Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 forze sociali e obiettivi da lasciare attoniti

Proposta di pensione di garanzia e urgenza di ulteriori novità per le pensioni: ipotesi e obiettivi delle forze sociali

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

pensioni novità veri obiettivi forze sociali



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:30): Sotto i riflettori ci sono anche questa volta la forze sociali e quanto detto e fatto sulle novità per le pensioni. Non sempre i due momenti sono coincidenti e oltretutto, come visto dalle ultime e ultimissime notizie, anche tra le stesse forze sociali non sempre si registra linearità di affermazioni e posizioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:15): C'è un contrasto tra le affermazioni pubbliche e quanto espresso in un seminario sulle novità per le pensioni tra almeno alcune forze sociali. La posizione e l'attività delle forze sociali continuano a essere oggetto dell'attenzione delle ultime e ultimissime notizie con molti punti che restano evidentemente ancora da chiarire.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): Tra quello affermato solitamente e quello su cui si è ragionato in dibattito per le novità per le pensioni sempre pubblicamente dalla forze sociali nelle ultime notizie e ultimissime c'è da rimanere stupiti dalla distanza. Sperando che la prima parte sia vera e la seconda solo un ragionamento a sè stante.

Mancano ancora concrete direttive e tempi certi sulle prossime riunioni con le forze sociali indirizzate all’avvio del momento successivo di analisi di ulteriori novità per le pensioni, appuntamenti che però diventando sempre più importanti da fissare considerando che le ultime notizie confermano come finora non sia stato fatto nulla di concreto. La precedente riunione fissate è saltata, nulla di nuovo arriva ancora per gli atti finali relativi alle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, limitate e ancora troppo ristrette, e l’incertezza sulle successive tappe per arrivare finalmente ad approvare novità per le pensioni importanti lascia piuttosto perplessi e ci si chiede quali siano i programmi dell’esecutivo e i veri obiettivi delle forze sociali.

Necessità avvio momento successivo di novità per le pensioni e cosa aspettarsi

Continua a deludere, infatti, il fatto che il momento successivo di analisi delle ulteriori novità per le pensioni non sia stato avviato e che non contempli al momento novità per le pensioni di quota 100 e novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza penalità che, secondo le ultime notizie, ancora rimandate probabilmente per diventare una sorta di asso nella manica quando si andrà davvero al nuovo voto. Essendo, infatti, le novità per le pensioni importanti più attese e richieste dai lavoratori, certamente serviranno per recuperare consensi, voti ed elettori. E intanto, stando alle ultime notizie, le ulteriori novità per le pensioni che dovrebbero essere discussione nel momento successivo, dovrebbero riguardare:

  1. novità per le pensioni di pensione di garanzia per i giovani;
  2. novità per le pensioni di modifica del meccanismo delle probabilità di vita;
  3. novità per le pensioni in base alla tipologia di occupazione che si svolge.

I veri obiettivi di novità per le pensioni per le forze sociali

Punto di partenza, dunque, per le discussioni di novità per le pensioni da parte delle forze sociali dovrebbe essere la novità per le pensioni per i giovani e tra i veri obiettivi del momento delle forze sociali vi sarebbe l’introduzione della cosiddetta pensione di garanzia che, secondo le ultime notizie, dovrebbe rappresentare una sorta di assicurazione per i giovani di oggi che sono stati preannunciati come i grandi poveri di domani, che difficilmente riusciranno ad arrivare ad una pensione e se ci arriveranno non si tratterà certo di un assegno dignitoso, almeno nella maggior parte dei casi. Le stesse forze sociali hanno lanciato la proposta di una pensione contributiva di garanzia, ma prevedendo requisiti di pensione più lunghi di quelli attualmente previsti. Stando, infatti, alle ultime e ultimissime notizie la pensione di garanzia dovrebbe interessare tutti coloro che hanno iniziato a lavorare dal 1996 con calcolo della propria pensione finale esclusivamente con calcolo contributivo, basato cioè solo in base ai contributi effettivamente versati nel corso della propria vita lavorativa, che cioè percepiranno, stando alle stime, eventuali pensioni davvero minime, che potrebbero quasi essere insufficienti per vivere in maniera dignitosa, considerando le attuali carriere piuttosto discontinue.

E si tratta di lavoratori che andranno in pensione dal 2040 in poi, con 44-45 anni di contributi e 69 anni d’età sia per gli uomini che per le donne, con possibilità di anticipare l’età pensionabile fino a 66 anni. Secondo quanto precisato dalle stesse forze sociali, per una pensione a 66 anni di età con 42 anni di contributi, l’importo previsto potrebbe essere di 930 euro e se fossero davvero questi i calcoli sia per quando smettere anzitempo sia in riferimento a quanto prendere, si prospetterebbe una situazione decisamente preoccupante.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il