Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni si rischia di replicare triplici errori

Sempre gli stessi rischi pronti a ripetersi relativi a ulteriori novità per le pensioni e ulteriori possibili sprechi: prospettive e attese

Pensioni ultime notizie quota 100, quota

pensioni novità tre rischi ritornano



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:01) Continua non solo ad esserci un sostanziale blocco per le novità per le pensioni, pur qualcosa muovendosi ma in una strada ristretta, si rischia anche di ripetere nelle ultime notizie e ultimissime gli stessi errori e di non imparare nulla da quanto fatto precedentemente

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): Le intenzioni non sembrano differenti e le novità per le pensioni non sono ritenute una priorità o comunque una questione da affrontare in maniera integrata per la crescita di posti nelle attività. I segnali sono evidenti nelle ultime notizie e ultimissime così come il rischio di continuare a ripetere gli stessi errori anche da parte di questo esecutivo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:30): Nonostante gli avvertimenti del passato sulle novità per le pensioni, il rischio di ripetere gli stessi errori ovvero di ripresentare iniziative poco efficaci è concreto. Anche il taglio imposte per favorire chi ricerca attività, paventato nelle ultime notizie e ultimissime, potrebbe non avere successo se non è legato a un progetto per permettere di smettere anzitempo.

Si torna a parlare di novità per le pensioni ma dopo l’approvazione delle ultime novità per le pensioni di mini pensione con e senza oneri e di quota 41, che in realtà ancora devono entrare in vigore, nonostante la loro ufficialità fosse stata fissata al primo maggio scorso, e per cui si attendono ancora gli atti finali, si teme che si possa andare incontro a nuovi rischi. Finora, infatti, le novità per le pensioni approvate, dalla staffetta, alle ultime, appunto, mini pensione con e senza oneri e quota 41, non sembrano essere state e preannunciarsi, rispettivamente, decisamente positive e il rischio è che le ulteriori novità che si vorrebbero approvare possano rivelarsi altrettanto inefficaci e solo un ennesimo inutile spreco di denaro. I tre principali rischi che si temono riguardano:

  1. il taglio imposte per favorire chi ricerca attività, tornato in auge, particolarmente richiesto dagli imprenditori, ma che in realtà rischia di non avere successo non essendoci posti per le attività che devono essere creati;
  2. novità per le pensioni che sembrano concentrarsi sempre sui ragazzi per favorire loro una pensione dignitosa, ma, in realtà, ci sarebbero priorità molto più urgenti;
  3. l’aumento di soldi per le ultime novità per le pensioni di mini pensioni con oneri e senza oneri e quota 41 che hanno avuto forti richieste, ma che potrebbero rappresentare un ennesimo spreco.

Taglio delle imposte su occupazione e conseguenze per novità per le pensioni

Stando a quanto riportano le ultime notizie, il mondo degli imprenditori, così come quello degli industriali, che non hanno mai nascosto di essere favorevoli all’introduzione di importanti novità per le pensioni come quota 100 e quota 41 per tutti senza oneri, soprattutto perché collegate al rilancio dell’occupazione, sembrerebbe essere tornato a sostenere la proposta di un nuovo taglio delle impostazioni sull’occupazione dei neo occupati, misura che, a loro dire, favorirebbe le aziende ma che, in realtà, a ben vedere, non avrà particolare efficacia sul rilancio della stessa occupazione. E si tratta di un rischio decisamente verosimile, considerando che la precedente esperienza in tal senso, con l’approvazione della nuova norma per l’occupazione introdotta dal precedente esecutivo, non ha portato a nulla di buono. Dopo, infatti, i primi mesi di boom di assunzioni stabili che sembravano poter decisamente cambiare la prospettiva occupazionale del nostro Paese, tutto è tornato a bloccarsi e le ultime notizie relative proprio all’andamento dell’occupazione nel nostro Paese ne sono una conferma: ancora bassa quella per i ragazzi, ancora in stallo il tasso generale.

E si teme che un’ulteriore misura in tal senso possa rappresentare solo un inutile spreco di soldi. Secondo le stime, infatti, per un nuovo taglio del costo occupazionale sarebbero stati stimati circa 15 miliardi di euro, una cifra consistente e decisamente più elevata dei circa 7 miliardi di euro che servirebbero per la novità per le pensioni di quota 100 e dei circa 5 miliardi di euro che servirebbero per la novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza oneri. Con la differenza, ulteriore, che queste ultime due novità per le pensioni avrebbero decisamente più vantaggi rispetto al taglio delle imposte sull’occupazione, perché non comporterebbero alcun rischio ma avrebbero la convenienza di:

  1. rilanciare l’occupazione, soprattutto per i ragazzi;
  2. rilanciare produttività ed efficienza;
  3. rilanciare i consumi;
  4. recuperare risparmi, ma nel lungo periodo.

Novità per le pensioni per i ragazzi e ulteriori priorità

Altri rischio che si potrebbe correre è legato all’intenzione di attuazione di novità per le pensioni per i ragazzi. Stando a quanto riportano le ultime notizie, infatti, a brevissimo dovrebbe essere ripreso il momento successivo di analisi di ulteriori novità per le pensioni. Tra circa 24 ore, infatti, dovrebbero nuovamente riunirsi esponenti dell’esecutivo e rappresentanti dei dipendenti per riprendere il momento successivo di analisi di ulteriori novità per le pensioni, per inserire almeno una delle ulteriori novità per le pensioni nelle prossime misure economiche d’autunno. Stando alle ultime notizie, il momento successivo potrebbe prevedere novità per le pensioni di aiuto per permettere ai ragazzi di arrivare al raggiungimento della pensione finale ma, come sopra accennato, vi sarebbero priorità ulteriori da affrontare come:

  1. novità per le pensioni con introduzione dell’assegno universale per chi è rimasto senza occupazione;
  2. novità per le pensioni in base alla tipologia di attività, tra chi è impiegato in attività faticose o chi è entrato prestissimo nel mondo occupazionale;
  3. novità per le pensioni di revisione o blocco totale del sistema delle probabilità di vita;
  4. novità per le pensioni con eventuale aumento di soldi per le ultime novità per le pensioni approvate di mini pensioni senza oneri e quota 41.
  5. Nulla, però, al momento per quanto riguarda le novità per le pensioni le novità per le pensioni di quota 100 e novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza oneri che molto più probabilmente potrebbero essere rilanciate solo in occasione delle prossime elezioni, permettendo alle diverse forze di riconquistare consensi, voti ed elettori.

Aumento di soldi per le ultime novità per le pensioni di mini pensioni e rischio di ennesimo spreco

Ultimo rischio che potrebbe prospettarsi con eventuali prossime novità per le pensioni è quello di un ulteriore spreco di soldi che sarebbero quei centinaia di milioni di euro che, stando alle ultime notizie, dovrebbero essere ulteriormente stanziati per allargare le ultime novità per le pensioni di mini pensione con e senza oneri e di quota 41, considerando le tante richieste arrivate, soprattutto per le mini pensioni con oneri. Ma, considerando che non si preannunciano come novità per le pensioni vantaggiose e positive per tutti, si teme che questi ulteriori soldi saranno sprecati, anche considerando che non si tratta di vere e proprie novità per le pensioni ma più di misure di aiuto e sostegno, e che potrebbero essere messi da parte e impiegati per differenti novità per le pensioni positive e vantaggiose per tutti.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il