Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 alleanze dietrofront duplice

Duplice dietrofront sulla questione alleanze, nuovi scenari e prospettive e cosa aspettarsi per ulteriori novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

pensioni novità duplice dietrofront alleanze



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:01): Ci troviamo dinanzi a un vero e proprio labirinto per le novità per le pensioni poiché è realmente difficile comprendere quale percorso seguiranno, alla luce delle incertezze nelle ultime notizie e ultimissime relative agli esponenti che cercano un posto al sole e all'incognita delle alleanze in vista di possibili elezioni subito.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): Difficile capire quali saranno realmente con elezioni subito le novità per le pensioni perché oltre ai già ben conosciuti dubbi si aggiungono quelli relative alle alleanze, possibili e improbabili che siano, così come l'affacciarsi nelle ultime notizie e ultimissime sull'agone di vecchi e inediti esponenti, per nulla intenzionati a mettersi da parte.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 03:01): Se sono le alleanze il prossimo delicato passaggio per seguire le novità per le pensioni, allora a dominare è l'incertezza perché con il doppio dietrofront registrato nelle ultime notizie e ultimissime, vero o presunto che sia e con nuovi personaggi pronti ad affacciarsi nel panorama, non è per nulla chiaro quale sarà la piega reale che prenderanno gli eventi.

All’indomani delle ultime notizie sulle prossime discussioni, che dovrebbero essere le finali, sul sistema per elezioni subito, che potrebbe determinare, come abbiamo spesso spiegato, diverse alleanze per riuscire ad ottenere una maggioranza sicura, scongiurando così il rischio di ingovernabilità, sembra vi sia già un duplice dietrofront sulla questione alleanze:
il primo dietrofront è quello di chiedere di votare per ottenere la maggioranza assoluta, senza necessità e obbligo di alcuna alleanza, anche se in realtà si tratta solo di affermazioni di facciata;
il secondo dietrofront è quello della maggioranza attuale, che stando alle ultime notizie potrebbe riprendere accordi con il leader del nuovo Campo progressista, ex sindaco di Milano, per contrastare il ritorno della figura del fondatore dell'Ulivo metti che potrebbe portare con sé altri esponenti e che si teme possa raggiungere il valore del 10%.

Elezioni subito con maggioranza assoluta

Secondo le ultime notizie, la strada verso la maggioranza assoluta potrebbe non essere necessariamente quella delle alleanze. Crescono i timori per una nuova eventuale ascesa del fondatore dell’Ulivo e sembra che il segretario della maggioranza voglia far capire ai suoi di non essere quel nemico contro cui in tanti sembrano prendere posizione. Ma si tratta di affermazioni di facciata che, chiaramente, con il sistema per elezioni subito prospettato al momento, proporzionale con soglia di sbarramento al 5%, eventuali alleanze sembrerebbero quasi obbligatorie. E le ultime notizie sulle recenti affermazioni del fondatore dell’Ulivo non stanno facendo altro che creare nuovo scompiglio e confusione.

Nuovi movimenti nella maggioranza attuale e impatto su novità per le pensioni

Proprio le ultime notizie dal fondatore dell’Ulivo potrebbero portare l’attuale maggioranza a cambiare strada: se, infatti, fino a qualche giorno fa si parlava di eventuale rinnovata alleanza nazionale tra attuale maggioranza e Schieramento del Cavaliere, le ultime notizie ad oggi sembrano essere differenti e parlare di un eventuale ritorno dell’attuale maggioranza dalla parte dei suoi di centrosinistra. Stando alle ultime notizie, da fonti vicine all’ex premier sembrerebbero essere arrivate aperture a possibili riavvicinamenti con gli scissionisti, proprio per il bene del Paese che sembrerebbe essere diventata la priorità.

E insieme alle nuove disponibilità nei confronti degli scissionisti, sembrerebbe tramontare l’ipotesi di nuova alleanza con lo Schieramento del Cavaliere. Il problema sarà però capire chi degli scissionisti sarà disposto ancora ad essere vicino all’ex premier. Non sembra ben disposto il nuovo Movimento democratico progressista. Ma il segretario della maggioranza sembra andare in direzione del Campo progressista. Ci si chiede come si concluderanno questi movimenti e a cosa porteranno?

Non sono, infatti, gli unici: insieme alle ultime notizie che riguardano l’attuale maggioranza, in tema di nuove alleanze in vista di elezioni subito potrebbero prospettarsi:

  1. una alleanza tra Movimento democratico progressista e pentastellati, anche se appare piuttosto difficile, con il Movimento democratico progressista che, pur al momento contrario, potrebbe tornare a far fronte comune con il Campo progressista e le altre forze di sinistra;
  2. riunione delle forze di centrodestra tra Schieramento del Cavaliere e Carroccio;
  3. corsa dei pentastellati che, salvo sorprese, dovrebbero correre da soli.

In ogni caso, dando uno sguardo generale allo scenario prospettato, sembra risultare tutto molto positivo per le novità per le pensioni, anche se probabilmente non si riuscirà ad ottenere il massimo. La certezza, però è che si potrebbe fare qualcosa di migliore rispetto a quanto avrebbe fatto o farebbe una rinnovata grande alleanza nazionale, considerando il nulla di fatto della precedente esperienza. Gli scissionisti del centrosinistra, invece, sono coloro che hanno sempre appoggiato l’introduzione di importanti novità per le pensioni, da quota 100 a quota 41 per tutti, mentre il centrodestra ha dimostrato, stando alle ultime notizie, di avere le idee abbastanza chiare sulle novità per le pensioni, tra appoggio a novità per le pensioni di quota 100 e crescita delle pensioni inferiori fino a mille euro per tutti.

Tra centrosinistra e centrodestra ci sarebbero solo quei pentastellati che da soli rischierebbero molto ma che avrebbero ancora la possibilità di sparigliare le carte e che, per quanto riguarda le novità per le pensioni importanti, rappresenterebbero una grande risorsa, considerando che sono coloro che da sempre voglio rivedere l’attuale sistema tra novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza oneri e quota 100, cancellazione delle elevate pensioni degli alti esponenti, abbassamento generale dell’età pensionabile per tutti, senza dimenticare quell’assegno universale che da sempre rappresenta il cavallo di battaglia dei pentastellati.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il