770 2017, Spesometro 2017, Dichiarazione dei Redditi, Irap: richiesta proroga scadenza. Tutte le nuove date

Non solo il 770 2017, partita aperta con la proroga e i suoi aggiornamenti per lo Spesometro relativo al primo semestre 2017.

770 2017, Spesometro 2017, Dichiarazione

770 2017 e Spesometro 2017: proroga



Troppi i cambiamenti e gli aggiornamenti introdotti dal governo Gentiloni a livello fiscale per non chiedere una proroga generalizzata di tutte le scadenze. Perché la tabella di marcia è di fatto saltata e i professionisti hanno bisogno di un maggior margine di tempo per dare seguito agli adempimenti. Non solo quelli relativi al 770 2017, ma anche allo Spesometro 2017, alla dichiarazione dei redditi e perfino all'Irap, l'Imposta regionale sulle attività produttive. Questa volta i commercialisti vanno oltre e nella missiva inviata al Tesoro, il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili non si limita a indicare una proroga generalizzata, ma fissa anche nuove scadenze, ricordando che la più imminente è quella del 770 2017 il cui ultimo giorno secondo il calendario è il 31 luglio.

770 2017, Spesometro 2017, Dichiarazione dei Redditi, Irap: le nuove date

E allora, andando più nel dettaglio delle richieste del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, le nuove date suggerite al Ministero dell'Economia sono le seguenti

  1. Modello 770 2017: dal 31 luglio al 2 ottobre 2017
  2. Invio telematico dichiarazione dei redditi: dal 2 ottobre al 15 ottobre 2017
  3. Invio telematico dichiarazione Imposta regionale sulle attività produttive: dal 2 ottobre al 15 ottobre 2017
  4. Spesometro relativo al primo semestre 2017: dal 18 settembre al 31 ottobre 2017

Il modello 770 2017 semplificato deve essere utilizzato dai sostituti d'imposta per comunicare in via telematica all'Agenzia delle entrate i dati fiscali relativi alle ritenute operate nell'anno 2016, i relativi versamenti e le eventuali compensazioni effettuate nonché il riepilogo dei crediti. Contiene i dati identificativi del dichiarante, quelli relativi ai versamenti e all'utilizzo dei crediti, i dati relativi alle somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi nonché quelli relativi alle ritenute. Sono tenuti a presentarlo semplificato coloro che nel 2016 hanno corrisposto somme o valori soggetti a ritenuta alla fonte.

Si tratta di società di capitali (società per azioni, in accomandita per azioni, a responsabilità limitata, cooperative e di mutua assicurazione) residenti nel territorio dello Stato; enti commerciali equiparati alle società di capitali (enti pubblici e privati che hanno per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attività commerciali) residenti nel territorio dello Stato; enti non commerciali (enti pubblici, tra i quali sono compresi anche università statali, regioni, province, comuni, ed enti privati non aventi per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attività commerciali) residenti nel territorio dello Stato.

Per quanto riguarda la compilazione del 770 2017, ricordando appunto come la questione della proroga sta tenendo banco nell'amministrazione finanziaria, in caso di mancata prosecuzione dell'attività da parte di altro soggetto, la dichiarazione deve essere presentata dal liquidatore, curatore fallimentare o commissario liquidatore, in nome e per conto del soggetto estinto. In particolare, nel frontespizio del modello, nel riquadro "dati relativi al sostituto" e nei prospetti che compongono la dichiarazione, devono essere indicati i dati del sostituto d'imposta estinto e il suo codice fiscale. Il liquidatore, curatore fallimentare o commissario liquidatore che sottoscrive la dichiarazione, deve invece esporre i propri dati esclusivamente nel riquadro del frontespizio "dati relativi al rappresentante firmatario della dichiarazione".

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il