Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 elezioni comunali reazioni sbagliate da schieramenti

Le possibili reazioni sbagliate che potrebbero derivare dai risultati delle comunali e possibili impatti su novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

pensioni novità reazioni sbagliate elezioni comunali



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:30):  Non ci sono solo le solite considerazioni per le elezioni comunali, ma le novità per le pensioni hanno vinto ( da mettere tra virgolette) attraverso gli schieramenti locali che hanno puntato su questioni chiave dei cittadini, ovviamente con i limiti del territorio e giuridici, quali l'interscambio per favorire l'entrate nelle attività o sostegni, aiuti e bisogni. Ma questo sembra non essere stato proprio prio compreso nelle ultime notizie e ultimissime dagli schieramenti più grandi o almeno solo qualche esponenti di essi ha avuto l'attenzione di coglierlo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19,30): Sembrano quasi un incidente di percorso perché dalle elezioni comunali poche risposte arrivano non solo in relazione alle novità per le pensioni, ma anche in risposta alla strategie più appropriate che le differenti forze dovrebbero seguire nelle ultime notizie e ultimissime in vista di elezioni per nulla lontane. Eppure sono tante le indicazioni che stanno fornendo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:30): Dalle elezioni comunali giungono insegnamenti e ammonimenti, da valutare anche per le novità per le pensioni, ma non tutte le forze ne stanno tenendo conto. Anzi, sembra proprio che da una parte all'altra si stiano inanellando una serie di errori nelle ultime notizie e ultimissime anziché procedere, ad esempio, con una riorganizzazione interna ed esterna.

All’indomani delle ultime notizie sul caos creatosi tra le varie forze a causa della rottura dell’accordo sul sistema per elezioni subito, che potrebbe portare queste stesse ad essere rimandate alla naturale scadenza dell’attuale legislatura, si teme che l’esito delle ultime elezioni comunali possa generare due gravi errori. Dai risultati delle comunali sono, infatti, emerse due particolari risultati, che potremmo anche definire inaspettati, e vale a dire netta caduta dei pentastellati e grande vittoria delle liste civiche, entrambi risultati che dovrebbero far riflettere, nel primo caso considerando non solo i risultati dei pentastellati a livello locale ma cercando di ampliare la prospettiva anche a livello nazionale per capire se effettivamente i risultati delle elezioni comunali sono realmente specchio di una loro forte perdita di consensi, nel secondo caso, considerando il fatto che hanno ottenuto un gran risultato quelle liste che hanno messo al centro dei loro interessi i cittadini, con i loro bisogni, le loro necessità e i temi a loro particolarmente cari, da occupazione a misure di sostegno, ambiente e novità per le pensioni.

Possibili reazioni sbagliate da elezioni comunali

I due principali errori che si temono possono derivare all’indomani delle ultime notizie dei risultati delle elezioni comunali sono principalmente:

  1. quello di voler elezioni subito per sconfiggere i pentastellati, idea che, secondo le ultime notizie, ancora resiste le affermazioni dicano il contrario;
  2. rilancio su argomenti delicati e populistici da parte dei pentastellati.

Elezioni subito per sconfiggere i pentastellati e impatto su novità per le pensioni

La dimostrazione della permanente tendenza di voler andare ad elezioni subito, nonostante i dica il contrario, è che è stato deciso di fissare la prossima riunione per discutere del sistema di elezioni subito dopo i ballottaggi. Ma non ci si può basare solo sulla perdita di consenso del principale avversario o di quello che si riteneva tale, considerando che si parla di una perdita di consensi presunta che, secondo alcuni esperti, non è detto che si rifletta anche a livello nazionale. E questo errore dovrebbe essere evitato sia da centrodestra sia da centrosinistra. E lo stesso Cavaliere avrebbe ammesso, stando a quanto riportano le ultime notizie, che questa decisione potrebbe rappresentare effettivamente un errore.

La sua intenzione, infatti, da sempre chiaramente di voler sconfiggere i pentastellati non è quella di definire un sistema per elezioni subito solo per raggiungere questo obiettivo. L’obiettivo reale, secondo le ultime notizie, dovrebbe essere quello di dare al Paese nuove stabilità e una maggioranza certa in grado di portare avanti quei provvedimenti strutturali e importanti per un concreto rilancio della crescita economica del nostro Paese. Tra questi ci sarebbero certamente quelle importanti novità per le pensioni, come quota 100 e quota 41 per tutti, da tempo rilanciate, ma non solo, perché, almeno a parole, si starebbe andando anche verso:

  1. novità per le pensioni di revisione del sistema delle probabilità di vita cui è agganciata l’età pensionabile;
  2. novità per le pensioni di aumento del valore delle pensioni più basse;
  3. novità per le pensioni per i più giovani.

Rilancio da parte dei pentastellati su temi delicati e conseguenze per novità per le pensioni

Il secondo errore, come sopra accennato, cui potrebbero portare i risultati delle ultime elezioni comunali potrebbe essere commesso, invece, dai pentastellati che per recuperare quel grande consenso perso, secondo le ultime notizie, potrebbero rilanciare, in maniera forte a probabilmente anche poco veritieria, su argomenti delicati e cosiddetti populisti, che dal segretario della maggioranza sono stati già definiti una presa in giro nei confronti degli italiani. E stiamo parlando di questioni come:

  1. chiusura dei campi rom;
  2. limiti alla presenza del migranti nella regione Lazio e nel nostro Paese in generale.

Sarebbe, invece, preferibile che, come in tanti chiedono, si procedesse ad una riorganizzazione in un vero schieramento e non rimanere chiusi in un movimento, in modo da essere molto e ben più organizzati e di avere la possibilità di rivedere determinate scelte, rilanciando su quelle misure che da sempre rientrano tra le priorità dei pentastellati, a partire dalle novità per le pensioni da loro sempre rilanciate come:

  1. novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza oneri;
  2. novità per le pensioni di quota 100;
  3. novità per le pensioni di cancellazione delle elevate pensioni degli alti esponenti;
  4. novità per le pensioni di abbassamento dell’età pensionabile per tutti;
  5. novità per le pensioni di introduzione dell’assegno universale per tutti.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il