Pensioni ultime notizie su quota 100, mini pensioni, quota 41 da Romani, Fico, Martina

Tra scontentezza e stupore salta l'ipotesi di elezioni subito e quanto comporta per le novità per le pensioni e le affermazioni sulle ultime notizie pensioni non sono incoraggianti.

Pensioni ultime notizie su quota 100, mi

Pensioni, ultime notizie pensioni, pensioni rilancio



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:01): Appaiono davvero numerose le divisioni su cosa fare ora dopo se cercare elezioni subito ritornando alla ricerca di un sistema per le elezioni auspicandone uno differente per la governabilità effettiva e il così poter intraprendere novità per le pensioni e le altre iniziative oppure attendere. E in questo senso sono differenti le affermazioni sia dei diversi esponenti nelle ultime notizie e ultimissime sia all'interno delle loro stesse forze

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:30): Il blocco per il sistema di elezioni subito può aprire a quadri differenti per le novità per le pensioni e in generale sulla azioni ora da intraprendere che, nelle ultime notizie e ultimissime, non sono così chiare a partire proprio quando ci saranno elezioni, perchè l'idea non è del tutto venuta meno

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): Difficile individuare la responsabile dello stallo che si riflette inevitabilmente anche sulle novità per le pensioni. Ma è pure vero è che tutte le forze sono ora costrette a rivedere le strategie, a ipotizzare nuove e magari più naturali alleanze rispetto a quelle ipotizzate nelle ultime notizie e ultimissime, ma anche a fare i conti con un passo indietro che sembra piacere solo alle forze più piccole.

Sono tutti, o quasi, scontenti dall'ipotesi per ora saltata di elezioni subito. Per ragioni di mera sopravvivenza o di calcoli di opportunità, con le novità per le pensioni costantemente sullo sfondo, questa era la strada maggiormente auspicata. Da parte di tutti, anche se potevano razionalmente sembrare poco logico le elezioni subito considerando che la scadenza era ormai prossimo. Il punto è adesso capire cosa potrà succedere alla luce delle divisioni all'interno delle differenti forze.

Le ultime posizioni di Paolo Romani e conseguenze per novità per le pensioni

La speranze del Cavaliere di elezioni subito non è affatto tramontata. Se si tratta di un ultimo disperato tentativo di riaprire il confronto per non trovarsi spalle al muro o di una mossa di facciata, sarà più chiaro a breve. Ma come fa notare Paolo Romani, braccio destro in tante battaglie, le prospettive per la sua forza e le sue posizioni sui principali temi del Paese, tra cui le novità per le pensioni (da sempre il Cavaliere è favorevole all'innalzamento delle pensioni basse) sono cupe. Le regole attuali per le elezioni li mettono in difficoltà: allearsi con il Carroccio ma in una posizione di debolezza, anche rispetto al tenore rivoluzionario sulle novità per le pensioni, o tentare una rischiosa corsa in solitario che in questo momento non possono correre? Da qui il tentativo di rimettere in piedi l'intesa, ma l'operazione appare adesso tremendamente complicata.

Le recenti posizioni di Maurizio Martina e impatto su novità per le pensioni

A questo punto l'ipotesi di elezioni subito sembra destinata a saltare con tutto il carico di conseguenze per le novità per le pensioni. Sia per quelle ancora aperte e sia per quelle che potranno essere avviate. Ma con alcune importanti novità. Come fatto notare da Maurizio Martina, a capo del dicastero dell'Agricoltura, ma soprattutto nuovo fedelissimo del segretario dell'attuale maggioranza, stando così le cose è necessario ripensare alle alleanza. In particolare nel secondo ramo si profila il tentativo di una intesa con l'ex primo cittadino del capoluogo meneghino. E sarebbe un accordo che converrebbe a entrambe le parti, ricordando come sia previsto un tetto di ingresso dell'8% che cala al 3% nel caso di alleanze. Guardare agli attuali alleati, quelli che fanno riferimento al responsabile del dicastero degli Esteri, appare invece una strada piuttosto complicata e gli strappi recenti sono difficilmente ricucibili anche se, come è ben noto, di fronte a interessi comuni tutto è sempre possibile.

Le ultime affermazioni di Roberto Fico e impatto su novità per le pensioni

I fatti legati alle regole ipotizzate e saltate per il voto subito hanno messo in evidenza le spaccature all'interno delle differenti forze. E succede anche con i pentastellati, solitamente più granitici, come dimostrato le ultime affermazioni dell'esponente di punta Roberto Fico. Rispetto ad altri, la sua posizione è sempre stata netta ovvero di contrarietà rispetto all'intesa su elezioni subito. Si tratta di coerenza, ha sempre argomentato, al di là dell'impatto sulle novità per le pensioni, rispetto a cui è invece favorevole come tutti all'introduzione dell'assegno universale come provvedimento imprescindibile, poiché la base dei pentastellati non avrebbe capito l'intesa con quelle forze sempre avversate. La sfida interna è comunque solo agli inizi, considerando che c'è una parte dello schieramento che chiede elezioni subito, qualunque siano le regole da seguire, mentre altri sono decisamente più attendisti.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il