Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni De Michelis, La Via, Avoli

Duro scontro tra Tesoro e magistratura contabile che mette a repentaglio passato presente e futuro delle novità per le pensioni aggiuntive.

Pensioni ultime notizie quota 100, quota

Pensioni ultime notizie e novità affermazioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:01) Sarebbero soldi interessanti se venissero recuperati che si potrebbero girare per diverse inizitiave tra cui le novità per le pensioni, ma soprattutto sarebbe un giudizio non di poco conto nelle ultime notizie e ultimissime sulle decisioni prese

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:30): Lo divergenza è in atto e coinvolge anche le novità per le pensioni. Tra la magistratura contabile e il Tesoro uscirà un vincitore con la prima che accusa la seconda di pratiche non corrette e il secondo che difende nelle ultime notizie e ultimissime la propria posizione. L'ammontare della cifra consentita è di quelle che rendono l'idea della posta in gioco.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:04): La Magistratura Contabile, infatti, è stata una delle poche realtà che ha dapprima criticato le novità per le pensioni che il Tesoro ha avallato, anche con poca convinzione, nelle ultime notizie e ultimissime, e poi ne ha chieste di ulteriori proprio per il ruolo fondamentale

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:08): Non è l'unica divergenza questa tra la Magistratura Contabile e il Tesoro, ma è sicuramente la più eclatante. Molte volte la MagistraturaContabile ha, infatti, sottolineato le novità per le pensioni necessarie anche quando nelle ultime notizie e ultimissime mancava il nulla osta proprio del Tesoro.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): Alcuni saranno i protagonisti, altri n rappresentaranno solo le parti del dibattimento che vi sarà tra Magistratura Contabile contro il Tesoro che da sempre è stato contrario alle novità per le pensioni adducendo spesso la manca di soldi. E proprio su soldi mal gestiti nelle ultime notizie e ultimissime vi sarà questo verifica

C'è la questione dei costi sostenuti dalle casse nazionali per operazioni spericolate da ricordare quando vengono avanzate le giustificazioni dell'assenza di coperture per le novità per le pensioni aggiuntive da prevedere nell'impianto nazionale. Ma evidentemente non reggono nelle ultime notizie pensioni alla luce dell'aspro scontro già in atto tra Tesoro e magistratura contabile.

Le ultime posizioni di Alberto Avoli e conseguenze per novità per le pensioni

Si va verso uno scontro senza precedenti tra la magistratura contabile e il Tesoro. Il fascicolo aperto è centrato sulle presunte responsabilità del Tesoro nella sottoscrizione di strumenti speculativi, garantendo così vantaggi a Morgan Stanley e senza quantificare gli effetti delle clausole inserite nei contratti. Una questione apparentemente tecnica quella sollevata dalla magistratura contabile guidata da Alberto Avoli, ma che poi non lo è così tanto quando viene ipotizzato un danno da 3 miliardi di euro. Fanno riflettere le dettagliate ricostruzioni dei flussi con tanto di tabelle sul fiume di soldi collettivi in gioco, se raffronto con l'operazione di centellinare le somme che da sempre caratterizza l'azione dell'esecutivo quando si ha a che fare con le novità per le pensioni e con provvedimenti simili. Al di là del versante della magistratura contabile, la questione anima anche il dibattito (novità per le pensioni o meno) con le ripetute richieste di maggiore trasparenza avanzate anche da parte degli esponenti istituzionali. Ad animarlo c'è la questione dei costi sostenuti dalle casse nazionali per operazioni di questo tipo.

Le recenti posizioni di Vincenzo La Via e impatto su novità per le pensioni

Guai in corso per Vincenzo La Via, per anni responsabile della gestione del debito pubblico, da cui sono conseguiti impedimenti per le novità per le pensioni e per altre disposizioni strettamente legate. Deve infatti difendersi dalla pesantissima accusa formulata dalla magistratura contabile, sulla base delle indagine delle Fiamme Gialle, di avere provocato danni danni per 112,8 milioni di euro. Si tratta di accuse che vanno provate e di responsabilità di accertare. Per la magistratura i dubbi sono però pochi e a suo dire Morgan Stanley avrebbe avuto la facoltà di aver chiuso sottoscrizioni senza tenere conto degli effetti invalidanti di clausola fuori misura, richiamata nonostante la sua applicazione rendeva aleatorio il rischio dell'investimento per lo Stato. E ancora: agli amministratori delle casse nazionali non è permesso sottoscrivere operazioni di carattere speculativo ma, secondo i magistrati, lo avrebbero fatto lo stesso. Senza poi tenere conto delle ripercussioni per quei comparti di spesa, come le novità per le pensioni, costantemente bisognose di coperture per riuscire a portare avanti un progetto di cambiamento.

Le ultime affermazioni di Paola De Micheli e impatto su novità per le pensioni

Nonostante le accuse molto gravi, il Tesoro cerca di difendere l'attività svolta nella gestione delle casse nazionali. E in ballo ci sono cifre molto elevate. E vale la pena ricordare come non si tratti del primo caso di scontro simile che ha già portato al blocco dell'introduzione di novità per le pensioni o provvedimenti collegati. Il Tesoro, anche attraverso il sottosegretario Paola De Micheli, cerca di far scivolare questa vicende nelle questioni non prioritaria, ma naturalmente l'attenzione rimane alta. Quando si ha a che fare con errori e sprechi di vario titolo, che vanno poi a impattare sulle novità per le pensioni, costantemente sacrificate per assenza di coperture concrete, è inevitabile che sul banco degli imputati salga l'attività dell'esecutivo e nello specifico il Tesoro per quanto effettivamente fatto nel contenimento di fenomeni adesso sotto la lente di ingrandimento della magistrature contabile. Ma al di là della specifica vicenda, Paola De Micheli sa bene come occorra una spinta più intensa anche da parte del Tesoro nell'individuazione degli sprechi e nelle conseguenti sforbiciate, senza accontentarsi di quanto finora fatto.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il