Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 forte delusione senza reazioni

Sempre più grande la delusione da parte dei cittadini per il nulla di fatto ancora per le novità per le pensioni: attese deluse

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

pensioni novità grande delusione politica esecutivo



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:30): Serve una reazione di fronte a questa fase di stasi sulle novità per le pensioni. Le risposte non stanno arrivando né sugli atti conclusivi su quota 41 e mini pensioni e né sul momento successivo per la valutazione di ulteriori interventi. E l'aspetto preoccupante che sta emergendo dalle ultime e ultimissime notizie è l'apparente distacco delle forze sociali.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore XX:XX): Siamo arrivati a un preoccupante punto di caduta senza precedenti sulle novità per le pensioni perché ai ritardi accumulati su quanto si sarebbe già dovuto fare si aggiunge l'assenza di prospettive reali e concreti dal momento successivo delle novità per le pensioni. E il tutto mentre le ultime e ultimissime notizie evidenziano come neanche le forze sociali non riescano a fare la loro parte.

Mentre crescono le attese da parte dei cittadini di misure messe a punto dall’esecutivo per permettere all’economica italiana di tornare a crescere in maniera continuativa, offrendo nuove opportunità agli stessi cittadini e un generalizzato miglioramento delle condizioni di vita, crescono anche le delusioni a causa delle tante misure annunciate e mai diventate realtà. Le ultime notizie confermano questo quadro deludente soprattutto in riferimento a quelle novità per le pensioni importanti, di cui da tempo si parla, che avrebbero dovuto (e dovrebbero) modificare le attuali norme pensionistiche in modo da rendere l’attuale sistema meno rigido, anche perché considerato il più rigido della Comunità, e di sbloccare quella situazione occupazionale attuale che continua ad essere particolarmente negativa.

Le grandi mancanze e le aspettative deluse sulle novità per le pensioni

Grande, dunque, è la delusione sulle mancanze relative alle novità per le pensioni che l’esecutivo attuale, ma anche i precedenti, stanno procurando. Se, infatti, è vera la dichiarata posizione di contrarietà all’attuazione di novità per le pensioni da parte del Dicastero dell’Economia, che continua a non considerarle misure prioritarie per il rilancio dell’economia italiana, altrettanto vero è che sono sempre stati tanti ad annunciare novità per le pensioni importanti, ma nessuno finora le ha mai attuate e, stando alle ultime notizie, continueranno ad essere sempre meno le reali profonde novità per le pensioni che potrebbero essere effettivamente attuate.

E dalle ultime notizie che possiamo apprendere dai messaggi che ci arrivano ed esplorando il web, sembra che la delusione profonda stia piano piano lasciando spazio all’incredulità. La domanda che ci si pone è come sia possibile continuare a temporeggiare sull’attuazione di novità per le pensioni che hanno chiaramente dimostrato di poter essere particolarmente vantaggio per il rilancio di nuovo ciclo economico positivo? Come sia possibile non definire ancora modifiche alle attuali norme pensionistiche che hanno contribuito solo a creare problemi, come i quota 41, e diseguaglianze? Si tratta di domande a cui sembra molo difficile dare risposte al momento soprattutto alla luce delle ultime notizie secondo le quali:

  1. l’attuale esecutivo non riesce a dare il via a nessun atto;
  2. lo stesso attuale esecutivo non riesce ad andare avanti con il momento successivo, tanto promesso, di analisi di ulteriori novità per le pensioni;
  3. le forze sociali non riescono a fare la loro parte, lottando per i lavoratori, in un certo senso accontentandosi. E ne è stata dimostrazione l’intesa sulle ultime novità per le pensioni di mini pensione con e senza oneri e quota 41 che certamente novità per le pensioni per tutti non si possono considerare visto che sono piuttosto limitate e ristrette, riservate solo a pochi, e sono ancora sperimentali. Servirebbe fare qualcosa di più e cercare di arrivare a quella soluzione universale per tutti che ormai oltre due anni era stata annunciata dal responsabile del Dicastero dell’Occupazione.

Necessità ancora urgente di rilancio concreto di novità per le pensioni

Nonostante si continuino a rimandare, dunque, le novità per le pensioni più profonde di revisione degli attuali requisiti di pensione stanno diventando sempre più importante soprattutto alle luce delle ultime notizie sull’andamento della non occupazione nel nostro Paese e del forte scontro generazionale tra i più anziani e i più giovani e per sbloccare la situazione generale di stallo, provvedendo a investimenti indirizzati una volta per tutte verso l’attuazione delle concrete novità per le pensioni come quota 100 o quota 41 per tutti, piuttosto che verso altri interventi considerati sempre una priorità, come lo è stato il piano di salvataggio degli istituti di credito o il recente prestito ponte per il salvataggio della compagnia di bandiera. Senza considerare poi che le stesse importanti novità per le pensioni riuscirebbero ad avere impatto positivo anche sul rilancio della produttività contribuendo a cercare di abbassare il debito pubblico. Se, dunque, i vantaggi delle novità per le pensioni sono davvero così importanti, tra rilancio di occupazione giovanile e nuova spinta a produttività e consumi, perché si continua a rimandare la loro concreta attuazione?

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il
Puoi Approfondire