Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 slittamento elezioni subito da tre significati

I diversi significati delle elezioni subito rimandare, posizioni delle diverse forze e possibili impatti su rilancio di novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

pensioni novità triplici significati elezioni subito rinviate



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:20): I tre significati analizzati riguardano sia le singole forze e le alleanze e cosa al momento sembra prevalare con implicazioni per le novità per le pensioni. Dinamiche che rafforzano l'idea di un prevalere di convenienze personali che nelle ultime notizie e ultimissime hanno avuto la meglio

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:01): E i sgnificati di questo rinvio sono rilevanti anche per quello che per le novità per le pensioni si potrà fare subito ora che nelle ultime notizie e ultimissime sembra sia stato chiarito che le elezioni vi saranno nel loro normale termine

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:30):  Vi sono tre significative perlomeno dal rinvio delle elezioni tutti collegabili alle novità per le pensioni alcuni in senso più stretto altri meno, ma comunque, condizionanti nelle ultime notizie e ultimissime non poco.

Le discussioni per decidere il sistema per elezioni si riprenderanno in Aula a settembre: sono queste le ultime notizie  decise dalla riunione della Conferenza dei capigruppo, che, in base all'andamento dell'iter in commissione, deciderà alla vigilia della pausa estiva se il provvedimento sarà all'ordine del giorno nella prima settimana dei lavori all’indomani della pausa estiva. Piuttosto critici, come facilmente immaginabile, i pentastellati che, nel frattempo, secondo le ultime notizie avrebbero preparato la propria proposta di sistema per elezioni, rilanciando l'estensione del legalicum anche per Palazzo Madama. Fortemente contro la decisione di rimandare il sistema per elezioni subito il Carroccio, che invece avrebbe voluto elezioni subito e lo stesso Carroccio si è detto disposto a votare qualsiasi sistema di elezione purché si dia ai cittadini la possibilità di scegliere i propri rappresentanti.

Triplici significati da elezioni subito rinviate

Il rinvio di elezioni subito, alla luce delle ultime notizie, sembra avere un triplice significato:

  1. il primo, principale significato, che ha fatto infuriare il Carroccio è ch il segretario della maggioranza accerchiato dai suoi sia sempre più convinto di voler stringere un’alleanza con il Cavaliere, ipotesi che creerebbe creare sicuramente malcontenti sia all'interno della forza del Cavaliere sia del Carroccio;
  2. il secondo significato è che ogni forza ha ancora grossi problemi interni e non è ancora davvero pronta ad andare ad elezioni subito, anche se probabilmente il centrodestra avrebbe potuto intraprendere la strada per elezioni subito se avesse deciso di seguire le  idee del consigliere regionale della Liguria;
  3. il terzo significato è che sembra aver ancora una volta vinto l'idea del singolo interesse, la convenienza del potere invece di sfruttare un’occasione senza dubbio positiva, favorita dalle nuove aperture da parte di organismi internazionali e dalla Comunità stessa, e che avrebbe certamente contribuito al miglioramento della situazione interna del Paese, ancora critica nonostante, come riportano le ultime notizie, alcuni esponenti continuino a ripetere che le cose stanno migliorando.

Elezioni subito rinviate, situazione delle forze e impatto su novità per le pensioni

All’indomani delle ultime notizie sulle elezioni subito rinviate, c’è grande fermento all’interno di un centrodestra che sembra essere tornato alla conquista del Paese soprattutto dopo i risultati delle ultime elezioni comunali, e che vorrebbe spingere verso una grande riunione di tutte le forze del centrodestra. Lo stesso Cavaliere avrebbe parlato di un centrodestra riunito ma è lo stesso Cavaliere che sembrerebbe guardare, secondo le ultime notizie, con più interesse ad una alleanza con il segretario della maggioranza. Non sembra, infatti, che il Cavaliere sia ben disposto verso nuove aperture nei confronti del leader del Carroccio. Molto però potrebbe dipendere dal sistema per elezioni che si sceglierà: è saltato l’accordo sul sistema per elezioni subito proporzionale basato sul modello teutonico, ma se ne parla ancora, mentre sembrerebbe essere tornato in discussione anche il maggioritario. Il Cavaliere sarebbe più propenso al proporzionale, cosa che porterebbe ad una rinnovata alleanza con l’attuale maggioranza, diversamente dall’orientamento verso cui spingerebbe invece il maggioritario che porterebbe, invece, a nuove rinnovate grandi riunioni delle due principali forze di centrodestra e centrosinistra, nonostante le divergenze esistenti in entrambe le forze, soprattutto  tra Cavaliere e leader del Carroccio da una parte e attuale maggioranza e scissionisti dall’altra.

Ma l’alleanza tra Cavaliere e segretario della maggioranza, stando alle ultime notizie, si prospetterebbe come una mossa fatta unicamente per convenienza e che non porterebbe a nessun rilancio di quei provvedimenti oggi bloccati, novità per le pensioni comprese, che continuerebbero a rimanere tali, non portando, dunque, a nulla di buono per lo sviluppo del nostro Paese.

Eppure sappiamo ormai quanto per la ripresa sia necessario sbloccare le iniziative urgenti lasciate in sospeso, da importanti provvedimenti come quelli relativi al nuovo codice antimafia e al diritto di riconoscimento della cittadinanza italiana ai nati nel nostro Paese da genitori stranieri, a novità per le pensioni già approvate, come novità per le pensioni di mini pensione con e senza oneri e di quota 41, per cui si attendono ancora gli atti finali che in realtà avrebbero dovuto essere presentati lo scorso mese di marzo, e ulteriori novità per le pensioni del momento successivo.

Probabilmente proprio queste ultime, tra le quali però non dovrebbero rientrare novità per le pensioni di quota 100 e novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza alcun onere, potrebbero essere riprese a giorni, per riuscire ad inserire quanto meno una delle ulteriori novità per le pensioni del momento successivo nelle nuove misure economiche d’autunno. Solo dopo l’estate, forse, quando si tornerà a parlare di elezioni subito e relativo sistema e si saprà effettivamente come organizzarsi per nuove urne verranno poi rilanciate le profonde novità per le pensioni di quota 100, quota 41 per tutti o revisione dell’attuale sistema, che, essendo particolarmente care ai cittadini, potrebbero permettere alle diverse forze di conquistare nuova fiducia, consensi, voti ed elettori. Ma la strada verso il cambiamento sembra ancora molto lunga.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il