Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41, quota 100 Draghi, Coeuré, Villeroy

L'esecutivo sarà presto chiamato a mantenere la barra dritta continua, a elaborare un piano di ripresa, includente le novità per le pensioni, che vada oltre le agevolazioni esterne.

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

Pensioni ultime notizie e novità affermazioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 09:01): A questo punto ci vorrebbe uno strappo un sussulto per cercare di sfruttare in tempi rapidi lo spazio che rimane per le iniziative più urgenti, incluse le novità per le pensioni. Dall'altra parte si è visto più volte nelle ultime notizie e ultimissime che quando si è voluto fare qualcosa velocemente ci si è riusciti in 24-48 ore

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:30): E non c'è neanche un quadro tale che permette di credere facilmente che si possa ancora davvero sfruttare tale condizione positiva. Il caso delle novità per le pensioni è emblematico, ma così è per tutti i grandi capitoli nelle ultime notizie e ultimissime assolutamente bloccati

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 7:15): Il peccato è che questo elemento non è stato ancora sfruttato per le novità per le pensioni nè per le altre iniziative nonostante spesso nelle ultime notizie e ultimissime venisse sollecitato dallo stesso Draghi

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:30): Sono affermazioni da seguire con attenzione perchè da queste si può comprendere se uno degli elementi che doveva e ancora può essere usato per rilanciare le iniziative più urgenti, tra cui le novità per le pensioni, sta per scadere o quando nelle ultime notizie e ultimissime questo accadrà

La vera scommessa si giocherà probabilmente al termine della fase di stimolo del massimo istituto comunitario. Al di là della questione dell'occasione poco sfruttata per le novità per le pensioni e provvedimenti legati, anche per il nostro Paese si tratterà di camminare sulle gambe proprie, andando al di là delle incertezze registrate nelle ultime notizie pensioni a più riprese.

Le ultime posizioni di François Villeroy e conseguenze per novità per le pensioni

Se non si tratta di un avvertimento poco ci manca perché anche secondo François Villeroy, esponente dell'esecutivo di Francoforte, tutti i Paesi devono ricordare come lo stimolo attraverso il quantitative easing, l'immissione in circolo di maggiore liquidità attraverso l'acquisto di titoli nazionali, è ormai agli sgoccioli. Se poi l'opportunità non sia stata colta sul tavolo delle novità per le pensioni ovvero le attenzioni siano state rivolte altrove, è un'altra questione. Il transalpino utilizza due parole che sintetizzano al meglio la sua posizione: eterna e onnipotente. Sono quelle da escludere quando si parla delle decisioni accomodanti del massimo istituto comunitario. L'asprezza delle sue affermazioni non è certamente incoraggiante per il nostro Paese, che senza dubbio dovrebbe fare un mea culpa per quanto fatto e non fatto negli ultimi anni, chiamato adesso a mantenere la barra dritta continua, a elaborare un piano di ripresa, includente le novità per le pensioni, che vada anche al di là delle agevolazioni esterne. La scommessa non è semplice o comunque non lo sarà se il prossimo esecutivo continuerà ad andare di questo passo.

Le recenti posizioni di Mario Draghi e impatto su novità per le pensioni

C'è innanzitutto un aspetto positivo che viene fuori dalle recenti posizioni di Mario Draghi. Grazie all'immissione di liquidità attraverso il doppio momento del quantitative easing, la ripresa è stata chiara e tangibile. Un punto certamente a favore ma che, stando alla maggior parte degli osservatori, non è stata affatto sfruttato per favorire l'introduzione di quelle novità per le pensioni così tanto richieste o comunque provvedimenti che andassero nella stessa linea. Allo stesso tempo, questa situazione di favore è destinata a terminare molto presto. Entro un anno, stando a quanto trapela, ma comunque il via è stato dato. Ed è a quel punto che il quadro potrebbe diventare ancora più critico, anche oltre le novità per le pensioni, perché il nostro Paese sarà costretto a camminare sulle proprie gambe. Da qui l'invito a procedere con prudenza e senza fretta. Il problema è che dalle parti di Francoforte non tutti la pensano allo stesso modo e c'è chi spinge per una restrizione in tempi rapidi, anche se la dinamica del livello medio di prezzi, a cui si continua a fare riferimento, non è ancora durevole e non si sostiene da sola.

Le ultime affermazioni di Benoit Coeuré e impatto su novità per le pensioni

La Bce ha già informalmente avviato le procedure per fare un passo indietro rispetto alle facilitazioni concesse, anche al nostro Paese, attraverso le azioni monetarie, ma occorre molta attenzione. Mentre da queste parti si comincia a parlare di occasione persa, anche in relazione alle novità per le pensioni, o comunque non sfruttata fino in fondo, a invocare gradualità e trasparenza è Benoit Coeuré, membro del Consiglio direttivo della Bce. Nonostante i primi segnali di ripresa, appunto non valorizzati per rilanciare le novità per le pensioni, il livello medio dei prezzi è ancora al di sotto delle aspettative per cui sarebbe un errore fatale non mantenere alta la guardia. Di interessante c'è però un altro aspetto che emerge dalle ultime affermazioni di Benoit Coeuré da legare all'impatto sulle novità per le pensioni ovvero che non è stata ancora assunta una decisione definitiva da parte della Bce né sui tempi e né sui modi del suo passo indietro, anche perché non c'è comunanza di vedute. C'è una parte dell'Istituto convinta che sia dal punto di vista della quantità che della qualità, gli aggiustamenti continueranno a essere necessari.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il