Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 doppi elementi rilanciati da minoranza

Ancora caos nel centrosinistra, tra segretario e minoranza e i due elementi importanti rilanciati: attese per rilancio di novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

pensioni novità due elementi rilanciati minoranza



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): C'è una nuova opposizione interna che potrebbe spingere sulle novità per le pensioni al pari di quella che l'ha preceduta. Con la differenza che ci sono due elementi aggiuntivi nelle ultime notizie e ultimissime da tenere in considerazione, tra cui la possibilità di allargamento dell'intesa a quelle forze alternative di sinistra, adesso più numerose e compatte.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): Non è mai riuscita ad ottenere nulla la minoranza tantomeno per le novità per le pensioni, ma questa volta potrebbe essere differente perchè è una minoranza anche diversa dalla precedenti che si trova nelle ultime notizie e ultimissime in questa posizione dopo essere stata una parte significativa della maggioranza

Nel processo di riorganizzazione del centrosinistra, quando il segretario della maggioranza è ancora fortemente indeciso sulle prossime mosse che, secondo le ultime notizie, dovrebbero essere particolarmente orientate verso una rinnovata alleanza con la forza del Cavaliere, alleanza che, come abbiamo spesso spiegato, verrebbe fatta esclusivamente per mantenere il potere con il rischio che, esattamente come accaduto nella precedente esperienza di questo genere, non si faccia poi nulla da un punto di vista di cambiamenti concreti e positivi, lasciando pertanto anche bloccate le novità per le pensioni che invece sarebbero importanti per compiere primi passi verso un rilancio economico interno del Paese, anche la minoranza inizia a muoversi in maniera concreta. Non solo scissioni e intenzioni di rilanciare un centrosinistra alternativo a quello del segretario e in grado di rilanciare gli originari valori della stessa forza. Ma nuova spinta verso elementi inediti.

I due elementi rilanciati dalla minoranza

Stando a quanto riportano le ultime notizie, sarebbe principalmente due gli elementi che la minoranza sta rilanciando:

  1. il primo sarebbe quello delle alleanze, che si preannunciano decisamente interessanti per riuscire a rilanciare concretamente le novità per le pensioni;
  2. il secondo sarebbe quello di impegno sulle concrete misure da proporre ai cittadini, con gli orlandiani che hanno già steso un testo con misure prioritarie, tra cui figurerebbero le novità per le pensioni, e altre illustri personalità come Zingaretti, Cuperlo e ministro Franceschni che si sono detti particolarmente favorevoli ad un rilancio delle novità per le pensioni, senza dimenticare le misure di sostegno.

I movimenti delle minoranze, obiettivi e impatto sulle novità per le pensioni

Le ultime notizie relative ai nuovi movimenti delle minoranze del centrosinistra non fanno che confermare una situazione di continua tensione interna. Stando a quanto riportano le ultime notizie, in particolare, in occasione della nuova Assemblea tenutasi sarebbero emerse le posizioni fortemente critiche dei ministri Orlando e Franceschini nei confronti delle intenzioni di alleanze del segretario della maggioranza con il Cavaliere. E alle critiche lo stesso segretario, secondo le ultime notizie, avrebbe chiaramente risposto che ognuno è libero di andare dove vuole. Dopo le ultime notizie su primi scontri, continuano, dunque, ad essere duri i toni tra segretario della maggioranza e ministro della Cultura, in un dibattito in cui arriva ad occupare un posto di rilievo anche il Guardasigilli che in tema di alleanza parla di avvicinamento a Pisapia.

Al segretario della maggioranza, però, la questione alleanze non sembra interessare particolarmente perché, spiega, non è ciò che interessa principalmente i cittadini. Tuttavia, come sottolineato da Franceschini, senza alleanze non si potrà vincere e la necessità resterà comunque quella di trovare un nuovo equilibrio all’interno della forza. Il ministro della Giustizia Orlando ritiene che per ripartire e ricostruirsi, il centrosinistra abbia bisogno di alleanze, per esempio con Pisapia; aperto ad alleanze anche il ministro Franceschi, ma il segretario continua e non aprire a nessuna ipotesi. E ha ribadito come per cambiare il Paese il tema centrale non siano le alleanze quanto le misure chiare da portare avanti.

E se di misure chiare bisogna parlare, ci si chiede quali sarebbero le priorità per il segretario? Da scuola e istruzione a riconoscimento del diritto di cittadinanza italiana ai figli di genitori stranieri nati nel nostro Paese, a misure per le famiglie, mentre dal canto loro gli orlandiani, che non a parole ma nei fatti avrebbero già stilato un testo di priorità, ribadendo le loro note intenzioni, hanno rilanciato sulla necessità di misure di sostegno e di novità per le pensioni, come quota 100 e quota 41 per tutti, strettamente collegate al rilancio delle attività per i ragazzi. Per il ministro della Giustizia, così come per il ministro della Cultura, per poter davvero attuare misure in grado di dare nuovo slancio alla crescita del nostro Paese è necessario definire un programma importante e chiaro i cui contenuti siano condivisi, per poter lavorare insieme al raggiungimento degli obiettivi per il Paese stesso.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il