Elezioni L'Aquila, Palermo, Padova, Lecce sondaggi aggiornati oggi vietati, clandestini e aggiornamenti tempo reale risultati

Stando ai sondaggi aggiornati, il ballottaggio è il risultato più verosimile in quasi tutte le città interessante dalle elezioni amministrative 2017.

Elezioni L'Aquila, Palermo, Padova,

Elezioni comunali: 11 giugno primo turno



Urne aperte dalle 7 alle 23 per le elezioni comunali e amministrative 2017 di domenica 11 giugno in molte città italiane, tra cui gli importanti capoluoghi di L'Aquila, Palermo, Padova, Lecce. Per votare, oltre alla tessera elettorale, occorre esibire la carta d'identità o altro documento d'identificazione munito di fotografia o la tessera di riconoscimento rilasciata dall'Unione nazionale ufficiali in congedo d'Italia, purché munita di fotografia e convalidata da un Comando militare o la tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale, anche questa munita di fotografia. I ogni caso, tenendo conto che la pubblicazione di sondaggi è vietata e si può fare riferimento solo alle rilevazioni clandestine, che scarseggiano, ricordiamo come noi di businessonline.it seguiremo da vicino questa tornata elettorale fornendo aggiornamenti in tempo reale fino ai risultati ufficiali sui vincitori di questo primo turno, in attesa di un ballottaggio scontato nella maggior parte delle città.

L'Aquila, Padova, Lecce

In questo ultime ore non è mancato lo scontro tra i candidati nelle principali città, mentre i vertici dei partiti sono scesi in campo per sostenere i loro candidati, anche al di là del programma proposto agli elettori. In ogni caso si assiste solo in parte a una nazionalizzazione delle elezioni comunali con ripercussioni limitate per l'esecutivo. Stando ai sondaggi aggiornati, il ballottaggio è il risultato più verosimile in quasi tutte le città, ma non ovunque tutti sono accreditati delle stesse possibilità. A proposito di candidati, la sfida è anche a

  1. L'Aquila: Americo Di Benedetto (centrosinistra), Pierluigi Biondi (centrodestra), Fabrizio Righetti (Movimento 5 Stelle), Carla Cimoroni (civica)
  2. Padova: Orietta Salemi (centrosinistra), Federico Sboarina (centrodestra), Alessandro Gennari (Movimento 5 Stelle), Patrizia Bisinella (civica)
  3. Lecce: Mauro Giliberti (centrosinistra), Carlo Salvemini (centrodestra), Fabio Valente (Movimento 5 Stelle), Luca Ruberti (civica)

Palermo

Come si vota? Nella parte interna sono stampati i nomi dei candidati sindaci, rispettando l'ordine del relativo sorteggio effettuato dalla commissione elettorale circondariale, sotto i quali vengono collocati i contrassegni delle liste collegate, in base al sorteggio di queste ultime, e disposti in righe orizzontali formate, al massimo, da due simboli ciascuna sino al completo posizionamento dei contrassegni di tutte le liste collegate con il candidato sindaco. A Palermo la sfida per diventare sindaco è tra

  1. Leoluca Orlando, appoggiato da Alleanza per Palermo, Palermo 2022, Movimento 139, Mosaico Palermo, Uniti per Palermo, Sinistra Comune, Democratici e Popolari
  2. Fabrizio Ferranelli, sostenuto da Palermo con Fabrizio, I Coraggiosi Palermo, Palermo prima di tutto, Udc, Cantiere Popolare, Forza Italia, Al Centro
  3. Ugo Forello del Movimento 5 Stelle
  4. Francesco Messina e il suo Centro riformista
  5. Ismaele La Vardera con la lista Centrodestra per Palermo
  6. Ciro Lomonte con Siciliani Liberi
  7. Nadia Spallitta con Nadia Spallitta sindaco
  8. Marco Lo Bue con Cambiamo Palermo con i palermitani

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il