Tracce e titoli maturità 2017 analisi del testo, saggio breve, articolo giornale, tema attualità, tema storico più probabili

La prima prova scritta della maturità , quella di italiano, è in calendario per mercoledì 21 giugno alle 8.30. Ma quali sono le tracce possibili?

Tracce e titoli maturità 2017 analisi de

Maturità 2017: tracce e titoli



Sono quattro le tipologie di tracce tra cui scegliere per la prima prova di maturità, quella di italiano, in calendario mercoledì 21 giugno 2017 alle 8.30: analisi e commento di un testo letterario, saggio breve o articolo di giornale, tema storico o tema di attualità. E come un copione che si ripete, si inseguono le indiscrezioni sulle possibili tracce e i titoli scelti dal Miur. Naturalmente si tratta di un'operazione piuttosto teorica ma che, sulla base del trend e degli elementi degli scorsi anni, possono rivelarsi interessanti. Tenendo così presente che nella maggior parte dei casi si tratta di mere speculazioni, tra gli autori circolano i nomi di Giovanni Pascoli, Giuseppe Ungaretti, Eugenio Montale, Giosuè Carducci, Umberto Saba, Salvatore Quasimodo. Le prove scritte sono complessivamente tre con le prime due a carattere nazionale e la terza dalle singole commissioni d'esame. Se la prima è comune a tutti gli indirizzi di studi, la seconda è specifica per l'indirizzo frequentato.

Tracce e titoli maturità 2017: quali i più probabili

Come deciso alcuni giorni fa dal Ministero dell'Istruzione, la prima prova scritta, quella di italiano, è in calendario per mercoledì 21 giugno alle 8.30 per una durata massima di 6 ore. La seconda prova, variabile in base all'istituto scolastico, è in programma giovedì 22 giugno alle 8.30. La durata è comune quasi per tutti ed è di 6 ore. Sono esclusi, tra gli altri, alcuni indirizzi come i Licei musicale, coreutico, artistico, dove si svolge in due o più giorni. La terza prova, anch'essa differente in base alla scuola, è prevista lunedì 26 giugno alle 8.30. Il suggerimento è di prestare attenzione ai tanti anniversari di questo 2017, come quelli dell'approvazione del primo farmaco per combattere il virus dell'HIV; della morte di Madre Teresa di Calcutta; della prima puntata dei Simpsons; del lancio sul mercato della prima generazione di iPhone; della morte della principessa Diana; della guerra dei 6 giorni;

E poi ci sono le ricorrenze dell'arresto di monsignor Paul Marcinkus, coinvolto nello scandalo del crack del Banco Ambrosiano; della morte di Andy Warhol, maestro della pop art; della messa in onda del primo episodio della soap opera Beautiful; della prima trasvolata in solitario di Charles Lindbergh; della costruzione del Golden Gate di San Francisco; della guerra del Biafra; del Premio Nobel a Dario Fo; dell'avvio del protestantesimo di Martin Lutero; della rivoluzione d'ottobre, fase finale della rivoluzione russa.

Per aggiornamenti costanti sulla alla maturità 2017 ovvero per conoscere le tracce assegnate agli studenti e le relative soluziono o traduzioni (nel caso della versione di latino al liceo classico in occasione delle giornate successive di questa stagione di esami) è possibile consultare i siti sul mondo scolastico come ScuolaZoo.it, OrizzonteScuola.it, Skuola.net e Studenti.it. Ma anche noi saremo in prima linea nella giornata di mercoledì. E poi, in fin dei conti basta avere un profilo Facebook o un account Twitter per vedersi comparire tracce e commenti. D'altronde queste piattaforma fanno della rapidità e della viralità due delle caratteristiche distintive.

Nelle Province Autonome di Trento e Bolzano, sono ammessi alla maturità 2017 gli studenti che hanno conseguito il diploma professionale al termine del percorso IeFP quadriennale, che hanno positivamente frequentato il corso annuale che si conclude appunto con l'esame di Stato. Sono considerati candidati interni. Nel rispetto di quanto disposto nel capitolo 2 "Struttura e articolazione dell’esame di Stato conclusivo del corso annuale", l'ammissione degli studenti all'esame di Stato è deliberata dal consiglio di classe della stessa istituzione formativa che realizza il corso annuale, la quale attribuisce agli stessi anche il credito scolastico. Agli scritti di questa maturità 2017 - ricorda il Ministero dell'Istruzione - segue un colloquio. Per il secondo ciclo si svolge sulla base degli obiettivi specifici di apprendimento del corso e in relazione alle discipline di insegnamento dell'ultimo anno.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il