Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 attese triplici da differenti due eventi

Un doppio evento per un concreto rilancio di ulteriori novità per le pensioni: prossimi appuntamenti e cosa aspettarsi

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

pensioni novità attese doppio evento rilancio pensioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:47): Rispetto alle aspettative iniziali sulle novità per le pensioni si registra una parziale delusioni nelle ultime notizie e ultimissime rispetto alle attese. Ecco come è andata in questo articolo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:01): Con il ricominciare delle riunioni sulle novità per le pensioni tornano d'attualità tutte quelle questioni messe fin qui da parte, come l'opportunità di prevedere una pensione per i ragazzi o lo stanziamento di più soldi per le mini pensioni senza oneri. Proprio questo non è uno dei punti più condivisi nelle ultime notizie e ultimissime nonostante le tante richieste di accesso a questo sistema

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:30): Si rimette in moto il confronto sulle novità per le pensioni e si ripresenta la necessità di affrontare due dei punti più caldi. Il primo riguarda la posizione dei ragazzi, coloro che soffriranno più di altri le incertezze raccontate nelle ultime notizie e ultimissime. Il secondo coinvolge i soldi, eventualmente maggiori, da riversare su mini pensioni e quota 41, già passate.

Un doppio evento pronto a tenersi e che potrebbe rivelarsi di grande importanza per la revisione dell’attuale sistema con novità per le pensioni che potrebbero ‘ammorbidire’ gli attuali requisiti di pensione: stiamo parlando della ripresa del Patto di Fabbrica e della nuova riunione in programma a brevissimo tra rappresentanti dell’esecutivo ed esponenti dell’esecutivo. Si tratta di eventi nel corso dei quali, stando a quanto riportano le ultime notizie, l’attenzione dovrebbe essere puntata essenzialmente su:

  1. novità per le pensioni per i ragazzi, per assicurare loro sin da ora la possibilità di arrivare ad avere una pensione dignitosa, anche se, sempre secondo le ultime notizie, vi sarebbero diverse priorità che dovrebbero essere considerate prima, appunto;
  2. decisione di stanziare ulteriori soldi per l’estensione della possibilità di uscita con le ultime novità per le pensioni approvate di mini pensioni con e senza oneri e quota 41, per cui sono già state presentate molte richieste. Ma si tratterebbe di uno stanziamento ulteriore, che costerebbe qualche centinaia di milioni di euro che rappresenterebbe un vero e proprio spreco, considerando che si tratterebbe di soldi che potrebbero essere tenuti da parte per essere investiti in vere e proprie novità per le pensioni considerando che le ultime mini pensioni e quota 41 sono considerate per di più misure di sostegno e non per tutti, dunque.

Appuntamento con Patto di Fabbrica e conseguenze per novità per le pensioni

Il primo appuntamento tanto atteso e che potrebbe rivelarsi significativo per un rilancio di novità per le pensioni è la ripresa del cosiddetto patto di fabbrica che tra meno di 24 ore dovrebbe tornare in discussione. I nuovi confronti saranno avviati nuovamente tra imprenditori e rappresentanti dei dipendenti, dimostrando una poca fiducia nei confronti dell’esecutivo, nonostante le ultime notizie confermino come gli stessi imprenditori, solo qualche tempo fa, abbiano già espresso pieno appoggio al nuovo piano di taglio delle imposte sull’occupazione per i neo assunti più che alle importanti novità per le pensioni, come quota 100 e quota 41 per tutti senza oneri. Il rilancio del patto di fabbrica pone al centro dell'interesse il lavoratore e lo stesso presidente degli industriali avrebbe chiaramente spiegato di volere una nuova fase di collaborazione con i rappresentanti dei rappresentanti per avviare una revisione del sistema nel nostro Paese, volta al raggiungimento di una maggiore efficienza e produttività. Stando a quanto riportano le ultime notizie, il nuovo patto di fabbrica dovrebbe puntare ad:

  1. aumento dei salari;
  2. aumento di efficienza e produttività;
  3. rilancio dell’occupazione attraverso novità per le pensioni che favoriscano l’interscambio.

E’ come se il mondo degli imprenditori, insieme ai rappresentanti dei dipendenti, volesse riprendere quanto già avviato singolarmente in alcune realtà imprenditoriali importanti. Citiamo i casi di Ducati e Luxottica, senza dimenticare Fca o Banca Intesa, che in maniera del tutto autonoma, per sostenere l’interscambio e spingere la propria crescita interna attraverso nuova spinta alla produttività, hanno avviato novità per le pensioni interne, da staffetta e turn over a quota 100, e ulteriori misure di sostegno per i propri dipendenti. Si tratta di esempi che, come confermano le ultime notizie, stanno dando i loro risultai e che dovrebbero essere estesi a livello nazionale. E forse la ripresa di questo Patto di Fabbrica potrebbe, finalmente, allargare l’approvazione di queste stesse novità per le pensioni.


Nuova riunione tra esecutivo e rappresentanti dei dipendenti e attese per ulteriori novità per le pensioni

Ulteriori attese di novità per le pensioni si aspettano dalla prossima riunione in programma tra rappresentanti dell’esecutivo e rappresentanti dei dipendenti che le ultime notizie confermano si terrà tra 24 ore circa. Una nuova riunione che, stando alle ultime notizie, dovrebbe riprendere il momento successivo di analisi e fattibilità di ulteriori novità per le pensioni, con l’intenzione di inserire almeno una delle ulteriori novità per le pensioni nelle prossime misure economiche strategiche d’autunno. Manca, però, ancora la certezza di quali potrebbero essere le ulteriori novità per le pensioni del momento successivo. Secondo le ultime notizie, l’attenzione potrebbe concentrarsi su:

  1. novità per le pensioni di aiuto per permettere ai ragazzi di arrivare al raggiungimento della pensione finale;
  2. novità per le pensioni in base alla tipologia di attività, tra chi è impiegato in attività faticose o chi è entrato prestissimo nel mondo occupazionale;
  3. novità per le pensioni di revisione o blocco totale del sistema delle probabilità di vita;
  4. novità per le pensioni con eventuale aumento di soldi per le ultime novità per le pensioni approvate di mini pensioni senza oneri e quota 41;
  5. novità per le pensioni con introduzione dell’assegno universale per chi è rimasto senza occupazione.

E’, infatti, possibile che nel corso della riunione si discuta della probabilità di erogare più soldi per le ultime  novità per le pensioni approvate di mini pensioni con oneri e quota 41 considerando chele ultime notizie parlano di richieste eccessive di tali novità per le pensioni, soprattutto per quanto riguarda la novità per le pensioni di mini pensione con oneri. Da quanto si evince dalle ultime notizie, dovrebbero rimanere per ora fuori dal momento successivo delle ulteriori novità per le pensioni le novità per le pensioni di quota 100 e novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza oneri che, secondo le indiscrezioni, potrebbero essere lasciate da parte per poi essere concretamente rilanciate quando si decideranno i tempi ufficiali di prossime elezioni. Rilanciandole in quel momento, infatti, permetterebbero alle diverse forze, che certamente le riporteranno tra i loro punti principali, di recuperare nuovi consensi, nuovi elettori e quindi nuovi voti.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il