Pensioni ultime notizie su quota 100, mini pensioni, quota 41 da Grillo, Toti, Orfini

Le ultime posizioni di Orfini, Toti, Grillo su sistema di voto ancora da definire con certezza e impatto su ulteriori novitÓ per le pensioni

Pensioni ultime notizie su quota 100, mi

pensioni novitÓ ultime affermazioni grillo



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:30): La scelta del nuovo sistema di voto in vista delle urne non è affatto secondario per le novità per le pensioni, anzi. Proprio perché sono in ballo le nuove regole, da cui seguiranno le decisioni degli schieramenti sulle alleanze e dunque la piattaforma programmatica da sottoporre i cittadini. Le conseguenze sono indirette, ma non per questo l'attivismo raccontato dalle ultime e ultimissime notizie è meno importante.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:01): Le coalizioni saranno essenziali così come i sistemi di voto per dare uno spunto reale alle novità per le pensioni nel futuro e inesorabilmente nelle ultime notizie e ultimissime i due elementi si intrecciano

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:15):  Non è semplice seguire gli sviluppi ma è fondamentale farlo per le vere novità per le pensioni prossime in modo particolare sia i sistemi di voto che le coaliazioni che nelle ultime notizie e ultimissime si stanno formando

Estensione del sistema di voto attuale anche a Palazzo Madama con premio alla lista che raggiunge il 40%, soglia al 3% e capilista bloccati: ancora le discussioni sul nuovo sistema di voto pomo della discordia tra i diversi schieramenti politici. Quanto appena riportato è quanto previsto dal testo base presentato nel Gruppo Affari Costituzionali, un testo sul quale si continuerà a lavorare nei prossimi giorni ma necessario da definire con certezza per poter poi andare al voto. E il voto, come spesso già ribadito, potrebbe finalmente rappresentare l’occasione ideale per i diversi schieramenti politici di rilanciare tutti gli attesi e importanti provvedimenti per i cittadini, a partire da misure sociali e novità per le pensioni importanti, come quota 41 per tutti e novità per le pensioni di quota 41.

Le ultime posizioni di Orfini e impatto su novità per le pensioni

Matteo Orfini, tra i fedelissimi del neo segretario eletto della maggioranza, ha chiarito, stando a quanto riportano le ultime notizie, che il testo base presentato non è la proposta finale della maggioranza e questo apre la strada a ulteriori discussioni che coinvolgeranno certamente tutti gli stessi schieramenti politici già pronti a presentate diversi emendamenti di cambiamento. Ma la posizione dell'atttuale maggioranza potrebbe anche essere interpretata come volontà di rottura, considerando che sembrava voler accordarsi sul proporzionale ma poi ha fatto un passo indietro. E questo potrebbe chiaramente complicare i giochi in vista di un nuovo voto, per il quale dovrebbero essere rivisti equilibri ed eventuali alleanze, per scongiurare il rischio di ingovernabilità e permettere all'eventuale nuovo esecutivo di andare avanti con gli importanti e necessari provvedimenti per il rilancio della crescita di Italia, a partire dalle importanti novità per le pensioni di quota 100 e quota 41 per tutti, fondamentali per i cittadini, fondamentali per ridare slancio all'occupazione nel nostro Paese.

Le ultime affermazioni di Toti e conseguenze per novità per le pensioni

Dal canto suo, un dei leader el centro destra, Toti, con la decisione del segretario dell'attuale maggioranza sul sistema di voto potrebbe anche far venire meno la possibilità di una nuova grande alleanza tra centrodestra e centrosinistra, considerando la netta posizione diversa. Toti, come riportano le ultime notizie, ha chiaramente spiegato che serve definire un sistema di voto che permetta di rispecchiare una reale corrispondenza tra voto dei cittadini e rappresentanza in Aula e ha chiaramente detto no al maggioritario e no alle preferenze. Ma è una posizione che non collima con quanto previsto dal testo base e ci si chiede ora cosa potrebbe accadere?

Le ultime posizioni di Grillo e conseguenze per novità per le pensioni

Decisamente chiuso a qualsiasi ipotesi di alleanza con l’attuale maggioranza il leader dei pentastellati, Beppe Grillo, che ha sempre criticato quanto portato avanti dall’attuale segretario della maggioranza, oggi ancor di più dopo l’ultima chiusura alla possibilità del proporzionale che i pentastellati stessi hanno proposto, e con cui non riuscirebbe a collaborare nemmeno per l’acquisizione del potere, perché di questo si tratta, visto l’intento di dare certezza di una maggioranza sicura per scongiurare il rischio di ingovernabilità nel caso di voto prima. Grillo, tra l’altro, è da sempre tra i più agguerriti critici nei confronti delle ultime novità per le pensioni di mini pensione con e senza oneri e di quota 41 che non favoriscono affatto i lavoratori ma sarebbero l’ennesimo favore agli istituti di credito, ben fermo nella volontà di rilancio di importanti novità per le pensioni che, del resto, da sempre i pentastellati portano avanti tra novità per le pensioni di quota 100, novità per le pensioni di quota 41 per tutti, cancellazione delle ricche pensioni degli alti esponenti pubblici, e introduzione dell’assegno universale per tutti.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il