Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 enti internazionali spingono su diversi elementi

Si aprono nuove strade per le novità per le pensioni grazie agli indicatori migliorati e a un atteggiamento differente anche per le ultime notizie pensioni degli enti mondiali.

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

Pensioni ultime notizie e novità enti mondiali



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:33): Si attende adesso una risposta dell'esecutivo sulle novità per le pensioni in seguito alle spinte degli enti mondiali. Gli orizzonti iniziano a essere più chiari e gli indicatori sono adesso un po' più sorridenti nelle ultime notizie e ultimissime ma una pronta azione sta tardando ad arrivare.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:30): Non può che rappresentare un punto a favore per le novità per le pensioni la predisposizione di questi enti che appare più positiva. Anche perché il differente atteggiamento si riscontra in più di un ente internazionale e di conseguenza si tratta di un registro comune nelle ultime notizie e ultimissime che, a dirla fino in fondo, andrebbe sfruttato meglio dall'escutivo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:15):  Vi è senza dubbio un atteggiamento differente nei confronti del nostro Paese e sarebbe questo il momento più oppurtuno per sfruttarlo per le novità per le pensioni perhcè non sarà sempre così, anzi nelle stesse ultime notizie ultimissime si capisce come tanti siano i sistemi che ci si chiede di sistemare

Che il clima stia lentamente cambiando è dimostrato dalla differente predisposizione degli enti mondiali, che apre nuovi scenari anche per le novità per le pensioni. Che poi non è casuale, considerando che sono proprio gli indicatori generali, quelli impiegati per valutare l'effettiva salute del Paese, a evidenziare i primi miglioramenti. Non sono naturalmente tali da permettere grandi voli ovvero la completa riscrittura del quadro generale delle novità per le pensioni, ma almeno il trend non è più così negativo. Di conseguenza, se c'è l'effettiva volontà a intervenire, si presentano nuove strade che permettono di andare al di là della varie mini pensioni e quota 41. Si scopre infatti che

  1. l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico rileva dati occupazione in leggero miglioramento, ma chiede di mutare il sistema per favorire ricerca e attività, considerando che allo stato attuale così non funziona, intervenendo anche sulle novità per le pensioni;
  2. il Fondo monetario internazionale si sofferma anche sull'importanza del contrasto all'indigenza e sulla revisione della spesa per pensioni e per l'introduzione di ulteriori novità, come precondizioni per rilanciare il Paese;
  3. la Comunità allenta la morsa sul rigido rispetto di numeri e regole ai fini dell'equilibrio di bilancio, e, a patto di rispettare condizioni ben precise, non esclude cambiamenti ovvero novità per le pensioni come l'assegno universale.

Si tratta dunque di una situazione totalmente inedita, sconosciuta solo fino a poco tempo fa e che, se adeguatamente sfruttata, potrebbe consentire al nostro Paese di immaginare un percorso di mutamenti e miglioramenti.

Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico non sottovaluta le novità per le pensioni

Ecco allora che c'è un cambio di prospettiva anche dalle parti dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, storicamente molto critica su quanto non fatto sulle novità per le pensioni. Se fino a poco tempo fa non faceva altro che ricorda come la precarietà dei ragazzi si trasformerà in indigenza domani, adesso non nega i primi timidi miglioramenti sul versante occupazionale, ma anche la necessità di cambiare il sistema per favorire ricerca e attività, considerando che allo stato attuale non funzionano al meglio. Da qui la centralità delle novità per le pensioni per innescare un circuito positivo. Il tutto pensando a competitività e produttività ovvero alla necessiti di rilanciare la crescita del Paese che tarda ad arrivare.

Fondo monetario internazionale: puntare sulle novità per le pensioni

Non solo cifre e dati nell'Articolo IV, il rapporto con cui il Fondo fotografa annualmente lo stato di salute anche del nostro Paese, poiché sono saltate fuori due precise indicazioni per le novità per le pensioni. Più precisamente

  1. la revisione della spesa per pensioni che rimane un obiettivo da raggiungere perché gli sforzi fatti fino a questo momento sono stati tanti e per certi aspetti anche rilevanti rispetto agli sprechi del passato, ma non ancora sufficienti per ipotizzare inedite e più dispendiose novità per le pensioni;
  2. la redistribuzione del budget pensando al contrasto all'indigenza o comunque di chi trova in una situazione di evidente difficoltà reddituale e occupazione e sotto questo punto di vista una delle soluzioni più gettonate è l'assegno universale, più volte invocato ma mai portato a casa.

Dalla Comunità meno rigidità per le novità per le pensioni

Come dimostrato da recenti casi, la Comunità è sempre più disposta a fare concessione rispetto al rigidissimo rispetto delle regole che sovraintendono gli equilibri di bilancio. Resta solo da capire se questo e i prossimi esecutivi saranno in grado di sfruttare questa possibilità anche in relazione alle novità per le pensioni. E naturalmente l'idea più in voga rimane quella dell'assegno universale a favore di chi si trova in uno stato di non occupazione e accetti un percorso di formazione per tentare il reinserimento. Oppure, perché no, l'applicazione di quota 100 come prossima novità per le pensioni se effettivamente conducesse a un reale risparmio e a un aumento del numero di occupati.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il