Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41, quota 100 tre quadri differenti da elezioni subito sistema bloccato

In un clima di totale incertezza restano vive questioni non più rinviabili, come le novità per le pensioni, ma le prospettive e le ultime novità pensioni non sono incoraggianti.

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

Pensioni, ultime notizie pensioni, pensioni rilancio



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:51): Tre quadri si delineano dopo il blocco del sistema per elezioni subito per le novità per le pensioni e tutte le ulteriori iniziative che nelle ultime notizie e ultimissime vengono ritenute sempre più necessarie e urgenti

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:35) Cosa potrebbe succedere ora per le novità per le pensioni e tutte le iniziative attuali e prossime con il blocco del sistema per elezioni? E' un bene o un male? Vi sono differenti casi, almeno tre, che nelle ultime notizie e ultimissime, sono attuabili

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): Se le elezioni subito non convinceva tutti per le novità per le pensioni, adesso la situazione diventa ancora più complicata. Di fatto è stato compiuto un passo indietro e le stesse forze non avevano messo in conto questo stallo nelle ultime notizie e ultimissime e trovare una maggioranza solida in grado di guidare il Paese è un traguardo difficile da raggiungere.

Siamo allora in una fase in cui vale tutto e il contrario di tutto. Le certezze sono azzerate e sapere sia cosa succede dal blocco sistema elezioni subito e sia quali saranno le reali conseguenze su tutte le partite ancora aperte, tra cui quella delle novità per le pensioni, è impresa ardua. E la ragione è semplice: non c'è coerenza tra le differenze forze tra quanto promesso e quanto effettivamente realizzato. Ed è appunto il caso dell'intesa saltata sul sistema elezioni subito a essere emblematico. Nonostante che, per sbaglio o per dolo, sia saltato fuori il tabellone con le preferenze esatte degli esponenti istituzionali, sta proseguendo lo scontro su chi ha realmente tradito il patto, evitando così un'assunzione di responsabilità che è sotto gli occhi di tutto. In questo contesto è allora difficile essere ottimisti sulle novità per le pensioni e sul prosieguo del confronto su quelle questioni non più rinviabili. E a poco sembrano servire gli appelli trasversali ad andare andare avanti nelle trattative. Il tempo, soprattutto quando si ha a che fare con le novità per le pensioni, non è una variabile accessoria.

Cosa succede da blocco sistema elezioni subito per le novità per le pensioni

In questo contesto di rallentamenti e passi indietro, mosse false e perdite di tempo, restano sul piatto questioni non più rinviabili e di cui si avverte la necessità di trovare una soluzione, come appunto il complesso capitolo delle novità per le pensioni, di fatto lasciato a metà. Cosa potrebbe succedere?

  1. Una prima opzione è che saltino definitivamente le elezioni subito per andare alle urne il prossimo anno affrontando così il delicatissimo appuntamento con le decisioni autunnali che, con un esecutivo così debole, non riserverebbero grandi novità per le pensioni.
  2. Una seconda opzione è che si tenti di ricucire il rapporto tra le parti, come tra l'altro auspicato dal Cavaliere che sulle novità per le pensioni ha idee chiare, ma è francamente poco credibile che le parti possano arrivare a una sintesi in un clima di diffidenza e di reciproche accuse.
  3. Una terza opzione è quella delle elezioni subito con l'esecutivo che armonizzi le regole via decreto. Per le novità per le pensioni si tratterebbe di una strada potenzialmente interessante, ma restano le incognite sulla formazione di maggioranze solide, senza considerare che il capo dello Stato è contrario a questa soluzione.

Insomma, nonostante i limiti che le regole prospettate per elezioni subito avrebbero imposto, come gli sforzi delle principali forze di stringere alleanze innaturali con accordi al ribasso per le novità per le pensioni, la situazione attuale è incredibilmente più complicata.

Di nuovo tutto in gioco: cosa cambia per le novità per le pensioni

La difficoltà è quella di trovare una maggioranza in grado di guidare il Paese e fissare una linea ben precisa sulle novità per le pensione. Se le regole ipotizzate per elezioni subito non ne assicuravano la formazione neanche con la formazione di macro alleanze, le norme attualmente applicabili non sono da meno. Si prospetta un proporzionale puro e se nessuna delle forze i gioco raggiunge il 40% delle schede, rischia di non poter guidare il Paese per assenza di numeri sufficienti a formare una maggioranza e sarebbe dunque costretto ad allearsi. Il problema si riproporrebbe con maggiore veemenza tenendo conto di regole diverse da un ramo all'altro degli emicicli e di differenti soglie di ingresso da oltrepassare. E per le novità per le pensioni, la speranza di riacquisire centralità passerebbe dall'entrata in gioco delle piccole e medie forze, solitamente più attente su questa tematica.

Per tutti loro, la bocciature delle elezioni subito presenta aspetti positiivi e negativi. Da una parte si ritorna alle regole precedente che prevedono una soglia più bassa per entrare al principale ramo (3%), ma dall'altra il tetto da raggiungere si fa incredibilmente più alto nel secondo (8%) rendendo tremendamente complicato formare una maggioranza sicura e scommettere su un duraturo percorso sulle novità per le pensioni.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il
Puoi Approfondire