Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 differenti sistemi redistributivi sollecitati da tre casi

Nuovi tre casi di redistribuzione sollecitata da più parti, cosa prevedono e possibili conseguenze per novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

pensioni novità tre casi redistribuzione sollecitata



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:15): Questi primi casi di redistribuzione potrebbero essere visti favorevolmente in ottica novità per le pensioni. Ma nonostante siano stati sollecitati da più parti, occorre poi scoprire se nelle ultime notizie e ultimissime riusciranno ad arrivare fino in fondo perché a mancare sono proprio le certezze.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:45): Una strategia di redistribuzione favorirebbe le novità per le pensioni e non solo, e alcune, poche sono, già in atto, mentre quelle più significative e richieste nelle ultime notizie e ultimissime non lo sono ancora.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:30):  Ritorna l'idea di redistribuzione, almeno in tre casi, da parti differenti che però giungono alle stesse conclusioni sia per le pensioni stesse che ad iniziative che le potrebbero favorire pur partendo nelle ultime notizie e ultimissime da posizioni differenti

Il caos sul sistema per elezioni subito e l’incertezza del prossimo scenario che potrebbe prospettarsi tra elezioni subito o elezioni il prossimo anno, tra alleanze e riorganizzazioni interne delle diverse forze, stanno creando non poca confusione nel nostro Paese e in questo quadro, come riportano le ultime notizie, si inseriscono anche tutti quei provvedimenti lasciati in sospeso ma considerati particolarmente importanti per il rilancio dell’economia del nostro Paese.

Tra questi spiccano anche le profonde novità per le pensioni come quota 100 o quota 41 per tutti senza oneri, finora sempre rimandate perché considerate troppo costose. Tuttavia, se fosse (e fosse stata) davvero forte la volontà di attuare concrete e importanti novità per le pensioni, i potrebbero essere recuperati da revisioni volte ad una equa redistribuzione delle risorse.

I primi casi di redistribuzione pensati e avviati

E, stando alle ultime notizie, sarebbero in particolare quattro i casi di redistribuzione che potrebbero rivelarsi davvero importanti:

  1. revisione delle detrazioni, che dovrebbe interessare, secondo le ultime notizie, oltre 400 detrazioni senza toccare, però, quelle più importanti relative a spese sanitarie o del mutuo, e il cui budget che si riuscirà a recuperare, potrebbe essere attuato per l'attuazione di novità per le pensioni positive per tutti come quota 100 o quota 41 per tutti senza oneri;
  2. revisione delle prestazioni sanitarie, che potrebbero essere modulate secondo del chi più ha più può pagare, prevedendo un pagamento maggiore per i più ricchi in modo da assicurare l’assistenza sanitaria ai più indigenti, riducendo il costo delle stesse prestazioni sanitarie cui nella maggior parte dei casi, date le condizioni di difficoltà, in tanti sono costretti a rinunciare;
  3. revisione delle imposte più pesanti per i più gli anziani, imposte che potrebbero essere più alte per i più anziani e meno pesanti per i giovani che ad oggi si ritrovano nella maggior parte dei casi impegnati in occupazioni precarie e che non prospettano loro al momento alcun futuro previdenziale certo;
  4. revisione contributive delle pensioni più elevate in parte calcolate ancora con vecchio sistema retributivo,  avviata dall’Ente di gestione delle pensioni, per ristabilire equità e recuperare soldi che anche in questo caso potrebbero essere reimpiegati per l’introduzione di novità per le pensioni per tutti, come quota 100 o quota 41 senza alcuna penalità.

Tre nuovi casi di redistribuzione sollecitata

Ai casi di redistribuzione appena riportati si affiancano tre nuovi casi di redistribuzione che, come riportano le ultime e ultimissime notizie, sarebbero stati sollecitati da più parti, tra forze interne e organismi internazionali, e che sono:

  1. redistribuzione sollecitata sia dal Carroccio, sia dai pentastellati, per la cancellazione di deduzioni a pioggia, voluta anche dalla maggioranza attuale e che potrebbe rivelarsi positiva per le novità per le pensioni, perché permetterebbe di recuperare budget da impiegare appunto per le novità per le pensioni positive per tutti;
  2. redistribuzione sollecita dalla Comunità e dall'Ocse con il ritorno dell’imposta sulla casa ma solo per coloro che rientrano nelle fasce di reddito più elevate, i cui soldi recuperati, anche in tal caso, potrebbero essere reimpiegati per l’attuazione delle importanti novità per le pensioni;
  3. redistribuzione sollecitata da quella sinistra che potrebbe convogliarsi sotto il professore per la creazione di una inedita forza pronta nuovamente a rilanciare sugli originari valori della stessa sinistra, puntando attenzione sui reali bisogni della gente, sui cittadini, misure di sostegno e per l’occupazione, che non potrebbero prescindere dalle profonde novità per le pensioni.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il
Puoi Approfondire