Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 si spostano quattro tessere dal mosaico

Si muovono le forze politiche e si muovono tasselli in vista di elezioni subito: conseguenze per rilancio di novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

pensioni novità quattro tasselli cambiano



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:47): All'interno delle differenti forze prosegue la ricerca del migliore assetto e per le novità per le pensioni ci potranno essere riflessi  aspettando nelle ultime notizie e ultimissime la cruciale decisione sul sistema per le elezioni subito.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:30): Gli assetti definitivi non sono stati ancora trovati e si registra nelle differenti forze per le novità per le pensioni molto attivismo anche se non è l'unico punto che viene affrontato e ce ne sono altri che devono essere ancora delineati che li condizioneranno. L'ago della bilancia nelle ultime notizie e ultimissime è naturalmente rappresentato dalla scelta del sistema per le elezioni subito che porterà a notevoli stravolgimenti negli equilibri complessivi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 03:01): C'è un gran movimento all'interno delle differenti forze e coinvolgerà le novità per le pensioni probabilmente. In base alle decisioni che saranno prese sia nelle forze maggiori e sia in quelle più piccole, a rischio conferma in caso di elezioni subito, sempre più prossime nelle ultime notizie e ultimissime, si formeranno assetti che impatteranno su tutti i punti fondamentali

Mentre continuano le discussioni sul sistema di voto per elezioni subito e ci si avvia, secondo le ultime notizie, alle urne in autunno, le differenti forze politiche iniziano a muoversi con maggiore decisione e quattro tasselli si muovono. Stiamo parlando di quei movimenti politici interni ad ogni forza che si vanno delineando e che sono:

  1. decisione della nuova squadra della maggioranza della segreteria;
  2. prossimo appuntamento con le primarie dei pentastellati a giugno;
  3. riorganizzazione di tutte le forze di centrosinistra più piccole e dei centristi;
  4. fermo immobilismo del Cavaliere, nonostante tutto sembri girare intorno a lui.

Nuova squadra della maggioranza e impatto su novità per le pensioni

Le ultime notizie confermano la formazione della nuova squadra della maggioranza, con alcuni nomi pronti ad entrare a far parte di un prossimo esecutivo e alcuni che si stanno occupando della definizione del nuovo programma e che potrebbero diventare i protagonisti del rilancio delle importanti novità per le pensioni. Tra i diversi nomi spiccano anche quelli di Matteo Richetti, Lorenzo Guerini, Andrea Rossi, Tommaso Nannicini, Teresa Bellanova,  Roberto Giachetti, Debora Serracchiani. E tra loro, Tommaso Nannicini, secondo le ultime notizie, potrebbe essere tra i candidati papabili al Dicastero dell’Economia in un prossimo esecutivo, mentre Teresa Bellanova, come si era già detto tempo fa, potrebbe prendere la guida del Dicastero dell’Occupazione.

Se, da una parte, sono ormai ben note le posizioni di Nannicini e Bellanova in merito alle novità per le pensioni che da sempre rilanciano, con Nannicini pronto anche a ripartire da modifiche peggiorative, come revisioni di alcune tipologie di pensioni stesse, come le baby pensioni o le pensioni di invalidità, per recuperare quei soldi necessari per la successiva attuazione di ulteriori novità per le pensioni positive per tutti, come quella quota 100 che appoggia da sempre, sostenuto dalla Bellanova, dall’altra, anche gli altri nomi della nuova segretaria puntano su novità per le pensioni.

Andrea Rossi, per esempio, consigliere regionale in Emilia Romagna, è una delle personalità con le idee anche abbastanza chiare sulle novità per le pensioni, ben convito della necessità di tagliare le elevate pensioni degli alti esponenti pubblici se non del tutto abolirle, e di rilancio di novità per le pensioni per rendere meno rigido l’attuale sistema previdenziale. A loro si aggiunge anche la Serracchiani che nella sua regione, il Friuli Venezia Giulia, ha già introdotto una sorta di assegno universale. E considerando che secondo le ultime notizie toccherà a loro dovranno stendere le priorità sarebbe abbastanza lecito aspettarsi anche particolari riferimenti a importanti novità per le pensioni.

Primarie dei penstallati a giugno e conseguenze per novità per le pensioni

Mentre la nuova segretaria della maggioranza si rinnova e, come visto, lascia ben sperare in successive concretizzazioni di novità per le pensioni positive per tutti, le ultime notizie confermano invece la decisione delle primarie  questo mese per la scelta del candidato premier che dovrà poi presentare la squadra prima, chiaramente, delle prossime elezioni. Tra le misure su cui i pentastellati vorrebbero puntare, stando a quanto riportano le ultime notizie, su:

  1. novità per l'Irap;
  2. abolizione di Equitalia;
  3. lotta severa alla corruzione e all'evasione fiscale;
  4. avvio del programma di conversione energetica verso le rinnovabili;
  5. introduzione dell'assegno universale per tutti e novità per le pensioni di revisione dell'attuale sistema tra quota 41 per tutti senza oneri, novità per le pensioni di quota 100;
  6. abbassamento dell'età pensionabile per tutti;
  7. abolizione delle ricche pensioni agli alti esponenti istituzionali.

Le idee e le priorità espresse dai pentastellati saranno poi decide dagli attivisti online che comunque stanno già esprimendosi su alcune delle misure annunciate.

Riorganizzazione di tutte le forze di centrosinistra più piccole e dei centristi

Per cercare di non scomparire a causa di quella soglia di sbarramento al 5% prevista dal sistema teutonico che, stando alle ultime notizie, potrebbe essere quello per le prossime elezioni, le forze più piccole sia di centrosinistra che centristi stanno cercando di riunirsi in modo da superare, se uniti, la fatidica soglia. Per il centrosinistra questo significherebbe riunire Sinistra Italiana, campo progressista, nuovo Movimento progressista democratico, che, come ben sappiamo, sono decisamente pronti a rilanciare su misure di aiuto e sostegno e novità per le pensioni collegate al rilancio dell’occupazione. Anche per i centristi ricompattarsi significherebbe speranza di non scomparire e anche loro, come riportano le ultime notizie, sarebbe decisamente favorevoli all’introduzione di novità per le pensioni.

Fermo immobilismo del Cavaliere ma tutto sembra girare intorno a lui

Dal canto suo, invece, in mezzo a tutti questi concitati movimenti, il Cavaliere sembra fermo: le ultime notizie, infatti, confermano la sua posizione, non sembra muoversi effettivamente anche se poi tutto sembra ruotare intorno a lui, tra grande alleanza e riunione del centrodestra. Toccherà a lui ora decidere squadra e priorità, anche se alcune sono state già espresse, da imposte a novità per le pensioni, tra novità per le pensioni di quota 100 e aumento delle pensioni più basse a mille euro per tutti. Solo alla fine deciderà la sua vera alleanza.  

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il
Puoi Approfondire