Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 100, quota Mattarella, Guandalini, Napolitano

Le recenti posizioni di Guandalini, Napolitano, Mattarella su sistema di elezioni subito e rilancio di importanti novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie su mini pensioni

pensioni novità ultime affermazioni presidente mattarella



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:15): Le elezioni subito non si sa se si faranno o meno ma sulle novità per le pensioni si continua ad avvertire l'urgenza di interventi correttivi e migliorativi, come visto dalle recenti affermazione. Il problema è la difficoltà a mettere in mano in un periodo instabile come questo e per nulla favorevole nelle ultime notizie e ultimissime a prevedere aggiustamenti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:15): Elezioni subito sì o no e cosa potrebbe accadere per le novità per le pensioni. Il dibattito è in atto e coinvolge tecnici ed esperti della materia elettorale così come nelle ultime notizie e ultimissime le massime cariche istituzionali. Ma quello che si registra è una discrepanza concreta tra quanto auspicato e quanto effettivamente realizzato dai vari esecutivi.

Sistema di elezioni subito, prossime urne e rilancio di importanti iniziative sono le questioni che ad oggi, stando quanto riportano le ultime notizie, dividono non solo le alte cariche ma anche studiosi ed esperti. A dividere in realtà sono gli eventuali risultati e i possibili scenari che potrebbero prospettarsi una volte concluse le urne.

Le ultime affermazioni di Guandalini e conseguenze per novità per le pensioni

Per l’esperto Maurizio Guandalini, l’arenarsi della fine delle discussioni sul sistema di elezioni subito dipende dal fatto che probabilmente gli equilibri che sembravano essersi creati non erano poi così stabili. E la posizione presa in questi ultimissimi giorni dall’ex presidente Napolitano di contrarietà ad elezioni subito non è del tutto inaspettata, perché, secondo Guandalini, si tratterebbe di una chiara reazione alla situazione attuale del nostro Paese, di continua incertezza, confusione, mera ricerca del potere. A questo, bisogna anche aggiungere il fatto che per Napolitano l’accordo sul sistema di elezioni subito chiuso dei quattro leader non rappresenta effettivamente un accordo positivo per portare ad una nuova stabilità interna, quanto un accordo di convenienza tra le diverse forze principali che non è scontato porti ad una certa governabilità. E in questo caso sarebbe inutile e nulle andare ad elezioni subito.

Le ultime affermazioni di Napolitano e rilancio di novità per le pensioni

Nonostante qualcosa non vada, però, i cittadini preferirebbero andare ad elezioni subito per poter finalmente scegliere un esecutivo che non scelgono da ben quattro avvicendamenti. Tuttavia, per l’ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, stando a quanto avrebbe affermato nelle ultime notizie, è paradossale continuare a discutere come si sta discutendo e bisognerebbe seguire l’esempio dei Paesi comunitari democratici, dove si va alle urne solo alla naturale scadenza delle legislature e considerare il sistema di elezioni subito frutto di un accordo non potrebbe essere che uno sbaglio. E’ solo un patto di convenienza, per Napolitano, e se andasse in porto e portasse effettivamente a elezioni subito bisognerà capire quali esiti avrebbe, se, cioè, riuscirebbe davvero a garantire una maggioranza certa e una governabilità, perché in caso contrario si rischierebbe di continuare a vivere in un forte clima di instabilità, forse ancor più profonda, che avrebbe impatto negativo su tutte quelle importanti iniziative di rilancio della nostra economica, novità per le pensioni come quota 100 e quota 41 per tutti senza oneri comprese.

Le ultime posizioni del presidente Mattarella e impatto su novità per le pensioni

Dietrofront sula misure di aiuto per i cittadini: insieme alla definizione del sistema di voto per elezioni subito, erano proprio le misure di sostegno l'atro obiettivo che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, aveva indicato tra le priorità. Obiettivo su cui in questi ultimi giorni si è trovato costretto a fare un passo indietro, considerando che le discussioni per il sistema di elezioni subito si stanno portando avanti in maniera sempre più lunga e concitata e che è innanzitutto necessario e urgente definire proprio il sistema di elezioni subito, altrimenti non si potrà andare alle prossime urne, continuando, dunque, a mantenere ogni importante iniziativa ancora bloccata, comprese le auspicate profonde novità per le pensioni. Bene, dunque, per Mattarella andare avanti con il sistema di elezioni subito tanto osteggiato da Napolitano, ma unica strada per le prossime urne.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il
Puoi Approfondire