Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 entrambi sistemi elezioni grandi alleanze inutili

Le complicazioni tutte locali introdotte al metodo per elezioni subito ostacolano le novità per le pensioni, ma per le ultime notizie pensioni la situazione potrebbe anche diventare peggio.

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

Pensioni, ultime notizie pensioni, pensioni rilancio



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:01): Con le simulazioni di entrambi i sistemi per le elezioni subito o dopo le novità per le pensioni non potrebbero avere successo così come le restanti priorità, in quanto appare chiaro che non ci sarebbe una maggioranza neppure se si dovessero unire le quattroforze maggiori a due a due. Anzi nel secondo ritornerebbero il ruolo delle forze più piccole che se è vero che quasi tutte hanno a cuore le pensioni, dall'altra potrebbero creare ulteriore confusione nelle ultime notizie e ultimissime come è già accaduto

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): Se il quadro che si delineava non si rivelava affatto favorevole per le novità per le pensioni per via della non certa possibilità di formare una maggioranza anche con macro alleanza, ora la situazione è ancora più complicata nelle ultime notizie e ultimissime, perchè se si andasse anche con il sistema voluta dall'Alta Corte, ci sarebbe lo stesso problema e, forse, ancora più caos. E fermo restando che alcuni tentativi di riappacificazione sembrano tornare, ma il problema persiste.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): Per gli esperti persino le macro alleanze potrebbero non bastare con chiari effetti su novità per le pensioni per poter avere la maggioranza rendendo ancora più difficile o praticamente impossibile ogni iniziative nelle ultime notizie e ultimissime considerata.

Se lo scenario che si prospetta con le nuove regole su elezioni subito non sembra affatto tra quelli consigliati per le novità per le pensioni per via della formazione di macroalleanze, anche innaturali, che disinnescherebbero il potenziale del cambiamento, il futuro può essere anche peggiore. Basta leggere le ultime rilevazioni degli istituti, secondo cui, a meno di uno stravolgimento nei rapporti di forza, neanche le grandi alleanze sarebbero sufficienti alla formazione di una maggioranza per la guida del Paese. Tanto per essere più precisi se l'ex premier e il Cavaliere oppure i pentastellati e la Lega dovessero unirsi, avrebbero serissimi problemi con i numeri. Ed è allora inevitabile che dinanzi a uno scenario di questo tipo, a essere danneggiati sono i buoni propositi, anche sulle novità per le pensioni. Insomma, siamo davanti a un fallimento annunciato e l'unica speranza per le stesse novità per le pensioni sarebbe quella di una completa riscrittura delle regole su cui, d'altronde, non è stata ancora raggiunta una intesa.

La grande alleanza non avrebbe maggioranza e penalizza le novità per le pensioni

Il testo delle nuove regole su elezioni subito su cui si è fin qui trovato l'accordo non prevede la preferenza incrociata. A differenza di quanto accade con il metodo teutonico che lo prevede espressamente ovvero si può scegliere una forza e contemporaneamente indicare un candidato di un'altra lista. Qui la preferenza per il candidato vale per la lista collegata. E sono proprio queste particolarità, tutte locali, a complicare il tutto e rendere incerto il cammino per le novità per le pensioni. Anche quelle ancora aperte e che dovranno essere riprese ovvero

  1. l'aumento del budget da destinare alle novità per le pensioni, sempre troppo ridotto e non sufficiente a dare risposte a chi vuole smettere anzitempo;
  2. la revisione delle probabilità di vita che tanto impattano sull'età della pensione;
  3. l'allargamento della platea dei potenziali beneficiari delle mini pensioni, considerate la principale novità per le pensioni dell'esperienza di questo esecutivo;
  4. l'applicazione di quota 41 senza penalità e limitazioni per chi ha iniziato la propria carriera professionale;
  5. l'implementazione di quota 100, considerato il limite massimo per smettere dall'esercizio della propria attività professionale;
  6. la previsione di una pensione di garanzia per i giovani, come tra l'altro ipotizzato nel cosiddetto momento successivo sulle novità per le pensioni;
  7. l'introduzione dell'assegno universale come prossima novità per le pensioni, in una delle tante versioni proposte dalle differenti forze;
  8. la riprogettazione del ruolo dell'ente di gestione delle pensioni alla luce delle prossime novità per le pensioni.

Nuove alleanze sono ostacoli per le novità per le pensioni

Altre prove delle complicazioni introdotte che finiranno per ostacolare le novità per le pensioni? A Montecitorio i collegi uninominali sono stati ridotti da 303 a 225. I collegi sono stati cioè ridotti al minimo. Questo però non ha eliminato del tutto il rischio che un vincitore di un uninominale poi non approdi nell'emiciclo. Il nodo quindi resta aperto. Nella seconda camera si è scelto di accorpare i collegi a due a due ma, è la protesta che monta, questa mappatura rischia di essere incostituzionale perché fotografa un'Italia di 24 anni fa. Tolti i candidati eletti nei collegi uninominali, quasi tutti saranno eletti nei listini bloccati, saranno quindi scelti direttamente dalle differenti forze.

Le preferenze, ovvero il voto espresso per un candidato all'interno di una lista sono state bocciate dall'accordo su elezioni subiti e quindi non c'è possibilità di esprimerle. Sono stati approvati cambiamenti per la parità di genere nelle liste e nelle candidature, ma tutto ciò non è in grado di assicurare di mettere in piedi un impianto solido e duraturo, qualunque sia il risultato finale del gioco delle alleanze, ovvero un terreno favorevole per l'apertura di un confronto e l'introduzione di novità per le pensioni utili ed efficaci.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il
Puoi Approfondire