Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 resoconto eventi ieri e prossimi per rilancio pensioni

I prossimi sei eventi che si terranno a brevissimo e che potrebbero avere importanti impatti su ulteriori novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

pensioni novità sei eventi prossimi rilancio pensioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:30): I primi eventi che si attendevano sono già avvenuti ieri per le novità per le pensioni e ulteriori se ne attendono. Il primo è stato l'ennesimo slittamento delle revisioni per le pensioni un ennesimo segnale nelle ultime notizie e ultimissime non positivo. Il secondo è stata la questione della sostenibilità della maggioranza che con gravi difficoltà è riuscita a tenersi anche questa volta in Aula. Ma gli eventi più rilevanti anche in vista di future elezioni subito devono ancora arrivare e li abbiamo visti sotto.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:01): Vediamo allora quale tra questi eventi quali più incideranno realmente da subito sulle novità per le pensioni. Si tratta infatti di eventi di varia natura e in sedi differenti, a dimostrazione di come le decisioni ultime notizie e ultimissime possano arrivare da più parti nelle  Ma tenendo sempre ben presente come non sia affatto scontato che tutto si risolva per il meglio.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 03:01):  A breve dovranno essere assunte decisioni che sulle novità per le pensioni avranno ripercussioni importanti. Ma mentre su alcune questioni è calata una coltre di pessimismo nelle ultime notizie e ultimissime, su altre è lecito nutrire ancora un assai cauto e lieve ottimismo che possa rappresentare i passaggi preliminare di un percorso di mutamenti.

Mentre ancora resta da chiudere la partita sulla definizione del sistema per elezioni subito, che stando alle ultime notizie sembra ancora dividere le diverse forze all’indomani delle ultime notizie sul’accordo saltato sul sistema per elezioni subito basato sul sistema teutonico proporzionale tra i quattro grandi, attuale maggioranza, Schieramento del Cavaliere, Carroccio e pentastellati, ci si avvia verso sei importanti eventi che potrebbero rivelarsi decisamente esplicativi e fondamentali per capire come andranno avanti le cose sia da un punto di vista prettamente politico sia per quanto riguarda la possibilità di rilancio di iniziative urgenti e importanti novità per le pensioni.

I prossimi sei eventi per rilancio di novità per le pensioni

I sei eventi che si terranno a brevissimo e potrebbero rivelarsi importanti anche per un concreto rilancio delle novità per le pensioni sono:

  1. decidere tra 48 ore se portare avanti la revisione per le pensioni, che come confermano le ultime notizie sembra caduta nel dimenticatoio;
  2. capire se si andrà avanti con il momento successivo per le novità per le pensioni;
  3. esito dei ballottaggi delle elezioni comunali;
  4. nuovo voto sul Ddl Liberalizzazioni;
  5. ulteriori trattative per possibili alleanze;
  6. prossime riunioni per le misure economiche d’autunno.

Andare avanti con la revisione delle pensioni e momento successivo di ulteriori novità per le pensioni

Tra 48 ore, stando a quanto riportano le ultime notizie, bisognerà decidere se andare avanti con il piano di revisione delle pensioni, che sarebbe fondamentale ma che sembra essere del tutto caduta nel dimenticatoio. Si tratterebbe, in realtà, di una decisione piuttosto simbolica, considerando che sarebbe un punto di partenza importante per capire come si potrà andare avanti con le ulteriori novità per le pensioni. Solo, infatti, una volta chiusa la partita sulle ultime novità per le pensioni di mini pensione con e senza oneri d quota 41, di cui mancano ancora gli atti finali ma che avrebbero dovuto già essere in vigore dallo scorso primo maggio, si potrà andare avanti con l’eventuale momento successivo di analisi di ulteriori novità per le pensioni. Da tempo se ne parla, ma da tempo è tutto bloccato e resta ancora da capire quali sarebbero le ulteriori novità per le pensioni da rilanciare tra:

  1. novità per le pensioni per i giovani;
  2. novità per le pensioni di revisione delle probabilità di vita;
  3. novità per le pensioni di quota 100;
  4. novità per le pensioni di quota 41 per tutti.

E resta da capire se almeno una di queste novità per le pensioni potrebbe rientrare nelle nuove decisioni economiche autunnali.

Esito dei ballottaggi delle elezioni comunali e ripercussioni su novità per le pensioni

Altro importante evento che si terrà a brevissimo, secondo le ultime notizie, potrebbe essere l’esito dei ballottaggi delle elezioni comunali che potrebbero segnare la ripresa dell'idea di elezioni subito, tanto che subito dopo il ballottaggio è stata già fissata una riunione ufficiale di discussione proprio del sistema per elezioni, ma tutto dipenderà dai risultati che potrebbero condizionare schieramenti e alleanze, ma al momento, secondo le ultime notizie, sembra che a prevalere sia l'idea di prendersi tempo per riorganizzazioni sia interne che esterne, soprattutto all’indomani della grande caduta dei pentastellati alle comunali, un risultato inaspettato ma che, come riportano le ultime notizie, avrebbe decisamente indotto determinate riflessioni importanti su quelli che potrebbero essere i possibili prossimi scenari politici.

Stando alle ultime notizie, considerando le intenzioni di centrosinistra e centodestra da sempre pronti a fermare l’avanzata dei pentastellati e il loro populismo, proprio sfruttando la loro nuova debolezza, potrebbero spingere per andare ad elezioni subito, ma fatto solo nella prospettiva di ‘abbattere’ un nemico, probabilmente non porterebbe alcun risultato positivo né per quanto riguarda il rilancio di importanti novità per le pensioni né per quanto riguarda altre iniziative urgenti.  

Ddl Liberalizzazione e impatto su rilancio di novità per le pensioni

Ancora in Commissione il Ddl Liberalizzazioni potrebbe ricevere a brevissimo la fiducia, e, come ben sappiamo ormai, comprende una norma che prevede la possibilità di smettere antitempo di 24-48 mesi. In particolare, la norma strettamente collegata alle novità per le pensioni di uscita anzitempo potrebbe permettere di anticipare l’età pensionabile fino a due anni a tutti i lavoratori iscritti ai fondi delle singole casse di categorie, come avvocati, medici, architetti, giornalisti, architetti. La richiesta di uscita anzitempo varrebbe nel caso di non occupazione da lungo tempo o di cessazione della propria attività e si potrebbe ottenere riscattando quanto versato nel fondo fino al momento della richiesta di pensione. Questa novità per le pensioni, se approvato il Ddl Liberalizzazioni, potrebbe rappresentare la prima reale modifica dei requisiti di pensione approvata dall’attuale esecutivo.

Trattative per alleanze e conseguenze per novità per le pensioni
 

Le ultime notizie sulla grande confusione politica che sta interessando le discussioni sul sistema per elezioni subito quasi sono arrivate ad imporre riorganizzazioni interne alle diverse forze e nuove prospettive di alleanze, anche inedite, che si stanno rendendo sempre più necessarie così come lo è trovare convergenze all’interno sia di centrosinistra che di centrodestra, cercando di risolvere le tensioni, per esempio, tra attuale maggioranza e scissionisti, anche se sembra piuttosto difficile, o tra Carroccio e Schieramento del Cavaliere.

Servirebbero figure ad hoc per ricucire i rapporti interni rotti e servirebbe definire punti precisi da rilanciare per avere le idee chiare sul da farsi, anche in riferimento alle diverse alleanze che potrebbero rivelarsi fondamentali per il rilancio di importanti novità per le pensioni, considerando che alcune forze come Carroccio e Mpd le considerando prioritarie, forse più di altre forze, motivo per il quale potrebbero tornare decisamente alla ribalta.

Riunioni per decisioni economiche autunnali e ripercussioni su novità per le pensioni

Nel frattempo, proseguono le riunioni per la definizione delle decisioni autunnali finanziarie che questo esecutivo quanto meno dovrebbe stilare per poi capire se chiuderle definitivamente o lasciarle aperte, in eredità al prossimo esecutivo nel caso di elezioni subito. In questo caso, toccherebbe al nuovo esecutivo chiudere le misure abbozzate dall’attuale esecutivo o eventualmente ridefinirle, ma se non si andasse ad elezioni subito e toccasse all’attuale esecutivo mettere a punto le nuove decisioni economiche, l’auspicio è che in esse possa rientrare almeno una delle ulteriori novità per le pensioni del momento successivo.

E si tratta, appunto, di un auspicio, considerando che le ultime notizie hanno chiaramente spiegato come ci si stia maggiormente orientando su un nuovo taglio delle imposte per favorire gli occupati, misura che però ancora una volta potrebbe rivelarsi decisamente errata come già accaduto con il precedente esecutivo e che non avrebbe il vantaggio, come le importanti novità per le pensioni per esempio di quota 100, di rilanciare davvero l’occupazione.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il
Puoi Approfondire