Pensioni ultime notizie su quota 100, mini pensioni, quota 41 da Grasso, Fedeli, Boldrini

Le ultime posizioni dei presidenti Grasso e Boldrini e del ministro Fedeli su provvedimenti bloccati e rilancio di novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie su quota 100, mi

pensioni novità ultime affermazioni laura boldrini



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:33): Si tenta di terminare le principali questioni, maa sulle novità per le pensioni si fa quasi finta di nulla e non si registrano concretezza e volontà a chiudere la partita. Su altro, come quasi sempre d'altronde, continuano invece gli appelli nelle ultime notizie e ultimissime ad arrivare a conclusione.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:01): C'è dunque una evidente contraddizione o anche una ulteriore prova di come sulle novità per le pensioni non ci sia la spinta necessaria. Continuano infatti le richieste delle autorità nelle ultime notizie e ultimissime affinché i tanti fascicoli aperti arrivino a conclusione, ma la stessa solerzia non si registra sulle novità per le pensioni, ancora in sospeso.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:45): Numerose autorità chiedono di concluedere le partite in sospeso ma nessuna le novità per le pensioni e questo è abbastanza incredibile quando per molte di esse basterebbe un semplice via libera e dopo che tutte queste autorità le hanno definite nelle ultime notizie e ultimissime come necessarie e urgenti

Mentre si continua a concentrare l’attenzione sul sistema per elezioni subito, le ultime notizie confermano che sono ancora tantissimi i provvedimenti lasciati in sospeso ma che sarebbero importanti da chiudere, dal nuovo Codice antimafia, alla nuova norma contro il consumo del suolo; a biotestamento e norma della ius soli, alla revisione del processo penale e al reato di tortura, alla legalizzazione della cannabis, alle numerose novità per le pensioni bloccate e non stiamo parlando solo di quelle ulteriori novità per le pensioni del momento successivo che si attendeva venisse avviato già un bel po’ di tempo fa ma su cui sembra ora regnare il massimo silenzio, né solo delle profonde novità per le pensioni di quota 100 e di quota 41 per tutti senza oneri sempre rimandate, ma anche delle novità per le pensioni approvate in itinere di novità per le pensioni di mini pensione con e senza oneri e di quota 41, senza dimenticare il provvedimento di revisione revisioni delle alte pensioni degli esponenti delle diverse forze e dei rappresentanti dei dipendenti. Molti di questi provvedimenti, se non tutti, sarebbero fermi più che per mancanza di soldi, giustificazione che continua ad essere usata senza sosta, per mancanza di realtà volontà politica.

Le ultime posizioni di Grasso e conseguenze per novità per le pensioni

Per il presidente di Palazzo Madama, Piero Grasso, è necessario chiudere le partite sulle questioni più importanti per il nostro Paese e, stando a quanto riportano le ultime notizie, avrebbe detto che sarebbe meglio che ogni provvedimenti al momento in stallo venga chiuso prima delle prossime urne. E ai tanti provvedimenti ancora senza fine, tra cui quelli sopra elencati, Grasso si preoccupa di invitare anche a definire un provvedimento contro l’omofobia, insieme a misure di sostegno per i cittadini, come l'assegno universale, considerando le condizioni di forte indigenza in cui versano milioni di italiani.

E’ importante, inoltre, per Grasso andare avanti in tempi brevi con il nuovo codice antimafia e le novità relative al processo penale, senza dimenticare quelle novità per le pensioni sui lo stesso presidente avrebbe aperto qualche tempo fa. Secondo Grasso, ciò che manca davvero per chiudere questi provvedimenti è la reale volontà politica che, come confermano le ultime notizie, sembra mancare. O meglio, sembra siano state naturalmente definite delle priorità che in questo momento si concentrano essenzialmente sulla decisione di un sistema per elezioni subito definitivo e condiviso da tutti. Si tratta, tuttavia, di una necessità per poter effettivamente andare alle prossime urne evitando il rischio di una possibile ingovernabilità.

Le ultime affermazioni della Boldrini e impatto su novità per le pensioni

Anche per la presidente di Montecitorio, Laura Boldrini, a bloccare ogni provvedimento è la mancanza di reale volontà politica perché, ha spiegato la stessa Boldrini, se davvero si fosse voluto, parecchi provvedimenti ad oggi sarebbero chiusi e risolti. Ma così non è e non perché, come si dice, manchino i soldi per fare tutto o perché manchi il tempo ma perché manca, appunto, la volontà politica. E la dimostrazione sta proprio nel fatto che se per definire il sistema per elezioni subito si sta lavorando giorno e notte, per tutti gli altri importanti interventi non si sta facendo assolutamente nulla e non stiamo parlando di interventi poco significanti ma di reato di tortura, norme per gli orfani di femmicidio, codice antimafia, processo penale, norme contro l'omofobia. Di fronte a così tante mancanze, la stesse Boldrini ha detto di sentirsi leggermente frustrata ma di sperare che in breve tempo si riesca effettivamente a mettere un punto su tutti questi provvedimenti e sulle importanti novità per le pensioni ancora, in realtà, da avviare.

Le recenti affermazioni del ministro Fedeli e impatto su novità per le pensioni

Ai provvedimenti appena citati, su cui ha posto l’attenzione la presidente Boldrini, il ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, ha aggiunto anche biotestamento e norma dello ius soli parlando di provvedimenti che l'esecutivo ha il dovere di approvare nel più breve tempo possibile, essendo tra quei provvedimenti principali per la gestione di un Paese realmente civile e democratico. Si tratta, per la Fedeli, infatti, dei due provvedimenti che dimostrano come l'attuale esecutivo voglia andare avanti rispettando i diritti di tutti ma si tratta di una intenzione che continuerebbe a rimanere solo tale, e nulla, se non venissero effettivamente approvati. Anche per lei tutto dipende sempre da quella volontà politica che è la stessa che finora ha contribuito a tenere bloccate le importanti novità per le pensioni come quota 100 e novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza alcun onere.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il