Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 ancora flop confermati per rilancio pensioni

Se c'è un motivo per cui le novità per le pensioni rischiano di avere poco successo è proprio per come state concepite: le ultime notizie pensioni.

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

Pensioni: nuove regole allo studio



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:30): Ai flop che abbiamo riferito sull'azione amministrativa sulle novità per le pensioni si aggiungono altri fallimenti. Come quelli relativi a quanto promesso in relazione al momento successivo per la valutazione di ulteriori interventi, adesso pericolosamente fermo mentre le ultime e ultimissime notizie che arrivano da Roma invitano a fare in fretta.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:01): Serve ancora elencare il lungo elenco dei fiaschi dell'azione amministrative sulle novità per le pensioni? Probabilmente sì, considerando che le risposte e le reazione che tardano ad arrivare. Ma poi ci sono le ultime e le ultimissime notizie che arrivano dal principale ateneo della Capitale a ricordare ancora una volta come la situazione sia preoccupante per l'immediato futuro.

Ci sono tutte le ragioni per credere come le scelte di questo e del precedente esecutivo possano rivelarsi un grande fiasco. Uno di quelli in grado di segnare negativamente la storia recente delle novità per le pensioni. E non ci riferiamo ai ritardi, riferiti dalle ultime notizie pensioni, che stanno caratterizzando la pubblicazione dei sospirati atti ufficiali su mini pensioni, con o senza oneri, e su quota 41. Ma proprio al merito di questi provvedimenti che rischiano di essere inutili ovvero un flop. Due elementi possono aiutare a rendere più chiare le idee. Il primo è il fallimento di precedenti iniziative, come la staffetta ibrida introdotta lo scorso anno, a dimostrazione di come il rischio di sbagliare calcoli e previsioni sia sempre possibile. Il secondo è l'interessante report elaborato sulle novità per le pensioni dal principale ateneo della Capitale.

Nuove conferme sul rischio flop delle novità per le pensioni

Proviamo allora a entrare nel vivo di questa analisi e capire perché il rischio flop di quanto immaginato dall'esecutivo sulle novità per le pensioni sia reale. Sono tre gli elementi da tenere in considerazione:

  1. le mini pensioni con o senza oneri ovvero la doppia novità per le pensioni che rappresentano le colonne del progetto dell'esecutivo;
  2. quota 41 pensata per chi ha iniziato il tragitto occupazionale sin da giovanissimo e per cui l'età anagrafica passa in secondo piano le le novità per le pensioni;
  3. il momento successivo di confronto per l'elaborazione di ulteriori novità per le pensioni.

Provando a entrare nei dettagli, se c'è un motivo per cui le mini pensioni rischiano di avere poco successo è proprio per come state concepite. Le tiepide reazioni con cui sono state accolte dimostrano come non si tratti di una novità per le pensioni così tanto attesa. Almeno per quanto riguarda la formulazione di quelle con oneri. L'idea di diventare debitori per 20 anni, o anche meno in caso di morte, non è una prospettiva allettante per chi è alle prese con pensione basse. La stessa quota 41 ovvero la possibilità di smettere al 41esimo anno di contributi versati, peraltro legata alla mini pensione senza oneri, è già stato oggetto di pubbliche proteste per via dei troppi paletti in quello che sembra un percorso a ostacoli. L'esecutivo lo sa bene e infatti a più riprese valuta la possibilità di interventi di correzione.

Il terzo flop potrebbe essere dunque quello relativo alle novità per le pensioni del momento successivo. Tra i punti su cui forze sociali ed esecutivo hanno deciso di trovare risposte ci sono l'introduzione di una pensione di garanzia per i giovani alle prese con occupazioni saltuarie e la revisione delle norme sulla probabilità di vita. Peccato solo che non le riunioni procedono con molta lentezza e l'ultimo appuntamento sia stato disertato. Insomma, il rischio è di un flop su tutta la linea della novità per le pensioni.

Ci si mette anche il mondo accademico: prospettive negative per le novità per le pensioni

C'è infine chi, come il principale ateneo della Capitale ha provato a tradurre queste ipotesi in numeri, arrivando alla conclusione che le novità per le pensioni elaborate dall'esecutivo vanno in scia con i provvedimenti sull'occupazione e saranno poco efficaci per l'economia del Paese. Insomma, i problemi saranno irrisolti e il beneficio, se ci sarà, avrà carattere limitato e temporaneo.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il