allora disponibile sul sito ufficiale dell'Agenzia delle entrate.

Liquidazione Iva Trimestrale Maggio 2017

Proroga liquidazione Iva maggio 2017



Si resta allora in attesa della proroga ufficiale dei tempi di comunicazioni delle liquidazioni periodiche Iva dal 31 maggio al 15 giugno 2017, almeno. Perché stanno ai professionisti del settore e ai commercialisti, 15 giorni di tempo supplementari continuano a non essere sufficienti per venire a capo di tutti i problemi esistenti per via dei cambiamenti delle modalità di trasmissione. Per ora l'Agenzia delle entrate ha messo a disposizione il software che consente la generazione dei file conformi alle "Specifiche tecniche e regole per la compilazione della comunicazione", seguendo le istruzioni contenute nel "Modello e istruzioni Comunicazione liquidazioni periodiche Iva".

Liquidazione Iva: problemi e risposte in attesa della proroga

Il programma per la generazione dei file in riferimento alla liquidazione Iva è allora disponibile sul sito ufficiale dell'Agenzia delle entrate seguendo il percorso Home -> Cosa devi fare -> Comunicare dati -> Fatture e corrispettivi -> Software di compilazione, alla pagina "Software di compilazione Comunicazioni Liquidazioni Periodiche Iva". Nella stessa pagina è presente il software di controllo, seguendo il secondo percorso Home -> Cosa devi fare -> Comunicare dati -> Fatture e corrispettivi -> Software di controllo, ricordando che i file possono essere generati con altri strumenti informatici che rispettino la struttura definita. Va da sé che i software sviluppati sono sempre gratuitamente utilizzati.

Le novità non si arrestano qui perché con il servizio Fatture e Corrispettivi, disponibile per chi è dotato di credenziali Entratel, Fisconline o SPID, i contribuenti possono trasmettere

  1. singole comunicazioni (file XML)
  2. file ZIP (cartelle compresse)

Nel primo caso sono firmate elettronicamente con certificato qualificato oppure con certificato emesso dall'Agenzia delle entrate ovvero sigillate tramite la funzionalità disponibile. I file compressi contengono le comunicazioni di più contribuenti, ciascuna firmata con certificato qualificato oppure con certificato emesso dalle Entrate. Oppure le comunicazioni di più contribuenti che possono non essere firmate singolarmente.

Per l'Agenzia delle entrate si tratta di cambiamenti necessari perché un adeguamento di entrambe le infrastrutture di ricezione ai valori di picco delle comunicazioni congiunte dati fattura e comunicazione dati liquidazione avrebbe implicato ulteriori ulteriori espansioni infrastrutturali con costi rilevanti a carico dello Stato e quindi dei contribuenti.

A ogni modo, per ciascuna liquidazione periodica deve essere compilato un distinto modulo della comunicazione, compilando il campo Mod. N. posto in alto a destra nel quadro VP. Pertanto, i contribuenti che effettuano

  1. solo liquidazioni periodiche mensili devono compilare un modulo per ciascun mese del trimestre;
  2. solo liquidazioni periodiche trimestrali devono compilare un unico modulo per il trimestre;
  3. sia liquidazioni mensili che trimestrali devono compilare un modulo per ciascun mese e un modulo per il trimestre.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il