Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 le priorità sono differenti alle pensioni

A preoccupare è che tutti, sulla base delle ultime notizie pensioni, da esecutivo a imprenditori fino ai rappresentanti dei dipendenti, hanno dimenticato le novità per le pensioni.

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

Pensioni ultime notizie e novità e priorità



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:50): Sono inevitabili le riflessioni alla luce dello scivolamento dell'interesse sulle novità per le pensioni da parte di tutti gli attori coinvolti. Sia che si guardi agli esponenti istituzionali e sia agli imprenditori, ma anche nelle ultime notizie e ultimissime ai rappresentanti dei dipendenti, la sostanza non cambia e non resta che prendere atto del mutamento della situazione.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:30): Appare sempre più evidente che vi siano differenti priorità per tutti o quasi i protagonisti rispetto alle novità per le pensioni proprio quando nelle ultime notizie e ultimissime appare che si potrebbe fare finalmente qualcosa di concreto per vari motivi

Inutile girarci troppo attorno perché non c'è dubbio che per le differenti forze rappresentate nelle assise, le novità per le pensioni non rappresentano affatto una priorità. Sarà forse perché ci si avvia lentamente alla fine di questa esperienza e di conseguenza preferiscono privilegiare quelle questioni strategicamente più utili per acquisire consenso e preferenze o anche perché non riescono più a rimettere in carreggiata l'intera macchina delle novità per le pensioni, ma l'elenco delle urgenze ha subito una sostanziale riscrittura. E poco cambia spostandosi tra le differenti forze perché il medesimo atteggiamento si riscontra tra tutti, sia nella maggioranza e sia tra chi non ha alcuna facoltà decisionale. A preoccupare è però anche un altro aspetto: le novità per le pensioni già concordate e messe nero su bianco non stanno ancora vedendo il nastro del traguardo e il rischio di fallimento pressoché totale è una delle eventualità da tenere in considerazione.

La priorità non è più il rilancio delle novità per le pensioni

Allargando lo sguardo anche oltre le assise e comprendendo anche gli altri attori protagonisti del nostro Paese, emerge come per nessuno le novità per le pensioni siano adesso una priorità. Il quadro attuale è il seguente

  1. per l'esecutivo l'importanza assoluta è quella di mettere a posto i conti e al massimo procedere con una revisione dei costi occupazionali, ma senza legarli in alcun modo a un progetto di rilancio delle novità per le pensioni e dunque insistendo su quell'errore che si sta rivelando fatale;
  2. per gli imprenditori, come dimostrato dalle recenti prese di posizione nelle assemblee collettive, è adesso prioritaria la revisione delle imposte, anche al di là del comparto occupazionale, e di conseguenze le novità per le pensioni ed esattamente l'avvicendamento tra ragazzi e anziani non è più il prossimo obiettivo;
  3. per i rappresentanti dei dipendenti le urgenze sono adesso i buoni per le attività ovvero l'attività di contrasto alla loro reintroduzione (sotto differente forma), rispetto a cui è necessario evidenziare come mai sulle novità per le pensioni hanno mostrato lo stesso impeto.

Si tratta di un dato di fatto incontrovertibile e che in qualche modo giustifica la posizione di chi attende con ansia un cambio di guardia alla guida del Paese per rilanciare una volta per tutte le novità per le pensioni.

Esecutivo, imprenditori e rappresentanti dei dipendenti dimenticano novità per le pensioni

Prevale allora lo scoramento rispetto a queste differenti prese di posizioni che accomunano tutti, esecutivo, imprenditori e rappresentanti dei dipendenti. Ma c'è anche dello stupore perché poi resta ancora molto da fare sulle novità per le pensioni e, anzi, alcuni progetti erano già stati avviati per poi bloccarli di troppo. Ad esempio

  1. l'introduzione dell'assegno universale come prossima novità per le pensioni, rispetto a cui si registra una convergenza di vedute sullo strumento in sé, anche se non sui dettagli;
  2. la crescita delle pensioni inferiori, che per alcune forze è sempre stata al primo posto del progetto di rilancio delle novità per le pensioni al costo di sacrificare altri capitoli di spesa;
  3. la revisione del costo dei dipendenti, magari da associare a un progetto di rilancio delle novità per le pensioni che passi dall'avvicendamento tra ragazzi e anziani così da raggiungere due scopi con una sola azione;
  4. il ripensamento delle imposte con sistemi inediti da affiancare alle novità per le pensioni.

Si tratta di una serie di progetti messi adesso in stand-by, in attesa di capire quando potranno essere finalmente ripresi, ma anche di sapere i reali motivi dell'interruzione improvvisa. Di più: a quando la chiusura dei fascicoli in corso sulle novità per le pensioni? In ballo ci sono provvedimenti importanti, dalle mini pensioni, con o senza oneri, a quota 41 pensata per chi ha iniziato l'occupazione sin da giovanissimi. Anche questo è uno dei segnali più chiari (e preoccupanti) dell'importanza ora assegnata alle novità per le pensioni.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il
Puoi Approfondire