Test Invalsi esami terza media 2017: preparare prove italiano e matematica 2017. Simulazioni, i migliori siti web

La maggior parte delle domande relative ai test Invalsi 2017 di matematica ha quattro possibili risposte. Ecco cosa c'è da sapere.

Test Invalsi esami terza media 2017: pre

Test Invalsi 2017: i migliori siti



Tutto pronto per il test Invalsi 2017 di matematica e italiano. Più esattamente giovedì 15 giugno è il turno della prova nazionale per gli alunni della terza media ovvero dell'ultimo anno della Scuola secondaria di primo grado. Anche quest'anno, non appena disponibili, noi di businessonline.it pubblicheremo con tempestività i testi integrali con le relative soluzioni. La rilevazione degli apprendimenti di base mediante il test Invalsi prende le mosse dalla volontà di dotare il Paese di un sistema di valutazione dei risultati conseguiti dalla scuola in linea con le esperienze più avanzate a livello internazionale. E così quest'anno l'obiettivo è duplice: migliorare l'efficacia della scuola per le fasce più deboli della popolazione scolastica e fare emergere e diffondere le esperienze di eccellenza presenti nel Paese.

Test Invalsi terza media 2017: come prepararsi

Il web è un ottimo strumento sia per la preparazione ai test Invalsi della prova nazionale per gli alunni della terza media ovvero dell'ultimo anno della Scuola secondaria di primo grado. Non solo noi di businessonline.it, sul sito proveinvalsi.net, ad esempio, è disponibile l'archivio dei test degli anni scorsi delle Invalsi. L'intera procedura di svolge online e al termine della prova è subito a disposizione il risultato. Il sistema di correzione permette di conoscere il numero di risposte esatte ed errate, il tempo impiegato e soprattutto consente di tornare sulle domande a cui è stato risposto in maniera errata. Al termine della procedura si aprirà la pagina con il certificato di prova che contiene il resoconto finale della prova da stampare la pagina, salvare in PDF, spedire a un indirizzo di posta elettronica. Da non perdere di vista youmath.it tra le risorse online più interessanti.

Potrebbe essere utile non perdere di vista il sito dell'Istituto nazionale per la valutazione del sistema dell'istruzione ovvero l'ente che predispone i test Invalsi 2017. Un sito consultabile sia dagli studenti e sia dagli insegnanti è pearson.it in cui è presente una sezione dedicata con esercitazioni, prove ufficiali assegnate e corrette, quadri di riferimento e approfondimenti. Un'altra soluzione è rappresentata dal sito della casa editrice Zanichelli. In tutti i casi, l'intera procedura di svolge online, è gratuita e al termine dell'esercitazione è possibile conoscere immediatamente il risultato con l'indicazione delle risposte errate.

Simulazioni test Invalsi 2017

La maggior parte delle domande relative ai test Invalsi 2017 di matematica ha quattro possibili risposte, ma una sola è quella giusta. Prima di ogni risposta c'è un quadratino con una lettera dell'alfabeto: A, B, C, D. Per rispondere occorre mettere una crocetta nel quadratino accanto alla risposta (una sola) che viene ritenuta giusta. Se ci si accorge di aver sbagliato è possibile correggere: basta scrivere no accanto alla risposta sbagliata e mettere una crocetta nel quadratino accanto alla risposta che considerata corretta. In alcuni casi le domande chiedono di scrivere la risposta o il procedimento, oppure prevedono una diversa modalità di risposta. In questo caso il testo della domanda spiega come rispondere. Il suggerimento è di leggerlo sempre con molta attenzione. Si può usare il righello graduato, la squadra, il compasso e il goniometro ma non la calcolatrice. Non è ammessa la scrittura con la matita, ma solo con una penna nera o blu. Ed è possibile usare le pagine bianche del fascicolo o gli spazi bianchi accanto alle domande per fare calcoli o disegni.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il