Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni occasione imperdibile si rischia di sprecare

L'occasione di intervenire con differenti novità per le pensioni è reale, ma le possibilità che venga sprecata sono nelle ultime notizie pensioni concrete.

Pensioni ultime notizie quota 100, quota

Pensioni ultime notizie e novità occasione imperdibile



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 03:01): Una occasione positiva che si dovrebbe sfruttare per le novità per le pensioni si rischia come sempre di sprecare nonostante sia un momento che nelle ultime notizie e ultimissime vi siano delle interessanti aperture verso di noi che sarebbero assolutamente da cogliere.

In maniera quasi paradossale considerando tutto il tempo avuto a disposizione, ma sembra che proprio adesso la congiuntura per intervenire sulle pensioni sia favorevole. Ci sono infatti una serie di indicatori che, a distanza di tempo, sembrano finalmente sorridere al nostro Paese e in qualche modo tolgono gli alibi per non fare nulla. Naturalmente occorre andarci piano ovvero non credere che adesso che le cose stiano andando a gonfie vele per cui diventa semplice procedere a piccole rivoluzioni anche sulle novità per le pensioni. Ma è da tempo che non si verificata una congiuntura estera così poco preoccupante associata a una fiducia, per certi versi inedita, degli enti sovranazionali. Il recente passato ricorda invece come i rapporti siano stati spesso e volentieri conflittuali e che gli stessi esecutivo abbiano sfruttato questa leva per evitare di procedere con ulteriori novità per le pensioni. Tuttavia, come premesso, la situazione presenta sfumature di paradosso perché questo esecutivo sembra ormai sgonfio, privo di quella legittimità a intervenire con forza sulle novità per le pensioni e naturalmente ormai a scadenza.

Rischio di sprecare occasione imperdibile per le novità per le pensioni

In condizioni normali, mai come adesso sarebbe allora semplice riuscire a intervenire sulle novità per le pensioni. Perché molti enti sovranazionali stanno allentando la morsa mostrando meno rigidità nell'applicazione delle regole sull'equilibrio dei conti pubblici e facendo concessioni impensabili fino a poco tempo fa. Ma il nostro Paese sarà in grado di approfittare di questa situazione mettendo anche mano su quelle novità per le pensioni storicamente ostacolate fuori confine? Difficile a dirsi, ma il rischio c'è ed è evidente, anche perché abbiamo tante cose da sistemare. Di conseguenza è facile credere

  1. che le decisioni che saranno prese sulle novità per le pensioni saranno il linea con quanto fatto fino a questo momento e dunque in sostanziale continuità, vale a dire senza alcunché di significativo che vale la pensa ricordare;
  2. che il rischio di sprecare l'occasione si concretizzi, con ripercussioni negative anche per le novità per le pensioni, considerando che lo stesso è stato già fatto ai tempi del primissimo quantitative easing e dello spread piuttosto favorevole.

Alla base di tutto c'è naturalmente la reale volontà a intervenire apportando quei preziosi cambiamenti sulle novità per le pensioni così richiesti. Fino a questo momento e in quest'ultimo periodo, l'attenzione è palesemente diminuita, ma i vari esponenti istituzionali hanno spesso e volentieri giustificato l'inerzia con la congiuntura sfavorevole. Gli alibi sembrano adesso venire meno, il momento appare piuttosto propizio e la strada appare in discesa. Ma i dubbio rimangono e la sensazione che l'esecutivo non sappia (o non voglia) cogliere la possibilità che si presenta è piuttosto forte. Anche perché, come fatto presente, l'esperienza alla guida del paese sta lentamente e inesorabilmente volgendo al termine e imbarcarsi in una nuova avventura, ben sapendo che tanti altri fascicoli sulle novità per le pensioni, non sono ancora chiuse.

Primi miglioramenti per le novità per le pensioni ma non sufficienti

C'è poi un altro aspetto che incide fortemente ed è il fattore tempo. Perché se anche la congiuntura è favorevole e intervenire adesso sulle novità per le pensioni appare meno complicato rispetto al passato, i dati e le analisi che arrivano dalle realtà internazionali svelano anche un altro quadro. Sì, ci sono miglioramenti nei vari indicatori presi in considerazione per misurare la salute del Paese. Ma non sono tali e così sufficientemente ampi, forti e stabili da consentire grandi passi in avanti. Rispetto al resto del mondo la posizione del nostro Paese è sempre deficitaria e l'uscita dalla secche è ancora lontana. Per ora non si può fare di più, ma anche quel poco che è adesso a portata di mano per le novità per le pensioni rischia di non essere colto e un'altra occasione potrebbe essere realmente sprecata.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il
Puoi Approfondire